3 trucchi per scoprire se stai spendendo troppo per la luce

La bolletta dell’energia elettrica rappresenta una delle principali fonti di spesa per la casa, soprattutto per le famiglie più numerose e per le abitazioni più grandi. Sono molti i casi in cui si arriva a spendere davvero tanto per la bolletta della luce. Ecco alcuni trucchi per scoprire se stai spendendo troppo per l’energia elettrica di casa. 

Ecco come risparmiare sulla bolletta dell'energia elettrica

Per ridurre l'importo della bolletta della luce di casa è importante valutare diversi aspetti, partendo dalla tariffa dell'energia fino all'analisi degli elettrodomestici e del sistema di illuminazione della casa.

Scegliere la tariffa per l'energia più adatta alle proprie esigenze

Uno dei principali fattori da valutare per capire se si sta spendendo troppo per l'energia elettrica è rappresentato dall'analisi dei propri consumi energetici. Se durante l'arco della settimana si registra un consumo omogeneo di energia elettrica sarà opportuno attivare una tariffa monoraria, mentre se i consumi sono concentrati nelle ore serali e nei week end bisognerà valutare la possibilità di attivare una tariffa bioraria.

Chi utilizza una tariffa monoraria, ma concentra i propri consumi nelle ore serali registrerà una spesa per l'energia elettrica decisamente più alta rispetto a quanto andrebbe a pagare attivando una tariffa bioraria, più adatta al proprio stile di vita. Discorso analogo se si ha un consumo omogeneo dell'energia durante la settimana, ma si opta per una tariffa bioraria. Effettuare una valutazione completa dei propri consumi e della loro distribuzione lungo l'arco della settimana è il primo passo per risparmiare sulla bolletta dell'energia elettrica. 

Prima di valutare altri aspetti, quindi, scegliere la migliore tariffa per le proprie esigenze è fondamentale. Per individuare la migliore tariffa per l'energia elettrica, in relazione ai propri consumi, è possibile consultare il comparatore di SosTariffe.it, accessibile dal box qui sotto:

Scopri le migliori tariffe per l'energia elettrica

Elettrodomestici ad alta efficienza per risparmiare sulla bolletta

Gli elettrodomestici rappresentano la principale fonte di spesa energetica della casa. Se si utilizzano elettrodomestici a bassa efficienza energetica la bolletta della luce sarà destinata ad essere sempre molto salata. Acquistare nuovi elettrodomestici ad alta efficienza energetica (A+, A++ e così via) garantirà una riduzione del consumo effettivo di energia elettrica, a prescindere dall'orario di utilizzo dell'elettrodomestico in questione, e, quindi, una riduzione della bolletta.

Continuare ad utilizzare un elettrodomestico poco efficiente dal punto di vista energetico comporterà, gioco forza, un netto incremento dei consumi che si rifletterà sull'importo complessivo della bolletta della luce. Per risparmiare, quindi, è importante valutare anche questo aspetto con estrema attenzione. La spesa extra legata all'acquisto di un nuovo elettrodomestico sarà ammortizzata nel tempo dal progressivo calo dell'importo della bolletta dell'energia elettrica.

Verificare i consumi del sistema di illuminazione

Per gli appartamenti più grandi e per le famiglie più numerose, il sistema di illuminazione può rappresentare un fattore importante per i consumi di energia elettrica della casa. Per evitare di spendere troppo, quindi, è opportuno verificare che le lampadine utilizzate nei vari punti luce sparsi per casa non presentino un consumo eccessivo di energia elettrica. Soprattutto nei mesi invernali, infatti, il sistema di illuminazione sarà attivo per molte ore e i consumi potrebbero registrare un vero e proprio picco.

Se si utilizzano lampadine non a risparmio energetico sarà opportuno valutare, con attenzione, la possibilità di effettuare un aggiornamento andando ad acquistare modelli più recenti in grado di garantire lo stesso tipo di illuminazione, ma con un dispendio energetico inferiore.

Commenti Facebook: