A Milano il 70% delle case sprecano energia

Uno studio condotto da Legambiente e la rete di imprese Irene, con la collaborazione del Comune di Milano, ha dimostrato che il 70% delle abitazioni nel capoluogo lombardo sprecano energia elettrica. Con alcuni interventi, sarebbe possibile risparmiare dal 30 al 60% sulle bollette della luce. Ed un altro 10% passando al mercato libero dell’energia.

risparmiare a milano, migliori offerte
Troppo spreco energetico a Milano ma si può risparmiare

La maggior parte delle case e palazzi di Milano sprecano energia elettrica, causando non pochi danni all’ambiente ma anche all’economia domestica delle famiglie milanesi.

Secondo i dati del catasto, a Milano sono oltre 200mila le abitazioni che possiedono un certificato energetico. Tra queste, il 52% rientra nella classe G, e un 18% in classe F; queste due categorie sono le più basse, con forti impatti ambientali e sprechi energetici. Ben il 70% delle abitazioni, bocciate dal punto di vista dell’efficienza energetica. Soltanto un triste 0,6% rientra nelle classi A o A+.

Lo studio, elaborato da Legambiente e Rete Irene, forma parte del progetto «Condomini efficienti», a cui prendono parte anche il Comune e l’associazione degli amministratori (Anaci).

«Sono oltre 20 mila le amministrazioni condominiali a Milano – spiega Damiano Di Simine, presidente regionale di Legambiente – Se venissero gestite come aziende che investono a beneficio delle famiglie, rappresenterebbero dinamiche realtà economiche in grado di mantenere in ottimo stato il patrimonio edilizio e la qualità abitativa, con notevoli risparmi sulle bollette».

In effetti, una famiglia a Milano spende in media 1.500 euro l’anno per il riscaldamento. Effettuando interventi edilizi e sostituendo l’impianto di riscaldamento potrebbero risparmiare dal 30 al 60% sulla bolletta.

L’assessore all’Ambiente e mobilità del Comune di Milano, Pierfrancesco Maran, ha spiegato: «Quella sull’efficienza energetica non è solo una battaglia di politica ambientale. In quest’ambito l’Italia e Milano possono tornare a crescere e creare occupazione, mentre le famiglie possono ottenere risparmi anche superiori a quel che hanno pagato di IMU».

Risparmia il 10% sulle bollette della luce e il gas con il mercato libero

Nel caso delle famiglie ancora servite in maggior tutela, un’ulteriore misura da prendere è quella di passare al mercato libero.

In effetti, attivando una tariffa luce e gas del mercato libero, una famiglia milanese con consumi di 6.300 kWh/anno e 2.100 m3/anno di gas, può risparmiare fino a 120 euro sulla luce (ad esempio, con l’offerta Hera Comm Prezzo Netto Natura) e 110 euro sul gas (offerte energia 3.0 di GDF SUEZ Energia).

Scopri energia 3.0 di GDF SUEZ

Il passaggio è sempre gratuito, non occorrono modifiche al contatore e si può tornare al mercato tutelato in qualsiasi momento.

Ci sono molte altre offerte luce e gas convenienti a Milano e in tutta Italia: per scoprirle, rimandiamo ai nostri comparatori gratuiti ed indipendenti di luce e gas.

Confronta Tariffe Energia Elettrica

Commenti Facebook: