Cessione in vista per Tim Brasil?

Telecom Italia oggi protagonista a Piazza Affari dopo che si sono diffuse le voci su una possibile cessione della sua controllata Tim Brasil, secondo operatore mobile brasiliano.

Il logo di Tim Brasil
Gli spagnoli di Telefónica pensano a un'offerta consortile

La vicenda è ancora all’insegna dell’incertezza, perché Telecom ha negato di essere a conoscenza di una proposta di acquisto per il corrispettivo sudamericano di Tim, e il mese scorso ha definito improbabile la possibilità di cederlo in tempi brevi. Eppure pare che gli spagnoli di Telefónica siano al lavoro per presentare un’offerta consortile insieme agli altri operatori brasiliani.

Alla base di tutto c’è una situazione a rischio per l’Antitrust: Telefónica, infatti, controlla Telco, azionista di maggioranza di Telecom Italia, e dovrebbe nei prossimi mesi acquisire le quote in mano agli ex soci Generali, Mediobanca ed Intesa Sanpaolo. Telefónica però in Brasile è già a capo di Vivo, il primo operatore mobile del Paese, e acquisire anche il controllo di Tim Brasil porterebbe a una chiara violazione delle normative per la concorrenza.
Confronta le tariffe di Tim
Probabile, quindi, che entro breve tempo (pare fine mese) l’offerta arrivi, e che l’idea sia quella di acquisire Tim Brasil per «spacchettarla», dividendone le attività tra i tre concorrenti principali sulla piazza: oltre a Vivo, anche gli operatori Claro, di proprietà di America Movil, e la brasiliana Oi-Telemar. Secondo Il Giornale, è già in programma un vertice a Madrid fissato per lunedì prossimo.

Commenti Facebook: