Addio scontrini smarriti, arriva il digitale

È capitato a tutti, prima o poi: è il momento della dichiarazione dei redditi e serve la documentazione per una detrazione fiscale, oppure si vuole riavere il denaro indietro per un oggetto acquistato e danneggiato ma ancora in garanzia, e non si trova più lo scontrino.

Scontrino digitale
Approvate dall'Agenzia delle Entrate due stampanti fiscali Epson

Non basta mettere a soqquadro la casa o consultare febbrilmente raccoglitori e schedari: il più delle volte sarà finito nel cestino in seguito a una pulizia sommaria del portafoglio o direttamente in lavatrice, sbiadendosi nelle tasche dei pantaloni.

La soluzione per evitare questi inconvenienti c’è, e si chiama scontrino digitale. L’Agenzia delle Entrate ha infatti approvato due stampanti fiscali di Epson – la Epson FP-81II e la FP 90III – autorizzate e in grado di inviare una copia digitale dello scontrino cartaceo appena stampato via posta elettronica a un server autorizzato; questi li archiviano e permettono di usare copie elettroniche tutte le volte in cui ci servirà uno scontrino.

Addio, quindi, alle inevitabili arrabbiature, e soprattutto molto tempo risparmiato per risalire con pochissimo sforzo al documento che ci interessa. Le prestazioni di questi macchinari infatti consentono di stare tranquilli per un bel po’: secondo le specifiche di Epson, infatti, la FP-81II è in grado di custodire fino a dieci anni di dati fiscali e ben ventimila codici prodotto.

Commenti Facebook: