Acquisti online: come pagarli se non hai una carta di credito

In Europa i pagamenti digitali crescono a ritmi notevoli, con un abbandono progressivo del contante, anche nel nostro Paese. Gli utenti scelgono sempre di più fare bonifici dal proprio home banking oppure utilizzare le carte di pagamento per effettuare i propri acquisti online. Tuttavia, non tutte le carte servono a questa fine: come fare acquisti online se non hai una carta di credito?

come fare acquisti online senza carta
Le carte bancomat non servono per fare acquisti online: ma ci sono alternative

Secondo una recente indagine condotta dall’Istituto per la Competitività I-Com, i cui risultati sono stati pubblicati nel rapporto Digital Finance Innovation (Digifin), continua inesorabilmente la digitalizzazione dei pagamenti, tra e-commerce, home banking, carte di pagamento e bonifici online, con un abbandono progressivo del contante.

Il rapporto evidenza che durante il 2013, in Europa sono stati eseguiti oltre 100 miliardi di pagamenti elettronici, in crescita del 22,3% rispetto al 2009, e che a questo ritmo potrebbero diventare 177 miliardi nel 2020.

L’Italia è ritenuta come una delle nazioni europee più “indietro” per quanto riguarda la digitalizzazione dei pagamenti; tuttavia, questo non è del tutto vero. Secondo lo studio, l’Italia occupa la 5° posizione in Europa con 4,5 miliardi di transazioni elettroniche eseguite nel periodo studiato. Il podio è occupato in primis dalla Germania (20 miliardi), poi il Regno Unito (19,7 miliardi) e in terza posizione la Francia (18 miliardi).

E’ evidente quindi quanto sia in calo l’uso del contante, in sostituzione innanzitutto dai bonifici online, disposti da tutti i titolari di un conto corrente attraverso il proprio Home Banking abilitato, che secondo l’I-Com hanno raggiunto un ammontare complessivo di 225 miliardi di euro nel 2013.

In secondo posto come strumento più utilizzato per gli acquisti online ci sono le carte di pagamento, che però rappresentano attualmente meno dell’1% delle operazioni di pagamento digitale nell’UE, sebbene evidenzino una netta tendenza di crescita che porterebbe a un ammontare di pagamenti di oltre 100 miliardi nel 2018, secondo le stime dell’Istituto.

Perché le carte di pagamento si utilizzano poco per gli acquisti online?

Per rispondere a questa domanda occorre prima ricordare che non tutte le carte di pagamento sono abilitate per gli acquisti online. In effetti, con il tipo di carta più popolare, ovvero il bancomat o carta di debito, non è possibile eseguire pagamenti sul web.

A questo punto bisogna ricordare ai lettori meno preparati in questa materia la differenza tra carta di credito e carta di debito o bancomat. Con la carta di credito è possibile pagare per gli acquisti anche se non abbiamo il denaro sul conto, perché si paga il mese dopo e cioè “a credito”. Con il bancomat o carta di debito (sono sinonimi) sarà possibile disporre pagamenti unicamente se in quel momento vi è una sufficiente giacenza sul conto corrente, perché si paga, per l’appunto, “a debito”.

Con la maggior parte delle carte bancomat è possibile effettuare operazioni all’ATM o pagamenti tramite POS, ma non acquisti su Internet. Almeno finora: secondo il Consorzio Bancomat, a fine marzo 2015 sarà possibile cominciare a effettuare pagamenti online anche con la carta di debito.

Per effettuare pagamenti su Internet, così come per noleggiare un’auto, domiciliare certe utenze domestiche e fare acquisti a rate, servono le carte di credito, che però ricordiamo solitamente prevedono costi aggiuntivi, che variano secondo la banca. Inoltre, per avere questo tipo di carte bisogna accreditare lo stipendio e dimostrare di avere un certo reddito, perché in definitiva si tratta di uno strumento di credito.
Scopri come avere una carta di credito

Come pagare per gli acquisti online senza carta di credito?

Se non si è in possesso di una carta di credito è possibile pagare per gli acquisti online effettuando un bonifico (qualora l’esercente metta a disposizioni dei clienti un codice IBAN), oppure attraverso alcuni strumenti innovativi che offrono certe banche.

Ad esempio, con il Conto My Unipol, della banca online di Unipol, i correntisti possono usufruire del servizio “MyBank“, una nuova funzionalità dell’Home banking che consente di pagare gli acquisti online in tutta Europa attraverso un bonifico, in maniera semplice e sicura, e senza utilizzare altri strumenti di pagamento (come carte di credito o prepagate).

Il pagamento avviene accedendo al servizio di Internet Banking, in totale sicurezza perché non devi fornire nessun dato relativo alle tue carte o il tuo IBAN.

Il Conto My Unipol non prevede canone o costi fissi, commissioni aggiuntive per il servizio MyBank, il quale è attivo tutti i giorni dell’anno, 24 ore su 24. ​Le somme da pagare verranno addebitate dal tuo conto corrente, esattamente come succede quando paghi gli acquisti con una carta bancomat.

Infine, c’è sempre l’alternativa della carta ricaricabile o prepagata, meglio ancora una carta conto, munita di codice IBAN e perciò abilitata anche all’invio e ricezioni di bonifici. Con queste carte non si può pagare “a credito” ma è possibile effettuare acquisti online e, esattamente come succede con una carta di debito, le somme vengono addebitate dal conto corrente.

Alcune banche, come la stessa My Unipol, offrono una carta ricaricabile gratuita ai propri correntisti, la quale consente di  prelevare contante presso tutti gli ATM convenzionati, fare acquisti nei negozi che espongono il marchio MasterCard e pagare gli acquisti online in completa sicurezza grazie anche al servizio MasterCard SecurCode, che protegge contro eventuali frodi e operazioni online non autorizzate.

Infine, per maggiori informazioni riguardo gli eventuali prodotti aggiuntivi e servizi offerti dalle diverse banche nei conti correnti, rimandiamo al nostro comparatore gratuito e indipendente.

Confronta Conti Correnti

Commenti Facebook: