Allarme phishing, circola email truffa dell’Agenzia delle Entrate

In questi giorni è in circolazione una email truffa sui rimborsi fiscali, inviata da un falso indirizzo che cerca di far credere ai cittadini che si tratta di una comunicazione dell’Agenzia delle Entrate. E’ la stessa Agenzia a lanciare l’allarme phishing, denunciando che alcuni cittadini vittime di phishing hanno ricevuto via email false notifiche di rimborsi fiscali da parte delle Entrate. Le mail arrivano dall’indirizzo agenziaentrateit@secureserver.net

mail falsa dell'agenzia delle entrate, che fare
Attenzione alla mail truffa delle Entrate: come riconoscerla e cosa fare

E’ in circolazione una email truffa dell’Agenzia delle Entrate. Si tratta di un caso di phishing, ovvero una falsa comunicazione tramite posta elettronica che in questo caso cerca di coinvolgere i contribuenti per cliccare su un link, che consente ai delinquenti di avere accesso ad informazioni sensibili che verranno poi utilizzate per commettere atti fraudolenti.

Nel caso particolare dell’allarme phishing lanciato ieri dalla propria Agenzie, queste comunicazioni arrivano dall’indirizzo agenziaentrateit@secureserver.net e utilizzano il logo delle Entrate, invitando i contribuenti a cliccare sul link “Chiedere il rimborso”. Questo link rimanda ad un sito web che sembra quello dell’Agenzia delle Entrate ma non lo è, dove si chiede di inserire dati personali tra cui quelli della propria carta di credito.

L’Agenzia delle Entrate dà l’allarme, denunciando in una nota stampa che “è totalmente estranea all’invio di questi messaggi e raccomanda di non dare seguito al loro contenuto. Si tratta, infatti, di un tentativo di truffa informatica architettata per entrare illecitamente in possesso di informazioni riservate. Ricordiamo che l’Agenzia delle Entrate non richiede mai dati sulle carte di credito e non invia comunicazioni via e-mail relative ai rimborsi”.

Per maggiori informazioni su come proteggersi di fronte ad un attacco di delinquenti informatici, rimandiamo al nostro articolo Frode e-mail, come proteggersi del phishing secondo l’Abi.

 

Commenti Facebook: