A Napoli Wind apre una scuola di videogiornalismo

Wind, in collaborazione con l’Ufficio scolastico regionale della Campania e dell’Ordine dei giornalisti, ha inaugurato lo scorso 4 aprile la prima scuola italiana per rargazzi di giornalismo televisivo: la sede è nella Città della Scienza di Bagnoli, a Napoli. Il nome? “ReporTeen School

ReporTeen-School
Nella Città della Scienza di Bagnoli, per sostenere la rinascita

.

Un’operazione che va inquadrata anche nel sostegno alla rinascita della stessa Città della scienza, vittima lo scorso 4 marzo 2013 di un incendio doloso che ne ha distrutto una consistente parte. L’obiettivo, nelle parole dei responsabili, è rendere l’aula laboratorio della nuova scuola «sarà un punto di riferimento culturale per le scuole e per i ragazzi che desiderano sviluppare il proprio talento e le proprie ambizioni nel campo  dell’informazione e della comunicazione televisiva».
Confronta le offerte di Wind
Un modo, insomma, per sostenere i giovani talenti fornendo strumenti adeguati affinché possano già cominciare a sviluppare le professionalità e competenze necessarie per il loro futuro cammino di carriera. Massimo Angelini, il direttore delle public relations di Wind, ha così spiegato il gesto, ricordando la grande importanza simbolica dello science centre di Bagnoli. «Non potevamo non contribuire al suo rilancio con una iniziativa che mette al centro i giovani e le loro straordinarie capacità. La responsabilità sociale per Wind non è solo uno slogan ma un’azione concreta di cui la ReporTeen school è un valido esempio. Più vicini all’Italia e alle persone per Wind significa anche questo».

Commenti Facebook: