Come richiedere la fibra ottica?


La fibra ottica rappresenta oramai un riferimento assoluto per le connessioni Internet casa in Italia. Si tratta, infatti, della tecnologia migliore per poter accedere ad Internet grazie alla possibilità di navigare fino a ben 1.000 Mega (o 2.500 Mega con le ultime evoluzioni di questa tecnologia) in download. L’unico reale problema della fibra è la copertura, ancora molto limitata in Italia, in particolare nelle aree con densità di popolazione più bassa.

Fibra a casa come funziona: come collegarsi alla fibra ottica

È importante, quindi, verificare tutte le modalità per richiedere la fibra ottica a casa prima di attivare un nuovo abbonamento Internet per la propria abitazione. Se c’è la possibilità di accedere ad Internet ad alta velocità tramite fibra, infatti, bisognerà sfruttare al massimo quest’occasione ed evitare di attivare un’offerta che prevede l’utilizzo di un’altra tecnologia. La fibra, come detto, è la tecnologia di riferimento per le connessioni domestiche attualmente.

Vediamo, quindi, come richiedere la fibra ottica per la propria casa e quali sono gli interventi necessari per poter accedere ad Internet sfruttando questa tecnologia destinata a diventare un riferimento assoluto delle connessioni fisse nel corso dei prossimi anni.

Fibra ottica FTTH e fibra mista rame: le differenze

Prima di entrare nei dettagli relativi alle modalità per richiedere la fibra ottica a casa, è opportuno fare una doverosa premessa. Con il termine “fibra ottica”, di solito, vengono identificate diverse tipologie di connessioni che, dal punto di vista normativo, non potrebbero utilizzare il termine “fibra” in quanto prevedono tecnologie differenti. In fase di attivazione di una nuova connessione è opportuno verificare che la tecnologia utilizza sia effettivamente la fibra ottica.

La “vera” fibra ottica viene identificata con il nome di Fiber to the Home (FTTH). Questa tecnologia prevede che il collegamento in fibra ottica arrivi direttamente all’interno dell’abitazione dell’utente. Un collegamento di tipo FTTH, quindi, non include l’utilizzo del rame in quello che viene definito “ultimo miglio”.

L’ultimo tratto della connessione, che collega la centralina dell’operatore alla casa dell’utente, è realizzato in fibra ottica. In questo modo, si possono garantire prestazioni al top e non ci sono rischi di cali della velocità che, invece, si registrerebbero ricorrendo a soluzioni miste che alternano la fibra al rame. Queste soluzioni sono comunque molto importanti per la diffusione della banda ultra-larga in Italia.

Il collegamento che prevede l’utilizzo della fibra ottica e, per l’ultimo tratto, del rame viene definito “fibra mista rame”. In questa categoria rientrano le connessioni di tipo Fiber to the Cabinet (FTTC) ed anche le connessioni Fiber to the Street (FTTS) o Fiber to the Building (FTTB). In base al punto in cui termina la fibra ed inizia il collegamento in rame, la connessione assumerà un nome differente. In ogni caso, queste soluzioni non possono essere definite come collegamenti in fibra ottica.

Le connessioni FTTC / FTTS / FTTB presentano una copertura molto maggiore rispetto alla fibra ottica FTTH in quanto non è necessario effettuare il collegamento fino all’abitazione dell’utente. Queste tecnologie solo un punto di riferimento per milioni di utenti che, ad oggi, non sono ancora raggiunti dalla fibra FTTH. Con una rete in fibra mista rame è possibile raggiungere una velocità massima di 200 Mega in download e 20 Mega in upload.

La velocità effettiva della connessione dipenderà dalla lunghezza del tratto in rame. Più sarà lungo il tratto in rame e minori saranno le prestazioni della rete. Quando tale tratto è molto corto, quindi, la velocità di una connessione fibra mista rame sarà molto vicina ai suoi valori massimi. Molti operatori, in fase di verifica della copertura, forniscono indicazioni precise in merito alle reali prestazioni della rete in fibra mista in modo da informare l’utente in merito alla qualità della connessione.

