Agevolazioni energia elettrica legge 104

La Legge 104 del 1992 prevede una serie di agevolazioni fiscali e lavorative per i portatori di handicap e/o i suoi genitori. Non vi sono specifiche agevolazioni energia elettrica legge 104 ma l’Autorità per l’energia mette a disposizione di chi ne abbia bisogno un bonus speciale, nei casi in cui formi parte del nucleo familiare un malato grave che necessita di apparecchiatura elettromedicale per il mantenimento in vita.

Agevolazioni energia elettrica legge 104
Agevolazioni energia elettrica legge 104 non esistono, ma sì un bonus per disagio fisico

Prima di procedere con l’articolo, ricordiamo che tramite il comparatore di SosTariffe.it per pannelli fotovoltaici è possibile confrontare diversi preventivi proposti dalle principali aziende di settore che permettono di avere un’idea precisa sui costi reali da affrontare per puntare sul fotovoltaico e ridurre la spesa per l’energia elettrica. Clicca sul box qui di sotto per confrontare subito i preventivi.
Confronta i preventivi per pannelli fotovoltaici

La Legge 5 febbraio 1992 o semplicemente Legge 104, nota come legge-quadro per l’assistenza, l’integrazione sociale e i diritti delle persone handicappate intende tutelare i diritti dei soggetti diversamente abili. Non esistono specifiche agevolazioni energia elettrica legge 104 ma ci sono molte altri benefici che cercheremo di riassumere di seguito, anche in materia di bolletta elettrica.

Pubblicata nella Gazzetta Ufficiale n. 39 del 17 febbraio 1992, e con successive modifiche, la Legge 104 cerca di migliorare l‘integrazione delle persone con handicap nel contesto sociale nel modo più mirato possibile e con diversi benefici, alcuni fruibili da tutte le persone con handicap ed altri a seconda della gravità del caso.

La norma prevede agevolazioni lavorative, per i genitori e fiscali come ad esempio:

  • 3 giorni di permesso mensile per i lavoratori portatori di handicap o per chi li assiste;
  • prolungamento dell’astensione facoltativa per la nascita di un bimbo diversamente abile;
  • riconoscimento delle spese sanitarie quali oneri deducibili e non quali detrazioni;
  • IVA agevolata al 4% per l’acquisto di protesi, sussidi e strumenti tecnologici (telefono cellulare, computer);
  • IVA agevolata al 4% per l’acquisto e la trasformazione di veicoli per il trasporto di persone con handicap;
  • esenzione della tassa di concessione governativa sulla telefonia mobile;
  • esenzione del bollo auto;
  • detrazione del 19% per l’acquisto di beni dei disabili.

Agevolazione energia elettrica per disagio fisico

Sebbene non esistano specifiche agevolazioni per il consumo di energia elettrica nella Legge 104, l’Autorità per l’energia (AEEGSI) prevede un bonus elettrico per disagio fisico per nuclei familiari dove vive un malato grave che deve usare macchine elettromedicali per il mantenimento in vita,  senza limitazioni di residenza o potenza impegnata, e a prescindere dal calcolo ISEE del nucleo familiare.

Il diritto al bonus spetta a tutte le famiglie che ne abbiano i requisiti, in maggior tutela o nel mercato libero. Il bonus ha totale e gratuita portabilità.

L’importo del bonus elettrico per disagio fisico viene stabilito in funzione al livello dei consumi e alla quantità di apparecchiature necessarie per il supporto vitale, tenendo conto così degli specifici bisogni ed esigenze dei clienti malati gravi.

Nel caso in cui non si rientri tra i beneficiari del bonus elettrico per disagio fisico, e vista la mancanza di agevolazioni energia elettrica legge 104, possiamo unicamente consigliarvi di selezionare la tariffa energia elettrica più adatta alle proprie esigenze per risparmiare sulla spesa energetica.

Per maggiori informazioni, SosTariffe.it offre un servizio di consulenza telefonica gratuito, disponibile per chiunque abbia bisogno di ottenere maggiori informazioni sulle tariffe e promozioni presenti nei nostri comparatori. Basta cliccare sul tasto verde “Richiedi consulenza” nella pagina del comparatore.

Confronta Tariffe Energia Elettrica

 

Commenti Facebook: