1992 Serie tv

Prende il via dal 24 marzo su Sky Atlantic “1992”, la serie tv con protagonista Stefano Accorsi che racconta un anno che ha sconvolto la storia del nostro Paese con lo scandalo di Tangentopoli. Sarà quindi un’occasione per fare un salto indietro nel tempo tra personaggi reali e di fantasia per non dimenticare la prima inchiesta sulla corruzione che ha coinvolto il mondo della politica e dell’imprenditoria.

Dal 24 marzo su Sky Atlantic "1992", la serie tv dedicata a Tangentopoli

E’ sempre molto particolare ritrovarsi a rivivere sul piccolo schermo periodi che sono entrati nella nostra storia, ma non è solamente questo quello che si propone di fare “1992”, la serie tv che va in onda a partire dal 24 marzo su Sky Atlantic HD e in contemporanea su Sky Cinema, nata da un’idea di Stefano Accorsi che ne è anche il protagonista nel ruolo di Leonardo Notte. Le puntate ripercorreranno la fine della Prima Repubblica segnata dallo scandalo di Tangentopoli.

La serie andrà in onda ogni martedì per cinque settimane in prime time ed è prodotta per Sky da Wildside con la regia di Giuseppe Gagliardi, ma dopo la presentazione tra gli applausi alla Berlinale è già stata venduta in mezza Europa  e andrà così in onda in contemporanea in Inghilterra, Germania, Irlanda e Austria. Presto approderà anche negli Stati Uniti e in Canada.

I primi due episodi

La storia parte dal momento clou della vicenda ‘Mani Pulite’, datato 17 febbraio 1992, giorno dell’arresto di Mario Chiesa, il primo della maxi – inchiesta, con un racconto che vede la presenza sulla scena di sei personaggi inventati  che intrecceranno la loro storia con quelli reali, tra cui ci sono Antonio Di Pietro, interpretato da Antonio Gerardi, Leonardo Notte (Stefano Accorsi), Rocco Venturi (Alessandro Roja) e Luca Pastore (Domenico Diele), pronti a catturare il telespettatore momento dopo momento con una certa ambiguità di fondo che caratterizzerà un po’ tutti i protagonisti dell’epoca.

Il secondo episodio, invece, in onda sempre la prima sera, segnerà un altro momento importante con l’arresto di un imprenditore al quale Veronica Castello (Miriam Leone) si è legata per arrivare alla conduzione di “Domenica In” (per diventare come Lorella Cuccarini) e con la vittoria elettorale di Pietro Bosco (Guido Caprino), reduce dalla Guerra del Golfo, che viene arruolato dalla Lega Nord dopo aver picchiato degli albanesi in strada.

Non mancheranno anche altri protagonisti che hanno scritto una pagina della storia del nostro Paese, come Piercamillo Davigo, Giovanni Falcone, Mario Segni, Gherardo Colombo e Umberto Bossi, che verranno chiamati con il loro nome reale con caratteri molto simili a quelli che hanno fatto parte della politica italiana. Bettino Craxi sarà presente, mentre l’intervista di Mike Bongiorno a Silvio Berlusconi sarà tratta da un’immagine di repertorio.

La serie è stata resa possibile grazie a un intenso lavoro di documentazione degli autori che hanno cercato di ricostruire in modo il più possibile preciso il contesto storico grazie anche all’inserimento di programmi dell’epoca.

E’ l’inizio di una trilogia

La serie rappresenta la prima parte di una trilogia che porterà poi in tv anche “1993” e “1994”, che racconteranno i successivi due anni di passaggio dalla Prima alla Seconda Repubblica, in cui si realizzerà la quasi totale sparizione del Psi e della Dc e la nascita di un nuovo partito, Forza Italia, che ruoterà quasi totalmente attorno alla figura di Silvio Berlusconi, che dopo i successi da imprenditore sceglierà di dedicarsi al Paese con un ruolo politico di primo piano.

Tante serie italiane di successo su Sky

“1992” vuole seguire l’esempio di altre serie di successo trasmesse dalla piattaforma satellitare come “Romanzo Criminale”, “Gomorra”e “In Treatment”, ma con il merito di essere la prima vera produzione originale della pay tv in Italia.

Vai ai pacchetti Sky

Commenti Facebook: