Allarme “falla” su Internet Explorer

“Bucate”, così sono state definite le versioni dalla 6 alla 11 di Internet Explorer, il celebre browser Microsoft. Sì pare proprio così, gli hacker sono riusciti a creare una falla che rende il buon vecchio browser di tutti i tempi, assai vulnerabile. L’allarme, lanciato dalla dirigenza dell’azienda di Bill Gates è rivolto soprattutto agli uffici governativi, che sono stati caldamente invitati a trovare alternative più sicure.

Gli hacker minacciano Internet Explorer

Queste versioni purtroppo rappresentano il 55% del mercato pc per la navigazione Internet, secondo la società di ricerca Netmarketshare. Pertanto un attacco frontale questa volta potrebbe portare al danneggiamento assicurato tantissimi sistemi.

Microsoft sta comunque lavorando sodo per risolvere questo fastidiosissimo problema di Internet Explorer, il problema è che i Pc che eseguono Windows XP non riceveranno alcun aggiornamento essendo che Redmond ha concluso l’8 aprile l’assistenza tecnica del sistema operativo che fu lanciato tredici anni fa. Al giorno d’oggi infatti tra il 15 e il 25% dei computer di tutto il mondo hanno ancora in esecuzione XP.

Altre piccole e grandi disavventure colpiscono il mondo dorato di Bill Gates. Non più tanto dorato come una volta. Microsoft è indietro del resto su tutto il frangente dove si gioca la vera battaglia galattica del digitale; dati profilati, social network e tablet ancora non conoscono il suo predominio.

Confronta Offerte ADSL »

Commenti Facebook: