A San Pellegrino l’idroelettrico di Enel diventa più green

È stata ammodernata di recente la centrale idroelettrica di San Pellegrino Terme, nel bergamasco, con un intervento di restaurazione che ha permesso ad Enel Green Power di sperimentare un innovativo processo di progettazione, manutenzione e messa in opera degli impianti. Ora, grazie a un cantiere totalmente eco-sostenibile, il risultato è una centrale molto più “green”.

San-Pellegrino-diga
L'intervento di manutenzione della centrale è stato sostenuto e condiviso da tutti gli stakeholder locali

Il nuovo “cantiere sostenibile“, un insieme di linee guida per tutte le attività connesse alla costruzione e all’ammodernamento delle centrali con la tutela dell’ambiente, l’uso razionale di risorse e materiali, l’attenzione per la salute e la sicurezza sono centrali, ha permesso agli ingegneri di Enel Green Power di valutare oltre agli aspetti tecnici anche la salvaguardia di ambiente, territorio e sicurezza.

Come spiega Corrado Coletta, responsabile di Enel Green Power Lombardia, «L’elemento di novità è stato la realizzazione di un cantiere totalmente eco-compatibile, contraddistinto da una serie di accorgimenti stabiliti già in fase progettuale: l’impatto ambientale del cantiere è risultato sostanzialmente un impatto zero».
Scopri E-light di Enel
In questo modo l’intervento di manutenzione della centrale è stato sostenuto e condiviso da tutti gli stakeholder locali, dalle aziende alle autorità, passando per responsabili delle ASL e corpo forestale. L’approccio “green” non ha trascurato nessun dettaglio, come gli oli biodegradabili nelle macchine operatrici delle aziende fornitrici, le vernici eco-compatibili o la compensazione della CO2 emessa dai macchinari e dai veicoli a motore.

Commenti Facebook: