15 milioni di italiani senza conto corrente: ecco le migliori proposte a zero spese

In Italia circa 15.000.000 di abitanti non si fidano delle banche o, almeno, preferiscono non tenere i propri risparmi in un conto corrente. Questo è stato rilevato da uno studio condotto dalla Cgia di Mestre, secondo la quale in Europa nessun’altra Nazione conta un numero così elevato di abitanti senza conto corrente. Visto che si tratta di strumenti bancari di molta utilità, SosTariffe.it vi consiglia le migliori proposte di conto correnti a zero spese per chi ancora non ne ha uno.

Migliori Conti Correnti a Zero Spese

confonto conti correnti

Nel nostro Paese quasi 15 milioni di persone non hanno un conto corrente: così lo dimostra un’indagine eseguita dall’Ufficio studi della Cgia di Mestre, secondo la quale l’Italia si posiziona a livello europeo come il Paese con il maggior numero di cittadini senza conto corrente in una banca.

Questo record europeo – ha dichiarato il segretario della Cgia Giuseppe Bortolussi – è riconducibile a ragioni storiche e culturali ancora molto diffuse in alcune aree e fasce sociali del nostro Paese. Non possiamo disconoscere, ad esempio, che molte persone di una certa età e con un livello di scolarizzazione molto basso preferiscono ancora adesso tenere i soldi in casa, anziché affidarli ad una banca”.

Secondo Cgia nel nostro Paese, malgrado il divieto di pagamento in contanti di cifre superiori ai 1.500 euro, questa pratica è ancora usuale. Inoltre, sarebbero molti ancora i pensionati che scelgono di tenere i propri soldi nei libretti di risparmio postale o sul conto corrente di un familiare, non cercando in assoluto il famoso conto di base.

Detto ciò – spiega il segretario Bortolussi – è altresì vero che non sono poche le persone che diffidano delle nostre banche perché ritengono che le spese di gestione di un conto corrente siano troppo elevate. Un’accusa, quest’ultima, che gli istituti di credito respingono da sempre, ritenendo, tra le altre cose, che l’elevato costo sia da attribuire al livello di tassazione raggiunto in Italia. Un peso che non è riscontrabile in nessun altro Paese d’Europa’‘.

L’analisi della Cgia ha utilizzato dati della Commissione europea per capire quanti cittadini europei di oltre 15 anni di età non sono titolari di un contro corrente.

In Italia, circa 15 milioni di persone non hanno un conto corrente (pari al 29% della popolazione presa in considerazione). E’ la cifra più alta in assoluto, con una proporzione maggiore in Romania, dove il 55% dei cittadini sopra i 15 anni non ha un conto, ma che in termini assoluti si tratta sempre di un numero inferiori di persone (9.860.000). Anche in Polonia, la percentuale di persone “unbanked” è simile, circa il 30%, ma che in questo paese rappresentano 9.700.000 persone.

In Francia e nel Regno Unito le persone senza conti correnti appena superano il milione e mezzo, che rappresentano il 3% degli over 15. In Germania ancora di meno: solo il 2% della popolazione è senza conto, circa 1.400.000 persone.

Migliori conti correnti a zero spese

Se non disponete di un conto corrente per motivi economici, dovete sapere che ci sono sul mercato numerose proposte di conti correnti a zero spese che sono molto convenienti. SosTariffe.it vi presenta a continuazione alcune tra le migliori:

Conto CheBanca! Online: senza canone annuo né imposta di bollo. Include inoltre prelievi presso ATM di altre banche gratuiti (anche all’estero) e bonifici illimitati senza alcun costo.

I prelievi e i bonifici eseguiti presso lo sportello, invece, hanno un costo di 3 euro, così come il registro delle operazioni.

Vai a Conto Corrente CheBanca!

Conto Corrente Arancio: con questo conto corrente tutto è gratuito: i bonifici online e allo sportello; prelievi allo sportello, presso ATM di altre banche e anche all’estero.

Non prevede canone mensile, costo di registrazione delle operazioni e, in più, l’imposta di bollo è a carico della banca.

Scopri Conto Corrente Arancio

Conto in Filiale CheBanca!: questo conto prevede gli stessi servizi del conto online CheBanca!, ma con un canone mensile di 2 euro che consente l’operatività completa anche in filiale.

Ideale per chi non si sente sicuro operando online, consente di effettuare gratuitamente tutte le operazioni: bonifici online e allo sportello, prelievi allo sportello, presso gli ATM di altre banche e all’estero (Zona UE), e il registro delle operazioni.

Conto Corrente Fineco: Con Fineco si può azzerare il canone utilizzando determinati servizi come l’accredito stipendio o pensione, un movimento in entrata ricorrente di importo pari o superiore a 1.500 euro.

I bonifici online e allo sportello sono gratuiti, così come la ricarica della carta prepagata e la registrazione delle operazioni. I prelievi presso ATM di altre banche è anche senza costo, ma all’estero si pagano 2,90 euro e allo sportello 2,95 euro.

Vai a Conto Corrente Fineco

Puoi modificare questa ricerca per adattarla ancora di più alle tue preferenze utilizza il nostro comparatore online gratuito.

Confronta Conti Correnti

Commenti Facebook: