5 validi motivi per scegliere un’assicurazione gadget

I gadget di cui ci circondiamo oggi sono oggetti tanto sofisticati quanto costosi. Espandono le nostre possibilità in modi fino a poco tempo fa inimmaginabili, ma hanno prezzi continuamente più alti. Inoltre sono sempre più “portable” e ci seguono anche in situazioni a rischio, come durante i viaggi o (nel caso degli smartphone) praticamente ovunque nella vita di tutti i giorni. Per fortuna da qualche tempo ci sono le assicurazioni gadget, economiche e indispensabili per dormire sonni tranquilli.

Ecco come proteggere smartphone, laptop, PC da furti e danni

Un patrimonio portatile

Siamo comprensibilmente molto attenti a non farci rubare il portafoglio, eppure – al netto delle scocciature per bloccare e far rifare i documenti – potrebbe capitarci ben di peggio. Ormai ognuno di noi si porta dietro parecchie centinaia di euro, se non migliaia, sotto forma di gadget. Smartphone, tablet, macchine fotografiche ultracompatte, laptop che costano quanto un paio di rate di mutuo (chiedere ad Apple e ai suoi ultimi MacBook Pro…solo per fare qualche nome) e che magari dimentichiamo abbandonati su una scrivania.

Il problema dei furti

Se qualcosa viene rubato, è un dramma. Il più delle volte le tecnologie per rintracciarli tramite GPS si rivelano inutili. Tutto quello che si può fare – ben magra consolazione – è tentare di renderli per lo meno inutilizzabili dal ladro, trasformandoli da remoto in costosi soprammobili. Un problema ulteriore è che, tra sistemi di pagamento NFC e applicazioni per i sensori biometrici, ognuno di questi dispositivi è pieno zeppo di dati personali, che rischiano di finire in mani sbagliate.

Se si rompe è un guaio

I danni? Roba da mettersi le mani nei capelli, più di un centinaio di euro per un vetro incrinato. Fateci caso: pure la squattrinata cameriera Emma Stone in La La Land ha l’iPhone con una vistosa crepa sullo schermo. Versare un bicchiere di Coca-Cola – ma ne basta anche molto meno – su una tastiera è condannare il laptop a una fine lenta ma quasi certa, per quante operazioni di pulitura si possano improvvisare. E se c’è un bambino per casa, le possibilità che un costosissimo iPad o Galaxy Tab possano casualmente sfracellarsi al suolo aumentano in modo esponenziale.

La beffa delle rate

Quando infine si sceglie di acquistare un gadget come uno smartphone particolarmente all’avanguardia (e costoso) per mezzo di un finanziamento rateale, ci si può trovare nella situazione paradossale in cui si continua a pagare per un oggetto che ci è stato sottratto o che giace in un cassetto, ormai inutilizzabile, senza che si possa fare proprio nulla.

Le assicurazioni gadget

Scopri le offerte assicurazione gadget
Ecco qui di seguito 5 motivi per cui stipulare un’assicurazione gadget è una buona idea:

  • 1. Si tratta di prodotti flessibili. Le compagnie propongono infatti coperture diverse, selezionabili proprio come si fa per un’assicurazione auto, in modo da scegliere quali garanzie acquistare e quali no. Tra cellulare, tablet, macchine fotografiche, laptop ma anche biciclette, che non sono ovviamente coperte da assicurazioni Rc, le opportunità sono tante. Ad esempio un’assicurazione laptop può coprire, come standard, danni come i cortocircuiti, i danni da caduta, i danni procurati da terzi, i danni da liquidi, gli errori di azionamento, i danni da fuoco e i furti. Una bicicletta può essere protetta da furto, anche parziale, atti vandalici, danni da caduta, usura e così via. Insomma, è possibile crearsi la propria copertura su misura, gadget per gadget.
  • 2. Sono soluzioni comode. È possibile fare tutto da web, confrontando in un attimo i preventivi online e scegliendo il migliore, per poi attivarlo con un click e non pensarci più. Basta code, basta consulenti che cercano di vendere una polizza specifica, basta tempo perso.
  • 3. Sono perfette per professionisti e per chi viaggia molto. Ormai sempre più persone non sanno separarsi dai propri gadget (sempre più leggeri, comodi, sleek) nemmeno in viaggio, oppure per motivi di lavoro o di studio devono avere sempre con sé il laptop, la macchina fotografica, il tablet. E i rischi ovviamente aumentano, sia di furto che di danno. Con una modica spesa annuale, in soluzione unica, si può dire basta alla preoccupazioni.
  • 4. Il prezzo, di norma, è ridotto. Difficilmente si supera il centinaio di euro all’anno anche per i laptop più costosi, con protezione a 360° contro i danni e contro i furti. Una scelta da fare magari per i primi 2-3 anni o anche di più, se l’investimento è stato particolarmente cospicuo. Per un tablet invece bastano poche decine di euro l’anno. In più, scegliendo di acquistare una polizza da web, si può risparmiare parecchio rispetto alla stessa assicurazione tramite agenzia tradizionale.
  • 5. Non mancano molti servizi aggiuntivi, che consentono di operare con più flessibilità per la propria polizza assicurativa per gadget. Ad esempio di solito si può notificare 24 ore su 24 di un furto di uno smarrimento, senza perdere tempo, con l’assistenza rapida che si occuperà di riparazione, rimborso o sostituzione; le possibilità di pagamento sono molteplici, anche con servizi come PayPal; si può scegliere la durata precisa del contratto di assicurazione, che non si rinnova in automatico, in modo da pianificare nel tempo il proprio investimento.

Commenti Facebook: