Al via la produzione nel nuovo stabilimento congolese di Eni

Tempi record per il campo offshore di Nené Marine in Congo, dove eni ha appena avviato la produzione, solo 8 mesi dopo il permesso di produzione e 16 dalla scoperta esplorativa. La notizia arriva a pochi giorni dai positivi risultati relativi al test nel pozzo Minsala Marine 1, che come Nené Marine si trova nel Blocco Marine XII dello Stato africano.

Eni-Congo
La notizia arriva pochi giorni dopo gli ottimi risultati dei test per Minsala Marine 1

Secondo Claudio Descalzi, amministratore delegato di eni, l’avvio della produzione è un grande risultato per la società e «conferma la nostra strategia di rapida valorizzazione delle risorse esplorative, grazie alle capacità tecniche e progettuali della società e all’integrazione di efficienza esplorativa, operativa e di sviluppo».

Il campo di Nené Marine, quando saranno completate le diverse fasi del suo sviluppo, conterà piattaforme per la produzione e la perforazione di più di 30 pozzi, per un plateau di oltre 140.000 barili di olio equivalente al giorno. Dal campo di Nené Marine una condotta marina di 17 chilometri porta la produzione alla piattaforma di Zatchi, sempre operata da eni.
Scopri eni LINK
Attraverso la controllata eni Congo Sa, eni detiene il 65% del Blocco Marine XII per l’estrazione di olio e gas. Nello Stato africano eni è presente dal 1968 e attualmente produce 110.000 barili di olio equivalente al giorno, che diventano 450.000 contando tutta l’area dell’Africa subsahariana.

Commenti Facebook: