Adsl e cellulare protagonisti dei ricorsi al Garante

I servizi adsl e cellulare continuano ad essere protagonisti dei ricorsi al Garante della privacy. Sulla base dei dati presentati qualche giorno fa, infatti, nel corso del 2012 sarebbero stati ben 1.982 i reclami avanzati, con sanzioni pecuniarie per un totale di 3,8 milioni di euro.

telefonia-mobile-cellulare

Complessivamente, segnala la relazione annuale del Garante, sono state fornite risposte a 4.183 quesiti, reclami e segnalazioni: operatori telefonici e telematici hanno fatto la parte del leone, andando a sollecitare una lunga serie di provvedimenti da parte dell’istituto (il quale, in una parte prevalente dei casi, ha ritenuto di non dover procedere per l’adesione spontanea del titolare del trattamento alla corretta regolamentazione).

In proposito di uno dei settori maggiormente colpiti dalle attività del Garante (tlc), l’authority ha fissato le regole sull’obbligo per le società di telecomunicazioni e per gli internet provider di comunicare agli utenti e al garante le violazioni subite dai database nelle ipotesi di attacchi informatici o calamità, in linea con la normativa comunitaria.

Infine, si noti come – all’interno del novero delle ispezioni compiute dal Garante – cresce il numero degli interventi sul fronte dei nuovi strumenti di pagamento gestiti dalle compagnie telefoniche e sulla conservazione eccessiva dei dati di traffico telefonico e telematico.

Confronta Offerte Adsl e cellulare

Commenti Facebook: