2009: crisi per il mercato dei cellulari?

La contrazione dell’economia mondiale ha costretto i produttori di cellulari ad una sempre più attenta riduzione dei tagli di spesa, ma sono molti a ritenere che il peggio debba ancora arrivare.

“Ci aspettiamo che la prima metà del 2009 sia particolarmente debole, con l’industria del settore colpita dal rallentamento delle vendite dopo le feste nei Paesi sviluppati e da una domanda sottotono in Asia durante il periodo di festeggiamenti per il Nuovo anno cinese, che è solitamente molto vivace”, ha reso noto Strategy Analytics.
Il trimestre alle nostre spalle è stato decisamente infelice per questo settore. Le vendite di telefonia mobile a livello mondiale sono scese del 10 per cento rispetto allo stesso periodo di un anno fa, con la distribuzione di 295 milioni di telefonini rispetto ai 329 milioni del 2007.

Neil Mawston, direttore di Strategy Analytics, ha aggiunto, “Tre dei cinque principali produttori al mondo di cellulari hanno registrato tassi di crescita annuale negativi nel quarto trimestre 2008. Motorola è scesa del 54%, mentre Sony Ericsson e Nokia hanno fatto registrare rispettivamente meno 21% e meno 15%. Con volumi e ricavi in calo, gran parte del settore della telefonia mobile sarà inevitabilmente costretta a concentrasi sui costi e sulla profittabilità”

one dell’economia mondiale ha costretto i produttori di cellulari ad una sempre più attenta riduzione dei tagli di spesa, ma sono molti a ritenere che il peggio debba ancora arrivare.

“Ci aspettiamo che la prima metà del 2009 sia particolarmente debole, con l’industria del settore colpita dal rallentamento delle vendite dopo le feste nei Paesi sviluppati e da una domanda sottotono in Asia durante il periodo di festeggiamenti per il Nuovo anno cinese, che è solitamente molto vivace”, ha reso noto Strategy Analytics.
Il trimestre alle nostre spalle è stato decisamente infelice per questo settore. Le vendite di telefonia mobile a livello mondiale sono scese del 10 per cento rispetto allo stesso periodo di un anno fa, con la distribuzione di 295 milioni di telefonini rispetto ai 329 milioni del 2007.

Neil Mawston, direttore di Strategy Analytics, ha aggiunto, “Tre dei cinque principali produttori al mondo di cellulari hanno registrato tassi di crescita annuale negativi nel quarto trimestre 2008. Motorola è scesa del 54%, mentre Sony Ericsson e Nokia hanno fatto registrare rispettivamente meno 21% e meno 15%. Con volumi e ricavi in calo, gran parte del settore della telefonia mobile sarà inevitabilmente costretta a concentrasi sui costi e sulla profittabilità”

Commenti Facebook: