di

AEEGSI, a ottobre aumenta il prezzo di gas ed energia elettrica

L'Autorità per l'energia elettrica, il gas e il sistema idrico ha appena reso note le condizioni di riferimento relative a luce e gas per le famiglie e i piccoli consumatori in regime di tutela. Il periodo in questione è quello che va da mercoledì 1° ottobre fino al 31 dicembre: i rialzi registrati sono stati del 5,4% per il gas e dell'1,7% per l'elettricità.

AEEGSI, a ottobre aumenta il prezzo di gas ed energia elettrica

Il motivo dei rialzi per il gas va ricercato nella crisi tra Russia e Ucraina, che, come hanno evidenziato gli avvenimenti degli ultimi mesi, ha avuto seri contraccolpi anche sull’approvvigionamento di gas naturale, dal blocco delle forniture verso Kiev alla minaccia di riduzioni dell’erogazione per i Paesi europei che fanno arrivare gas in Ucraina.

L’incremento delle condizioni di riferimento trimestrali relativo al gas è quindi del +5,4%, ma l’AEEGSI fa sapere che grazie all’agganciamento dei prezzi italiani a quelli di mercato europei, con l’eliminazione di molti costi strutturali, la famiglia tipo nel 2014 risparmierà circa 84 euro in bolletta.

Secondo le dichiarazioni del Presidente dell’Autorità Guido Bortoni, «con il vecchio meccanismo di indicizzazione al petrolio e ai contratti a lungo termine, la spesa per il gas sarebbe stata ben più alta. Invece, per effetto dei nuovi prezzi ‘europei’ nel 2014 la famiglia tipo risparmierà il 6,7%, ovvero 84 euro in meno rispetto al 2013 e circa 66 euro (-5,3%) rispetto al 2012, nonostante l’aumento della domanda in Europa per i maggiori consumi invernali e la crisi geopolitica».

Confronta offerte gas »

L’incremento trimestrale dell’energia elettrica, invece, è stato di +1,7%, a causa soprattutto del recupero degli scostamenti rispetto alle stime del costo di approvvigionamento della materia prima e, inoltre, della necessità di finanziare alcuni oneri di sistema (ad esempio la componente A2 per la messa in sicurezza del nucleare e la componente A3 per incentivi alle fonti rinnovabili e i certificati verdi).

L’AEEGSI ha calcolato anche quella che sarà l’aumento di spesa per la famiglia tipo nel prossimo trimestre: circa 2 euro per l’energia elettrica e circa 19 euro per il gas. Da ottobre, il prezzo di riferimento per l’energia elettrica, tasse incluse, sarà quindi di 19,295 centesimi di euro per kilowattora, mentre per il gas – sempre tasse incluse – sarà di 82 centesimi per metro cubo.

Sempre in relazione alla famiglia tipo, la spesa media annua per l’elettricità sarà di circa 521 euro (255 € per approvvigionamento dell’energia e commercializzazione al dettaglio, 115 € per oneri generali di sistema, 81 € per servizi di rete e 69 € per le imposte).

Per il gas invece la bolletta annua del cliente tipo ammonterà a circa 1.148 euro, di cui 444,37 € per l’approvvigionamento del gas naturale, 416,66 per le imposte, 168,18 € per distribuzione e misura, 38,38 € per il trasporto, 11,90 € per la gradualità nell’applicazione della riforma delle condizioni economiche del servizio di tutela del gas naturale e per il meccanismo di rinegoziazione dei contratti pluriennali di approvvigionamento e 68,47 € per la vendita al dettaglio.

Risparmia 360 euro all’anno con il mercato libero

Infine, per evitare di essere soggetto ad ulteriori rincari in bolletta luce o gas, l’unica alternativa è quella di passare al mercato libero. In effetti, l’aggiornamento trimestrale del prezzo dell’elettricità e il gas da parte dell’Autorità riguarda esclusivamente i clienti serviti in maggior tutela: coloro che hanno un contratto con un fornitore del mercato libero non subiranno modifiche nel prezzo.

D’altronde, la maggior parte delle società attualmente attive sul mercato libero in Italia mettono a disposizione dei clienti delle “tariffe a prezzo bloccato“. Questo tipo di offerta prevede un corrispettivo energia e gas che rimane fisso per 12, 24 o addirittura 36 mesi sin dalla sottoscrizione del contratto. In questa maniera, si ha il beneficio di sapere in anticipo quanto si pagherà per luce e gas durante i prossimi anni.

Con i prezzi attuali di alcune delle offerte luce e gas del mercato libero, inoltre, i clienti possono risparmiare cifre molto più notevoli rispetto agli 84 euro/anno che assicura l’AEEGSI agli utenti in Maggior tutela.

Ad esempio, con i prezzi aggiornati al 1° ottobre, una famiglia di 5 persone con consumi annui pari a 6.300 kWh e 2.100 m3 per la luce e il gas, rispettivamente, risparmia fino a 140 euro/annui sulla luce (offerta E-Light di Enel Energia) e 218 euro/anno sul gas (offerta Prezzo Netto Natura Web di Hera Comm), con quindi un risparmio complessivo pari a 360 euro all’anno.

Per maggiori informazioni sui risparmi ottenibili con le offerte del mercato libero, consigliamo al lettore di utilizzare i nostri comparatori gratuiti ed indipendenti per la luce e il gas.

Confronta offerte energia elettrica »

Ti è piaciuto questo articolo? Vota per SosTariffe.it come miglior sito dell’anno e potrai vincere un MacBook Air e tanti altri premi: hai tempo fino al 21 Novembre!

Vota SosTariffe.it e vinci! »

Commenti Facebook: