800 milioni per la Banda Larga? Scomparsi

Gli 800 milioni che lo Stato avrebbe dovuto utilizzare per la Banda Larga non ci sono più: l’ordine delle priorità per lo stanziamento dei fondi è cambiato. La crisi ha obbligato a dare priorità assoluta agli ammortizzatori sociali e altri interventi necessari a fronteggiare la crisi.

Gianni Letta ha dichiarato che la Banda Larga era una priorità: si decide di posticipare un investimento in grado di portare forti vantaggi al sistema Paese privilegiando le necessità immediate per diminuire i vantaggi sul lungo periodo.

Solo pochi giorni or sono il ministro Brunetta aveva promesso 2Mbps per tutti i cittadini ed un obiettivo di 20Mbps in prospettiva, con banda tramite fibra al 95% degli italiani: purtroppo rimane un desiderio.

ioni che lo Stato avrebbe dovuto utilizzare per la Banda Larga non ci sono più: l’ordine delle priorità per lo stanziamento dei fondi è cambiato. La crisi ha obbligato a dare priorità assoluta agli ammortizzatori sociali e altri interventi necessari a fronteggiare la crisi.

Gianni Letta ha dichiarato che la Banda Larga era una priorità: si decide di posticipare un investimento in grado di portare forti vantaggi al sistema Paese privilegiando le necessità immediate per diminuire i vantaggi sul lungo periodo.

Solo pochi giorni or sono il ministro Brunetta aveva promesso 2Mbps per tutti i cittadini ed un obiettivo di 20Mbps in prospettiva, con banda tramite fibra al 95% degli italiani: purtroppo rimane un desiderio.

Commenti Facebook: