A Torino il futuro diventa presente con il 5G METIS

La prossima generazione di reti mobili è sempre più un argomento “caldo” tra gli operatori del settore: secondo molti analisti il 5G è stato il vero protagonista del Mobile World Congress di Barcellona e ora è arrivato anche sotto le Alpi. A Torino si è infatti tenuto, dal 10 al 12 marzo, l’evento 5G METIS presso il TILab del capoluogo piemontese, tappa del progetto METIS che costituisce la prima attività di ricerca su larga scala per lo sviluppo del 5G.

Metis
Al TILab torinese ospitato il progetto per lo sviluppo della nuova generazione di reti mobili

Il progetto METIS – Mobile and wireless communications Enablers for the Twenty-twenty Information Society – è finanziato dall’Unione Europea con 16 milioni di euro per lo sviluppo del 5G e vede Ericsson come capofila di un gruppo di 29 aziende del settore.
Confronta le offerte Internet mobile
L’incontro di Torino ha visto 80 ricercatori e oltre 25 operatori e costruttori europei, oltre a vari atenei e aziende della banda larga mobile, discutere a proposito del successore del 4G: il tutto nel TILab, il laboratorio torinese di Telecom Italia che ha raccolto l’eredità dello CSELT, Centro Studi e Laboratori di Telecomunicazioni.

Come spiega Gabriela Styf Sjöman, Responsabile di Engineering & TiLab di Telecom Italia, «METIS è un network internazionale, che lavora per un obiettivo comune. Nella ricerca tecnologica e nello specifico per lo sviluppo del 5G, la collaborazione è un elemento necessario. L’evento conclusivo del percorso del METIS, ospitato a Torino, segna in realtà l’inizio di un nuovo cammino, nel quale attivare nuove collaborazioni e partnership».

Commenti Facebook: