Abolizione sconto energia elettrica pensionati Enel

A giugno del 2014, con l’approvazione del cosiddetto “decreto taglia bollette“, il Governo ha deciso l’abolizione sconto energia elettrica pensionati Enel, ovvero le agevolazioni sulla bolletta dell’energia elettrica che percepivano alcuni ex dipendenti della compagnia (ed anche di altre società energetiche). In realtà però, l’ultimo sconto in bolletta era già stato abolito nel passato per i nuovi assunti.

abolizione sconto energia elettrica pensionati enel
Lo sconto per pensionati ex-dipendenti Enel è stato abolito del tutto quest'anno

Nel dl Competitività approvato quest’anno dal Governo Renzi è stata prevista l’abolizione sconto energia elettrica pensionati Enel.

Tuttavia, la stessa Enel ha specificato a giugno 2014 che «A nessuno dei dipendenti delle società del gruppo viene riconosciuto alcuno sconto sui costi dell’energia elettrica». Per i nuovi assunti, questo sconto era stato eliminato a partire dal 1996, per i dirigenti a partire dal 1999 e per tutti i nuovi dipendenti dal 2012.

La precisazione della società energetica riguarda anche la misura dello sconto, circoscritta a una quota parte senza che questa riducesse l’imponibile Irpef, calcolato senza considerare lo sconto: «Il 75% dello sconto – spiegava l’Enel – è a carico dell’azienda, impegno che diverrà totale (il 100%) nel 2019».

La differenza però viene scaricata sulla bolletta energia elettrica dei consumatori, e giustamente di quel 25% di differenza il Governo ne ha deciso l’abolizione, stabilendo nel decreto la fine della “socializzazione” degli oneri derivanti dagli sconti concessi da Enel.

Lo sconto energia elettrica era stato abolito nel 2012

L’agevolazione sulla bolletta per i dipendenti Enel era stata finalmente abolita nel 2012 per tutti i nuovi dipendenti, quando l’ 80% dei lavoratori aveva detto sì all’intesa firmata a maggio 2011 da sindacati e società energetica, cancellando l’agevolazione sulle tariffe della corrente elettrica in vigore da 50 anni. Lo stesso sconto, inoltre, era stato abolito prima per tutte le assunzioni post 1996 coinvolgendo 27 mila lavoratori.

Dal primo febbraio 2012 l’agevolazione è stata sostituita da un bonus (variabile a seconda dell’anzianità) versato per ogni dipendente sul Fopen, il fondo aziendale di previdenza integrativa.

«Si tratta – spiegava allora l’ Enel – di una sorta di patto generazionale, perché questa monetizzazione dello sconto varrà sia per gli assunti prima del ‘ 96 ( che erano ancora titolari delle agevolazioni tariffarie, ndr ) sia per i dipendenti assunti successivamente e anche per i futuri assunti che prenderanno circa 170 euro annui».

Con Enel le offerte luce e gas più economiche del mercato

Essere cliente Enel, ex-dipendenti e non, significa pagare le bollette luce e gas con il prezzo più basso del mercato. In effetti, facendo un semplice confronto con l’aiuto del comparatore di SosTariffe.it, si apprende che le offerte luce e gas di Enel offrono i prezzi più competitivi, consentendo un risparmio di circa il 10% della spesa energetica annua.

Per maggiori informazioni, SosTariffe.it offre un servizio di consulenza telefonica gratuito, disponibile per chiunque abbia bisogno di ottenere maggiori informazioni sulle tariffe e promozioni presenti nei nostri comparatori. Basta cliccare sul tasto verde “Richiedi consulenza” nella pagina del comparatore.

Confronta Tariffe Energia Elettrica

Commenti Facebook: