3 dritte per un viaggio di nozze al top

C’è un viaggio che – tra tutti quelli che si possono compiere durante la vita – resta impresso nella memoria più profondamente degli altri: il viaggio di nozze. Le circostanze e la presenza della persona amata non possono che renderlo unico e insostituibile. Vediamo 3 consigli per renderlo indimenticabile.

3 consigli per una luna di miele indimenticabile
3 consigli per una luna di miele indimenticabile

Un viaggio unico nel suo genere: il viaggio di nozze. Come organizzarlo? Quanto spendere? Che mete scegliere? Quanto dovrebbe durare?

Sono tutte domande lecite e la cui risposta – in realtà – non è univoca. D’altra parte se organizzare un viaggio in generale non è cosa semplice, organizzare una luna di miele – esperienza unica nel suo genere e quanto mai carica di aspettative – può rivelarsi una vera impresa. Vediamo insieme qualche semplice consiglio che possa rendere il viaggio di nozze non solo unico nel suo genere, ma anche indimenticabile.

Il posto giusto nel momento giusto

Canarie, tropici, una bella città ricca di storia. Le mete sono tante e diverse per quello che resterà sempre nella memoria come il viaggio più felice della vita. Eppure ci sono alcuni accorgimenti che bisogna ben tenere a mente per non vedersi trasformare l’idillio in disastro. Il primo tra questi è da tener in conto fin dal momento dell’organizzazione: scegliere la meta in base al periodo. La questione è molto semplice: se ci si sposa d’estate è bene dimenticarsi i Caraibi, a meno che non si voglia posticipare la luna di miele ai mesi invernali o trasformarla in una luna d’acqua. Il motivo? Da giugno a novembre ai Tropici è stagione di uragani, il che non è solo potenzialmente dannoso per la buona riuscita della vacanza, ma anche particolarmente pericoloso. Dunque va scelta la meta del viaggio anche in base al clima del posto nel mese in cui il viaggio verrà effettuato.

Scegliere la meta della luna di miele in base al periodo in cui ci si sposa non è solo un consiglio, ma  può diventare talvolta un diktat. Le zone del Medio Oriente, per esempio, sono certamente bellissime, ma visitarle in un periodo bollente a livello politico – guerre, rivolte, attentati, ecc – rischia di infrangere la giusta tranquillità che un viaggio come quello di nozze richiede. Ma se proprio si è amanti del rischio, è bene dotarsi di una buona assicurazione di viaggio che assicuri ogni eventuale pericolo.

E cosa importante è anche scegliere in base al budget disponibile. Non è detto che un viaggio di nozze debba per forza comportare un mutuo in banca, anche perché le spese precedenti e successive al matrimonio sono tante: la cerimonia, il catering, la casa, la macchina, la ristrutturazione, ecc. Inoltre, se non si ha la disponibilità economica o quella di tempo materiale (vuoi per lavoro o per problemi legati alla famiglia) per partire a ridosso del matrimonio non è una tragedia: ci si concede un weekend – una mini fuga romantica – e si rimanda la luna di miele a periodi più felici (economicamente o lavorativamente parlando).

Pensare sempre per due

Il viaggio di nozze sarà il primo passo da compiere effettivamente insieme nella nuova condizione da sposi. Ciò significa cominciare una volta per tutte a pensare non più solo per se stessi ma come coppia. Dunque le scelte vanno prese in due: dove andare, cosa fare, quanto spendere, e perché no? Cosa evitare.

La parola giusta è compromesso, un concetto che d’ora in poi accompagnerà la coppia per tutta la vita. Si tratta di capire in base all’indole, alle abitudini, ai gusti e alla volontà di ciascuno quale sia la meta più giusta e poi organizzare il viaggio in maniera da soddisfare le esigenze di entrambi. Un consiglio che può parere estremo ma che spesso si rivela utilissimo, è quello di sedersi al tavolo e stilare una lista di tutto ciò che si vorrebbe e non si vorrebbe fare durante la luna di miele e poi “pescare” qualche cosa dalle liste dei desideri di entrambi, facendo in modo che nulla ricada all’interno delle liste nere. Anche stabilire un budget comune, come dicevamo, è fondamentale: fare ciò che rientra nelle proprie possibilità economiche non deve essere per forza un “di meno”, ma può rivelarsi l’occasione per provare qualche cosa di nuovo, magari una meta non troppo costosa a cui non si aveva mai pensato prima ma che possa in ogni caso rispettare le esigenze di entrambi.

Va poi tenuto a mente che non si riuscirà mai a fare tutto ciò che si desidera e magari si sarà costretti a fare qualche cosa che non si trova particolarmente divertente, ma lo si farà con la persona che si è scelto di avere accanto e questo basterà per rendere ogni attimo indimenticabile.

Indimenticabile non significa perfetto

Viaggio, offerta, meta, albergo, gite, escursioni, ristoranti, feste, esperienze. Tutto prenotato, tutto pianificato fin nel minimo dettaglio. Eppure eccolo che si presenta: l’imprevisto.

Confronta le migliori Assicurazioni Viaggio

L’unica strada per non rovinarsi la vacanza è quella di accettarlo e passare oltre. Una bella luna di miele non deve essere necessariamente perfetta. Primo, perché di fatto non lo sarà. Secondo, perché perfetta potrebbe addirittura annoiare.

L’importante – il fondamentale – è trovare il tempo per la coppia. La luna di miele è un viaggio che ha lo scopo di abituarsi alla presenza dell’altro, alla vita di coppia, a costruire la simbiosi di un’esistenza insieme. Un’esistenza che non potrà mai essere perennemente pacifica o lineare, ma che vivrà di alti e bassi. Un consiglio prezioso è quello di assaporare ogni attimo insieme in questo periodo senza pensieri e preoccupazioni, dedicato esclusivamente alla vita di coppia. Non si deve riempire ogni singolo istante di attività, ma bilanciare il divertimento con dei momenti intimi e tranquilli in cui vivere la coppia e – cosa non meno importante – rilasciare un po’ dello stress che necessariamente un evento importante come il matrimonio comporta.

Buona luna di miele a tutti!

Commenti Facebook: