Accordo Telecom Sky

Telecom Italia e Sky hanno stretto un accordo per lanciare a partire dal mese di aprile la tv su fibra ottica e raggiungere gli utenti che non hanno la parabola. L’obiettivo è ambizioso e si punta a installare almeno 300 mila decoder in dodici mesi. La sfida a Mediaset, che vuole sottrarre abbonati alla piattaforma satellitare grazie al calcio europeo in esclusiva per tre anni, è quindi lanciata.

Accordo tra Sky e Telecom per l'offerta congiunta fibra - tv

Partirà ad aprile, subito dopo Pasqua, la nuova offerta congiunta fibra – tv resa possibile dall’accordo raggiunto tra Sky e Telecom Italia un anno fa. Chi sceglierà di aderire avrà la tv su fibra ottica in modo tale da consentire la visione anche a chi non ha la parabola. Gli utenti interessati potranno quindi acquistare un pacchetto che comprenderà la banda ultra larga di Telecom per poter navigare e i contenuti di Sky a un prezzo che, secondo indiscrezioni, dovrebbe aggirarsi sui 60 euro al mese.

All’interno delle abitazioni dei nuovi clienti saranno quindi installati un modem ultrabroadband di Telecom Italia (in una prima fase verranno coinvolti gli utenti che hanno già un collegamento internet in fibra ottica e non quelli con ADSL) e un decoder MySky Hd prodotto ad hoc per ricevere il segnale Sky via broadband e non via satellite.

Telecom – Sky: obiettivi ambiziosi

Due aziende importanti come Telecom e Sky non potevano non prefiggersi risultati importanti da ottenere grazie a questa sinergia: si punta infatti a installare circa 300 mila decoder in 12 mesi. Telecom Italia si impegnerebbe comunque ad acquistare da Sky almeno 120 mila decoder all’anno per cinque anni, assicurando un minimo garantito alla pay tv di circa 70 milioni di euro all’anno.

Per la pay tv di Murdoch le conseguenze sarebbero quindi più che positive proprio perché arriveranno almeno 350 milioni di euro di ricavi sicuri spalmati nell’arco dei prossimi cinque anni con la possibilità di attirare innanzitutto le famiglie dove al momento il segnale satellitare non è disponibile.

Questa potrebbe essere inoltre l’occasione per catturare l’interesse di chi finora non ha mai stipulato abbonamenti alla pay tv con la convinzione che un marchio importante come Telecom Italia possa fare da apripista in modo più semplice rispetto a Sky.

Telecom crede in modo particolare in questa iniziativa e pensa di incentivare la domanda di banda larga facendo leva sui contenuti appetibili di Sky.

Confronta offerte ADSL di Telecom

Sky lancia la sfida a Mediaset

La rivalità tra Sky e Mediaset Premium sarà quindi ancora più viva. La tv del Biscione, infatti, grazie all’acquisizione della Champions League in esclusiva dalla prossima stagione per tre anni ritiene di riuscire a sottrarre una fetta importante di clienti alla piattaforma di Murdoch (entro l’estate la stima è di 300 mila abbonati sfilati al satellite), mentre in casa Sky pensano di riuscire a limitare la fuga proprio grazie all’accordo con Telecom.

Visualizza le offerte Sky

Nessun accordo in esclusiva

Telecom Italia e Sky hanno precisato di non avere stipulato un accordo in esclusiva, ma anzi sembra vicina una sinergia simile tra l’azienda di tlc e Mediaset Premium, Netflix e altri operatori. Ognuno di loro dovrà poi realizzare un proprio decoder da installare all’interno dell’abitazione del cliente interessato insieme al modem ultra broadband di Telecom Italia. Spetta al cliente, infatti, decidere quali contenuti tv voler vedere, ma allo stesso tempo anche Sky avrà la possibilità di rivolgersi ad altre società per l’offerta in banda larga.

Non appena avremo maggiori informazioni sui costi richiesti per attivare l’offerta integrata Sky – Telecom Italia provvederemo ovviamente a informarvi tempestivamente.

Commenti Facebook: