ADSL sociale in Francia

In Francia il primo ministro Francois Fillon ha avanzato una nuova proposta di legge affinché gli operatori offrano una tariffa adsl sociale a basso costo per chi non ha una situazione economica disagiata.

La ferma intenzione è di proporre un’offerta ADSL che permette di navigare in internet a soli 10 euro al mese. L’obiettivo di fondo di questa proposta va a colpire il problema della penetrazione internet che, in Francia, raggiunge solo il 22% della popolazione che dichiara un reddito inferiore a 900€.

Bisogna evitare in ogni modo il digital divide: l’accesso alla banda larga è ancora un servizio costosto in Italia nonostante possa essere considerato, nel 2010, un bene universale ed essenziale. Per prima cosa possiamo scegliere l’offerta adsl più conveniente, sperando di stimolare la concorrenza.

il primo ministro Francois Fillon ha avanzato una nuova proposta di legge affinché gli operatori offrano una tariffa adsl sociale a basso costo per chi non ha una situazione economica disagiata.

La ferma intenzione è di proporre un’offerta ADSL che permette di navigare in internet a soli 10 euro al mese. L’obiettivo di fondo di questa proposta va a colpire il problema della penetrazione internet che, in Francia, raggiunge solo il 22% della popolazione che dichiara un reddito inferiore a 900€.

Bisogna evitare in ogni modo il digital divide: l’accesso alla banda larga è ancora un servizio costosto in Italia nonostante possa essere considerato, nel 2010, un bene universale ed essenziale. Per prima cosa possiamo scegliere l’offerta adsl più conveniente, sperando di stimolare la concorrenza.

Commenti Facebook: