Affitto con riscatto, come funziona il Rent to Buy?

Come risposta alla crisi, il mercato immobiliare ha lanciato il Rent to Buy, ovvero l’affitto con riscatto. Si tratta di una soluzione semplice ed efficace, basata su uno schema contrattuale simile al “leasing, cioè prendendo in affitto una casa e riservando la possibilità di acquistarla o meno entro una determinata scadenza, fissata da entrambi le parti. Se poi si verifica l’acquisto, verranno detratte dal prezzo dell’immobile le somme già pagate per i canoni mensili di affitto.

rent to buy, come funziona l'affitto con riscatto
Con il Rent to Buy paghi l'affitto ma hai anche l'opzione di comprare l'immobile

Come funziona l’affitto con riscatto?

Nel “Rent to Buy” (in inglese, affittare per acquistare) vengono stipulati due contratti diversi, autonomi e simultanei:

1. Il Contratto d’opzione: attraverso il quale il padrone di casa dà al proprio inquilino la possibilità di decidere, dopo un tempo stabilito insieme tra i firmatari, se acquistare o meno l’immobile affittato. E’ un contratto preliminare notarile trascritto, con un termine per la firma del contratto definitivo. La trascrizione garantisce al potenziale futuro acquirente non perdere le somme versate con le mensilità per l’affitto prima della stipula del contratto definitivo.

2. Il Contratto d’affitto standard: con la differenza che il canone di affitto è solitamente più elevato rispetto al prezzo di mercato. La durata del contratto è uguale a quella prevista dalla legge (4+4 per le abitazioni e 6+6 per gli uffici e i negozi).

Richiedi un preventivo per il tuo prestito

Vantaggi dell’affitto con riscatto

Tra i principali vantaggi del rent to buy spicca il prezzo prestabilito dell’abitazione. Questo vuol dire che, a prescindere dell’andamento del mercato o dell’inflazione, c’è un prezzo prestabilito e invariabile, perché si tratta di una “locazione con patto di futura vendita”.

Questo permette all’inquilino di gestire le proprie finanze in prospettiva, così come valutarne il rapporto con la qualità dell’abitazione durante il periodo d’affitto.

Naturalmente, ci sono vantaggi anche per i venditori. In particolare, il contratto di affitto con riscatto consente di ricevere sin da subito un canone d’affitto mensile più elevato rispetto al normale, così come una reale possibilità di vendita entro un periodo di tempo prestabilito. Vista la possibilità per l’inquilino di “recuperare” i soldi spesi, la propensione all’acquisto sarà alta.

Ovviamente, nel caso in cui l’inquilino decidesse di non comprare l’immobile, i canoni di affitto versati verranno considerate come normali mensilità e quindi non verranno rimborsate.

Così, l‘affitto con riscatto si propone con una valida alternativa, soprattutto in questi tempi di incertezza e crisi edile e immobiliare, offrendo grandi possibilità di sviluppo da un punto di vista progettuale.

Sei interessato invece ad acquistare un’abitazione attraverso un mutuo? Sul nostro portale è possibile mettere a confronto i migliori prestiti e identificare rapidamente le opzioni che meglio si adattano alle tue esigenze.

Confronta Prestiti Onilne

Commenti Facebook: