5 Modi per difendere la connessione Wi-Fi

La rete Wi-Fi di casa o del nostro ufficio rappresenta lo strumento essenziale per accedere al web sia con PC e notebook che tramite dispositivi mobili come smartphone e tablet. Ecco 5 modi per difendere la connessione Wi-Fi.

Ecco come proteggere la rete Wi-Fi

Ti ricordiamo che grazie al comparatore di SosTariffe.it per offerte ADSL puoi scoprire le migliori tariffe presenti sul mercato e scegliere l’offerta più conveniente per le tue esigenze.

1. Sostituire la password del router

Sostituire la password impostata di default del proprio router o modem Wi-Fi rappresenta, senza alcun dubbio, il primo passo da compiere per difendere la connessione Wi-Fi di casa o dell’ufficio. Tutti i router presentano una password pre-impostata che va sostituita, subito dopo l’installazione del dispositivo, con una nuova parola composta da caratteri alfa-numerici. E’ importante scegliere una password lunga e non banale (assolutamente da evitare termini abusati e semplici come “casa” o “1234”). La sostituzione della password diventa ancora più importante quando il router che utilizziamo ci viene fornito da un operatore di telefonia. Per moltissimi di questi modelli, infatti, esistono software che permettono di bucare i sistemi di protezione. Per garantire la sicurezza della nostra rete wireless è, quindi, prioritario cambiare la password di default.
Confronta le offerte ADSL

2. Rendere invisibile la propria rete

Un altro sistema per proteggere la rete Wi-Fi è quello di renderla invisibile a tutti gli altri utenti. Selezionando l’opzione Disable SSID Broadcast dal menu impostazioni del tuo router (tutti i dettagli su come accedere a tale menu li troverai sul manuale di istruzioni del dispositivo), la rete non sarà più visibile nell’elenco delle connessioni disponibili. Per connettersi alla rete sarà, quindi, necessario impostare la connessione manualmente inserendo il nome completo della rete Wi-Fi e la relativa password (modificata come indicato al punto 1).
Scopri le tariffe per Internet Mobile

3. Testare la sicurezza con alcune app

Un modo molto intelligente per verificare la sicurezza della propria rete Wi-Fi oltre che la qualità della password scelta è quello di affidarsi ad app e programmi specifici che oltre a valutare la potenza del segnale e la presenza di eventuali interferenze (in questo modo avrai un giudizio sulla qualità del router) proveranno ad indovinare la password. Queste app possono contare su di un enorme database di password che racchiude sia tutte le sigle alfa-numeriche preimpostate nei router dai produttori e dagli operatori che tutta una serie di termini comuni che molti utenti, erroneamente, utilizzano come password. Tra le app che puoi utilizzare per testare la sicurezza della tua rete ti segnaliamo  Router Keygen per Android ed il programma Nmap, disponibile per PC Windows, Linux e Mac. 

4. Posizione del router

Per evitare che qualche vicino tenti di bucare la tua rete Wi-Fi, è consigliabile posizionare il router lontano dal suo appartamento, in questo modo il segnale della rete sarà più debole al di fuori delle mura di casa. Risulta, quindi, conveniente collocare il router lontano dalle pareti che separano il nostro appartamento da quello dei nostri vicini e dalla strada. In questo modo ridurremo il rischio di intrusioni (la qualità della connessione al di fuori del nostro appartamento sarà bassa) e di eventuali interferenze con i ruoter presenti nei dintorni.

5. Utilizzare il protocollo WPA2

Tra le impostazioni di connessione del nostro dispositivo è importante scegliere sempre il protocollo WPA2  che, rispetto ad altre protezioni come WEB e WPA, risulta essere decisamente più sicuro. Con la scelta di una corretta password (ti ricordiamo ancora una volta l’importanza del punto 1), la rete Wi-Fi sarà decisamente più al sicuro.

Commenti Facebook: