AGCom: cresce il settore MVNO, PosteMobile detiene più della metà della quota di mercato

L’Osservatorio Trimestrale AGCom sulle Telecomuncazioni, oltre a testimoniare un calo delle utenze ADSL residenziali e una crescita dell’Internet Mobile, come abbiamo visto in un altro articolo di oggi, mostra una leggera crescita di un altro settore della telefonia mobile nel nostro paese, ovvero quello degli operatori virtuali: i MVNO detengono ora una quota di mercato del 4,4, superando i 4 milioni di utenti.

Più della metà delle utenze di operatori virtuali è detenuta da un’unica compagnia, PosteMobile, con una quota del 50,8% sul totale e oltre 2 milioni di clienti. A seguire Fastweb Mobile, con poco meno del 14% e circa 562 mila utenti, e CoopVoce, al terzo posto con il 10,5% e oltre 427 mila linee.

Il settore degli operatori virtuali in Italia, come possiamo vedere dai dati dell’Osservatorio dell’Authority, è molto difficile e sono pochissime le compagnie ad acquisire un certo peso a livello nazionale o addirittura a sopravvivere (l’ultima “vittima” in ordine di tempo è MTV Mobile): la differenza tra PosteMobile e il resto dei carrier mostra chiaramente tale difficoltà. Il gruppo di Poste Italiane è riuscito più di ogni altro a ritagliarsi una fetta importante di mercato, grazie soprattutto ad un’offerta estremamente particolare rispetto alla concorrenza e agli operatori standard, offrendo un mix tra convenienza, servizi mobili e postali (molto utilizzati) che ha attirato tantissimi utenti.

Ecco, quindi, la classifica dei MVNO italiani relativa al terzo trimestre 2011 secondo i dati di AGCom:

  • PosteMobile: 2.003.916 utenti (50,8%);
  • Fastweb Mobile: 562.074 utenti (13,8%);
  • CoopVoce: 427.665 utenti (10,5%);
  • UNO Mobile: 252.526 utenti (6,2%);
  • ERG Mobile: 232.161 utenti (5,7%);
  • Daily Telecom Mobile: 228.088 utenti (5,6%);
  • altri operatori: 305.475 utenti (7,5%).

Commenti Facebook: