A luglio crescono i depositi e calano i prestiti

Bankitalia ha rivelato che a luglio sono saliti del 5,9% i depositi, e calati del 3,3% i prestiti nel settore privato. In questa maniera, è in crescita la raccolta per il settore bancario, sebbene la raccolta obbligazionaria sia diminuita del 6,3 % su base annua (-4,2% a giugno). I prestiti al settore privato registrano una diminuzione su base annua del 3,3%(-3,0 % a giugno), e quelli alle famiglie sono calati dell’1,1% sui 12 mesi (-1,0% a giugno).

Calano i prestiti e salgono i depositi
Prestiti in calo
Richiedi un preventivo per il tuo prestito

Anche i prestiti alle società non finanziarie sono in contrazione, sempre su base annua, del 4,1%, come nel mese precedente. Il tasso di crescita su base annua delle sofferenze è stato del 22,2% (21,9% a giugno).

Per quanto riguarda i tassi d’interesse, comprensivi delle spese accessorie, sui prestiti e mutui erogati alle famiglie a luglio per l’acquisto della casa, sono stati pari al 3,96% (3,90% nel mese precedente); quelli sulle nuove erogazioni di credito al consumo sono stati pari al 9,52% (9,55% nel mese precedente).

I tassi d’interesse sui nuovi crediti alle società non finanziarie, si legge in una nota, di importi sotto il milione di euro sono stati pari al 4,41% (4,30% a giugno); invece quelli sui nuovi finanziamenti di importo superiore al milione di euro sono cresciuti al 2,96% (2,77% nel mese precedente). I tassi passivi, infine, sul complesso dei depositi in essere sono risultati dell’1,05%, contro l’1,08% a giugno.

Confronta Conti Deposito

Commenti Facebook: