4G, è davvero più veloce delle reti fisse?

Secondo i dati di NetIndex, in Italia si navigherebbe su Internet più velocemente da mobile (4G) che da postazione fissa. Un risultato che porterebbe i nostri smartphone a superare fibra ottica e ADSL in quanto a prestazioni, soprattutto in presenza di un uso intensivo della rete per operazioni come cloud computing, telepresenza, streaming ad alta definizione. Ma è davvero così?

4g-vs-3g
La velocità di picco è superiore, ma la media per il mobile in realtà è ancora inferiore al fisso

Andiamo con ordine. Leggendo i dati di NetIndex, nel nostro Paese in media si raggiungono 13,47 Mbps in mobilità e solo 9,18 Mbps da rete fissa. Questo avviene anche nelle principali città: a Milano via smartphone si può sfrecciare in media a 21,7 Mbps, mentre la linea fissa è solo a 16 Mbps. Non diversi i dati per Roma e Torino.
Confronta le offerte Internet mobile
È proprio qui, forse, che sta uno dei nodi della questione: soprattutto fuori dalle grandi città, il 4G ancora non è così diffuso, quindi in Italia è molto difficile paragonare mobile e fisso, tecnologie profondamente diverse. Per questo non è detto che nemmeno nelle aree dove il 4G è presente sia la tecnologia più veloce.

Secondo i recenti dati del nuovo Rapporto sullo stato di Internet di Akamai Technologies, infatti, nel terzo trimestre 2014 la velocità di connessione registrata è stata pari in media a 5,5 Mbps da postazione fissa e 4,8 Mbps da postazione mobile. In altre parole, il mobile la spunta per quanto riguarda la velocità di picco, ma la velocità media è ancora inferiore.

Commenti Facebook: