Agcom: nuove sanzioni per gli operatori

L’ Agcom ha inflitto sanzioni per 795 mila euro a Telecom Italia, Vodadafone, Tele2, Wind e Calypso.

Nel dettaglio l’ Authority ha stabilito una sanzione di 360.000 euro Telecom Italia per l’uso dei dati dei propri clienti a fini commerciali e promozionali.

Questo comportamento ha impedito o rallentato il corretto svolgimento delle procedure di portabilità. L’ Agcom ha inoltre approvato la proposta finale di impegni presentata da Wind a fronte di un procedimento sanzionatorio avviato in precedenza, mentre ha dichiarato inammissibile un’analoga proposta di impegni presentata da Vodafone, dando un termine di 15 giorni per la sua riformulazione.

agom-sanzioni-operatori

Le sanzioni inflitte per servizi non richiesti a Telecom Italia sono pari a 116.000 euro, verso Tele2 pari a 116.000 euro, verso Wind per 58.000 euro; inoltre, l’Agcom ha sanzionato Vodafone ed Tele2 per mancata ottemperanza ad un provvedimento temporaneo del Corecom (20.658 euro ciascuno), Telecom per mancata risposta scritta ad un reclamo (20.658 euro), il centro servizi Calypso per mancata trasparenza delle condizioni tariffarie (103.292 euro).

Stefano Quintarelli sottolinea ancora una volta che è’ come se, l’ipotetico stipendiato a 30.000 euro l’anno, venisse sanzionato per 13,6 centesimi (telecom), 54,6 centesimi (tele2), 33,5 centesimi (wind).

inflitto sanzioni per 795 mila euro a Telecom Italia, Vodadafone, Tele2, Wind e Calypso.

Nel dettaglio l’ Authority ha stabilito una sanzione di 360.000 euro Telecom Italia per l’uso dei dati dei propri clienti a fini commerciali e promozionali.

Questo comportamento ha impedito o rallentato il corretto svolgimento delle procedure di portabilità. L’ Agcom ha inoltre approvato la proposta finale di impegni presentata da Wind a fronte di un procedimento sanzionatorio avviato in precedenza, mentre ha dichiarato inammissibile un’analoga proposta di impegni presentata da Vodafone, dando un termine di 15 giorni per la sua riformulazione.

agom-sanzioni-operatori

Le sanzioni inflitte per servizi non richiesti a Telecom Italia sono pari a 116.000 euro, verso Tele2 pari a 116.000 euro, verso Wind per 58.000 euro; inoltre, l’Agcom ha sanzionato Vodafone ed Tele2 per mancata ottemperanza ad un provvedimento temporaneo del Corecom (20.658 euro ciascuno), Telecom per mancata risposta scritta ad un reclamo (20.658 euro), il centro servizi Calypso per mancata trasparenza delle condizioni tariffarie (103.292 euro).

Stefano Quintarelli sottolinea ancora una volta che è’ come se, l’ipotetico stipendiato a 30.000 euro l’anno, venisse sanzionato per 13,6 centesimi (telecom), 54,6 centesimi (tele2), 33,5 centesimi (wind).

Commenti Facebook: