10 miti da sfatare sulla tecnologia

Il mondo tecnologico e l’informatica vivono un processo di continua evoluzione da cui derivano dispositivi sempre più moderni ed efficienti. Col tempo, in moltissimi casi, nascono dei veri e propri miti sulla tecnologia che, spesso e volentieri, si rivelano falsi. Vediamo, quindi, quali sono i principali 10 miti da sfatare sulla tecnologia al giorno d’oggi. 

Il mondo tecnologico è pieno zeppo di "miti da sfatare", eccone alcuni dei più noti

Rintracciare uno smartphone da spento

Iniziamo parlando di privacy e di tracciabilità. Sono molti gli utenti che credono che uno smartphone Android o un iPhone siano tracciabili anche da spenti. Come tutti i dispositivi che trasmettono un segnale, anche uno smartphone per funzionare necessita di energia elettrica come alimentazione. Una volta spento, quindi una volta tolta la fonte di alimentazione, anche uno smartphone smetterà di trasmettere e, quindi, non sarà tracciabile.
Scopri le migliori tariffe per smartphone

Resettare lo smartphone cancella i dati e garantisce la privacy

Quando si vuole vendere il proprio smartphone sul mercato dell’usato, generalmente si esegue un reset alle condizioni di fabbrica per il software del dispositivo al fine di eliminare tutti i dati e garantire la privacy assoluta e proteggere i dati personali. Esistono però programmi appositi che possono recuperare tutte le informazioni cancellate in modo piuttosto semplice. E’ consigliabile, quindi, non vendere lo smartphone agli sconosciuti e, semmai, affidarlo ad amici e parenti “fidati”.

I Mac non hanno virus

MacOS è il sistema operativo realizzato da Apple per i suoi iMac e per i portatili MacBook. Per quanto si tratti di un sistema estremamente sicuro, con impostazioni molto stringenti, anche MacOS è soggetto a virus o programmi che possono mettere a rischio la sicurezza dei dati personali. Soprattutto installando ed utilizzando programmi peer to peer o applicazioni come flash e java, il rischio di imbattersi in virus o malware, per quanto piccolo, è presente.

A conti fatti, al giorno d’oggi, è importante utilizzare il proprio PC o portatile, sia MacOS o Windows o anche Linux, in modo accorto evitando di installare programmi e app da fonti non sicure. L’utente attendo minimizzerà il rischio di imbattere in virus o malware.
Scopri le migliori tariffe ADSL

Le batterie vanno scaricate completamente

L’effetto memoria che caratterizzava le batterie al nichel in commercio alcuni anni fa è una caratteristica che appartiene al passato. Le batterie moderne, realizzate con ioni litio, non vanno, quindi, mai esaurite in modo completo. E’ consigliabile, invece, ricaricarle spesso al fine di evitare eventuali problemi legati all’usura. Le batterie degli smartphone moderni supportano sistemi di ricarica molto rapida che facilitano, senza dubbio, la vita degli utenti.

I TV OLED consumano più degli LCD

Grazie alla capacità di garantire performance superiori, soprattutto per quanto riguarda la resa cromatica, i TV OLED rappresentano il futuro di questo settore e la loro completa diffusione è, ad oggi, limitata soltanto da costi di produzione e di vendita ancora troppo elevati. In ogni caso, un pannello OLED a parità di dimensione e risoluzione consuma una quantità di energia inferiore rispetto ad un pannello LCD. In linea teorica, il consumo può essere anche inferiore del 40 o 50 %.
Scopri le offerte TV

Le fotocamera con più megapixel sono le migliori

La qualità di una fotocamera non è legata al numero di megapixel del sensore. La qualità degli scatti catturati da una fotocamera dipende, invece, dai componenti ottici utilizzati e dal tipo di sensore oltre che dal software che gestisce tutte le parti hardware.

Per uno smartphone, ad esempio, dover gestire tanti megapixel può persino diventare problematico a causa delle dimensioni troppo contenute dei pixel e dalla scarsa capacità di catturare luce in quantità sufficiente. Quando si valuta la qualità della fotocamera, i megapixel non entrano in gioco in modo diretto ma rappresentano il parametro per valutare la grandezza di una foto.

I processori a 64 bit sono sempre migliori dei processori a 32 bit

I processori a 32 bit appartengono oramai al passato dell’informatica anche se in alcuni segmenti di mercato sono ancora utilizzati. I più moderni processori a 64 bit possono avere prestazioni del tutto simili ai processori a 32 bit, a parità di altri elementi hardware, se le app che si vanno ad utilizzare non sono state scritte in modo specifico per i processori a 64 bit. Questi processori, inoltre, richiedono un quantitativo di memoria RAM maggiore e, quindi, su dispositivi con poca RAM possono andare in difficoltà.
Scopri le migliori offerte Internet Mobile

Le stampanti a getto d’inchiostro non sono adatte ad un utilizzo frequente

Le stampanti inkjet moderne riescono a gestire frequenti lavori in modo molto semplice e, rispetto alle stampanti laser, offrono, senza dubbio, un buon risparmio economico all’utente. Anche l’acquisto delle cartucce risulta più economico, in alcuni casi, rispetto al ricambio di componenti di altre tipologie di stampante.

Velocità di navigazione e livello di ricezione di uno smartphone non sono per forza collegati

Non sempre quando il nostro dispositivo di telefonia mobile può contare su tante “tacche” la velocità di navigazione dello stesso, magari tramite rete 4G, risulta elevata. Le tacche, infatti, indicano la qualità della connessione tra il dispositivo e la cella di riferimento ma il numero di fattori in gioco per determinare la qualità di una connessione è molteplice. Se la rete risulta particolarmente congestionata, ad esempio, anche con un’ottima ricezione la navigazione potrebbe risentirne.

Una calamita può danneggiare un hard disk

I tradizionali hard disk possono essere danneggiati da un magnete di grandi dimensioni. Una piccola calamita, difficilmente, da sola riuscirà a causare particolari danni ad un hard disk. I dati salvati su di esso saranno, quindi, al sicuro  grazie anche ad un particolare rivestimento che possiede un forte campo coercitivo che protegge l’hard disk stesso.

Scopri le migliori tariffe per navigare in vacanze

Commenti Facebook: