Abertis acquista le torri di Wind per 693 milioni

È finita la telenovela sulle torri di Wind, senza che siano rientrati in gara, come sembrava ancora negli ultimissimi giorni, Ei Towers e F2i: gli spagnoli di Abertis hanno infatti chiuso la trattativa riservata e acquistato 7.477 torri di trasmissione per un corrispettivo di 693 milioni di euro. Prosegue, quindi, il progetto del gruppo iberico per creare un nuovo soggetto da quotare alla Borsa di Madrid.

Torri-Wind
Il pacchetto venduto ammonta a circa la metà delle torri possedute da Wind in Italia

In base all’accordo, Abertis Telecom Terrestre, controllata di Abertis, acquisterà il 90% di Galata, la newco dove sono confluite tutte le infrastrutture di trasmissione di Wind; il 10% rimarrà invece di proprietà dell’operatore. Il closing è previsto entro la fine del prossimo aprile.
Confronta le offerte Wind »
In un nota, Abertis ha spiegato che «gli impianti sono distribuiti in tutto il territorio italiano, soprattutto nelle aree urbane, con un alto valore strategico per lo sviluppo della rete internet ultra-veloce 4G». Il pacchetto messo in vendita ammonta a circa la metà delle 13.000 torri attualmente possedute da Wind in Italia.

Nell’ambito della stessa operazione è previsto che Wind stipuli con Galata un contratto di Towers Services Agreement con una durata iniziale di 15 anni, per la fornitura di una serie di servizi relativi ai siti contribuiti e a quelli successivamente costruiti da Galata e che ospitano apparati di Wind. Come precisa la nota, il ricavato dell’operazione servirà a Wind per rimborsare parte del proprio debito.

Commenti Facebook: