Quanti GB consuma Netflix e consigli per il risparmio dati


Anche le offerte telefonia mobile che includono decine di GB per il traffico dati possono essere messe a dura prova dall'altissima definizione con cui è possibile vedere i contenuti di Netflix; per fortuna è possibile impostare la qualità video desiderata oppure scaricare film ed episodi di serie tv direttamente sul proprio dispositivo mobile. Qui di seguito, ecco come fare.

Quanti GB consuma Netflix

Per una buona visione con la tv streaming, è necessario avere a disposizione una connessione sufficientemente potente, soprattutto se i contenuti sono in alta o altissima definizione. Non fa eccezione Netflix, il servizio che ha praticamente ideato questo genere di televisione negli Stati Uniti e che da qualche anno è diventato un riferimento dell’intrattenimento anche in Italia, grazie alla sua ricchissima scelta di serie tv e film originali.

Se la fibra ottica è senz’altro la scelta migliore per chi vuole vedere Netflix al meglio, senza fastidiosi rallentamenti, una buona ADSL può essere comunque sufficiente. Utilizzare il 4G o il 5G di un dispositivo mobile come uno smartphone o un tablet è un’ottima alternativa per guardare Netflix. A differenza di una connessione fissa (e ipotizzando ovviamente di non essere sul Wi-Fi di casa), qui i GB di traffico sono limitati, malgrado le ultime offerte di telefonia mobile permettano ormai di avere decine di GB a disposizione a meno di 10 euro al mese.

Quanto consuma Netflix

Il consumo di traffico dati dovuto allo streaming di Netflix dipende dalla qualità del video. Secondo i dati ufficiali forniti dalla piattaforma, lo streaming su Netflix consuma:

  • fino a 0,3 GB all’ora con qualità video minima
  • fino a 0,7 GB all’ora con qualità video standard
  • fino a 1 GB all’ora con qualità video massima e definizione standard
  • fino a 3 GB all’ora con qualità video massima e alta definizione
  • fino a 7 GB all’ora con qualità video massima e Ultra-alta definizione (4K)

Un’ora di streaming su Netflix, quindi, può consumare molto meno di un GB ma può arrivare anche consumare buona parte del proprio bundle dati. La qualità dello streaming rappresenta, quindi, il parametro fondamentale da considerare per determinare quanto consuma Netflix. Ricordiamo che la risoluzione massima dei contenuti disponibili su Netflix dipende dall’abbonamento attivato in base al seguente schema:

  • Base (7,99 euro al mese): risoluzione massima 480p e possibilità di accedere alla piattaforma con un solo dispositivo
  • Standard (11,99 euro al mese): risoluzione massima 1080p e possibilità di accedere alla piattaforma con due dispositivi in contemporanea
  • Premium (15,99 euro al mese): risoluzione massima 4K+HDR e possibilità di accedere alla piattaforma con quattro dispositivi in contemporanea

In conclusione, per quanto riguarda il caso di un film su Netflix, il consumo medio di GB sarà compreso tra 0,6 GB a 7 GB all'ora in base appunto a qualità e risoluzione video. Su altre piattaforme di streaming, invece, questi dati potrebbero cambiare.

Tipo di abbonamento Definizione Consumo
Abbonamento Base Senza HD fino a 1 Gigabyte all'ora
Abbonamento Standard Full HD fino a 3 Gigabyte all'ora
Abbonamento Premium Ultra HD Fino a 7 Gigabyte all'ora

Quanti Giga un film di 2 ore?

Il consumo di dati che si registra guardando un film su Netflix per 2 ore è legato alla qualità dello streaming. Si va da un minimo di 0,6 GB per 2 ore (con qualità video minima) ad un massimo di 14 GB (4K). Quando si utilizza la connessione dati, quindi, è necessario verificare la durata del film o dell’episodio della serie che si desidera guardare e la qualità dello streaming per poter avere una stima precisa sul consumo dati. I contenuti in alta risoluzione possono consumare buona parte del bundle dati in poche ore per chi ha una connessione dati non illimitata.

Anche la piattaforma di streaming utilizzata può condizionare il consumo di Giga durante la visione di un film. Ad esempio, con Disney+ guardare un film di 2 ore comporta un consumo compreso tra 1,2 e 15 GB in base alla qualità dello streaming ed alla risoluzione. Con Prime Video, invece, si va da circa 0,3 GB (impostando il risparmio dati) ad un massimo di circa 14 GB per guardare un film della durata di 2 ore utilizzando la connessione dati.

Quanti film con 50 GB?

Anche in questo caso, la qualità del video visualizzato in streaming è determinata per poter valutare quanti film si possono guardare su Netflix con 50 GB di traffico dati. Impostando la qualità video minima dello streaming, ad esempio, si potranno guardare fino a circa 166 ore con 50 GB. Con una media di 2 ore a film, quindi, 50 GB saranno sufficienti per guardare 83 film. Passando ad una qualità video standard, le ore di visualizzazione diventeranno 71 e il numero di film da guardare su Netflix scenderà ulteriormente. Sempre nell’ipotesi che un film duri 2 ore, sarà possibile guardare circa 35 film.

Aumentando la risoluzione e la qualità dello streaming, quindi, il numero di film da guardare su Netflix in streaming diminuirà rapidamente. La conferma ci arriva dai dati di consumo legati alla massima qualità dei video disponibili su Netflix. Nell’ipotesi di voler accedere alla qualità video massima con definizione 4K, i film della durata di 2 ore da poter guardare con 50 GB saranno appena 3. Basterà che il film duri un po’ di più del previsto per rendere insufficiente il bundle dati per la visione di 3 interi film su Netflix in 4K.

Come consumare meno giga con Netflix

Consumare meno giga con Netflix è possibile: fortunatamente non si è obbligati a utilizzare la massima definizione disponibile con il proprio abbonamento, soprattutto se si è un po’ a corto con il traffico dati. Accedendo al menu Account -> Il Mio Profilo -> Impostazioni di riproduzione, è infatti, possibile scegliere manualmente la qualità video preferita e di conseguenza il consumo di GB.

Infine, è anche possibile scaricare direttamente i contenuti sul proprio dispositivo mobile, in modo da sfruttare la connessione WiFi di casa e non dover fare affidamento sul proprio piano dati quando si è in mobilità. A fianco della descrizione di ogni film o episodio, il servizio indica il “peso” in GB del contenuto desiderato.

Come abbassare la qualità video di Netflix?

Accedi a Netflix, clicca sull’icona del nostro profilo, in alto a destra, e scegli la voce “Il tuo account”. In fondo, nella sezione Il mio profilo, c’è la voce Impostazioni di riproduzione. Cliccala e apparirà un elenco di opzioni possibili. Di default è selezionato “Auto” in modo che la riproduzione dei video Netflix sia sempre la migliore possibile in base alla banda. Se stai sperimentando problemi scegli una delle voci meno performanti come “Basso” o “Medio”.

Come vedere Netflix su smartphone?

Uno dei grandi vantaggi di Netflix è la possibilità di vedere i suoi contenuti non soltanto sul televisore di casa, ma su praticamente qualsiasi dispositivo che può collegarsi a Internet ed è dotato di uno schermo, cone lo smartphone. Per vedere Netflix su smartphone basta scaricare l'app disponibile sia sugli store Android e iOS, anche riprendendo la visione da dove la si era interrotta su altri dispositivi. Collegandosi al wi-fi di casa naturalmente non ci sono problemi, ma quanti giga consuma Netflix sul cellulare se invece si sceglie di utilizzarlo con la propria connessione Internet mobile? 

Come modificare il consumo dei dati mobile?

Il consumo sui dispositivi mobili, vista la qualità degli schermi degli smartphone odierni, non è molto minore di quello della tv, ma per fortuna per consumare meno giga con Netflix basta modificare le impostazioni di consumo di dati mobili. Selezionando l'opzione AltroProfilo nell'app di Netflix, e poi Impostazione app, si può scegliere l'opzione preferita nella sezione Consumo dati cellulare della Riproduzione video. Si può scegliere fra le seguenti:

  • Uso massimo dati: quando si hanno giga illimitati o quasi, per avere la migliore qualità video;
  • Solo Wi-Fi: per riprodurre contenuti solo quando si è connessi a una rete wireless, per evitare di consumare giga senza accorgersene;
  • Risparmio dati: qualità ridotta per consumare meno giga possibile (circa 150-200 megabyte all'ora)
  • Automatico: opzione bilanciata tra risparmio e qualità video, che consuma intorno ai 250 megabyte all'ora.

Avere una connessione a casa sotto i 10 euro: le alternative di Novembre 2022

I pacchetti di telefonia mobile sempre più ricchi di traffico dati (+49,3% rispetto al 2021) e la diffusione del 5G facilitano la navigazione da casa tramite una connessione hotspot a prezzi inferiori a 10 euro al mese. Ecco una fotografia delle offerte Internet mobile più competitive per chi voglia sfruttare una connessione alternativa a fibra ottica e FWA.

Avere una connessione a casa sotto i 10 euro: le 3 alternative al fisso di Ottobre 2022

Sempre più “ricche” di Giga a un prezzo contenuto, le offerte dati Internet mobile sono una calamita per i consumatori alla ricerca di un’alternativa alle soluzioni Internet fibra casa. Su SOStariffe.it, una mappa con le promozioni da tenere d’occhio a Ottobre 2022.

Migliore offerta Internet Casa di Agosto 2022: le 6 promozioni del mese

Per chi volesse tutto a portata di click e cerchi una connessione stabile, veloce e conveniente per navigare da casa, ecco la classifica delle promozioni da non lasciarsi sfuggire ad Agosto 2022, stilata grazie al comparatore di SOStariffe.it.