Scopri le migliori offerte del mercato

Richiesta fibra ottica: come funziona

Per richiedere un allacciamento fibra ottica a casa sarà sufficiente contattare direttamente uno degli operatori Internet casa attualmente attivi sul mercato. Le reti FTTH attive in Italia sono gestite da alcuni provider (TIM, Fastweb e il wholesaler Open Fiber) mentre il numero di operatori che commercializzano offerte fibra ottica è davvero molto elevato. Tali operatori utilizzano l’infrastruttura di rete realizzata da uno dei provider indicati in precedenza.

Quest’aspetto, per quanto fondamentale per determinare le caratteristiche del mercato della banda ultra-larga italiana, coinvolge in modo limitato gli utenti. Per poter sfruttare la fibra ottica a casa basterà, infatti, sfruttare una delle offerte fibra dei vari operatori che mettono a disposizione questo tipo di tariffe. Una volta richiesta l’attivazione dell’offerta, l’operatore si occuperà di tutti gli aspetti tecnici e amministrativi per realizzare questa connessione.

Gli utenti hanno la possibilità di utilizzare lo strumento di verifica copertura di SOStariffe.it per controllare la disponibilità della fibra ottica nel proprio comune di residenza e nella zona in cui è posizionata la propria abitazione. L’analisi della copertura è un passaggio fondamentale per ottenere la fibra ottica a casa. Questa tecnologia, infatti, deve arrivare fino all’abitazione dell’utente (altrimenti si tratta di una connessione in fibra mista rame) e non è sufficiente che sia disponibile in un determinato quartiere per essere sicuri di poterla utilizzare in casa.

Richiedi la fibra ottica ora Vai

In fase di attivazione di un’offerta fibra ottica, tramite il sito dell’operatore che propone tale tariffa, sarà necessario effettuare la verifica della copertura per scoprire la tecnologia con cui avviene la connessione (oltre alla FTTC ci sono le connessioni FTTC, l’ADSL oppure le soluzioni Internet wireless come la FWA). Una volta completata tale verifica, l’utente otterrà informazioni precise in merito alla tecnologia e potrà procedere con l’attivazione del nuovo contratto.

È molto importante, in questa fase, assicurarsi di inserire l’indirizzo corretto e completo della propria abitazione. La copertura della fibra, infatti, può cambiare da quartiere a quartiere ma anche da edificio ad edificio all’interno di uno stesso comune. Per questo motivo, è fondamentale assicurarsi di aver inserito l’indirizzo in modo completo al fine di poter consentire al sistema di effettuare una verifica precisa.

Facciamo un esempio per chiarire al meglio quest’aspetto. Ipotizziamo che un utente abiti in Via Roma 1 e che a tale numero civico corrispondano, in realtà, quattro diversi edifici (1/A, 1/B, 1/C e 1/D). In fase di verifica della copertura non sarà sufficiente inserire l’indicazione “Via Roma 1” ma bisognerà anche indicare il riferimento dell’edificio. Se l’utente dell’esempio abita nell’edificio A, quindi, dovrà indicare nel modulo di verifica “Via Roma 1/A”. Quest’aspetto può fare la differenza ed è importante non sottovalutarlo.

Una volta completata l’attivazione dell’offerta, l’operatore invierà un tecnico per effettuare l’installazione della fibra (in caso di prima attivazione di un’offerta fibra). Il tecnico verificherà anche la fattibilità della realizzazione dell’impianto. Nel caso in cui (ad esempio per un errore del sistema) l’indirizzo dell’utente non sia coperto dalla fibra ottica, la connessione potrebbe essere attivata tramite fibra mista rame (con consenso da parte dell’utente stesso).

Come funziona l’installazione della fibra ottica in casa

Chi può attivare un’offerta fibra ma non ha mai effettuato il passaggio ad un’offerta con Internet tramite rete FTTH, una volta sottoscritto il contratto, dovrà attendere che un tecnico inviato dal nuovo operatore effettui un breve intervento in casa. Tale intervento consisterà nella realizzazione dell’ultimo tratto di collegamento.

In molti condomini, infatti, la fibra ottica installata dagli operatori arriva in apposite cassette situate al di fuori degli appartamenti. In fase di attivazione di una connessione, poi, il tecnico dovrà provvedere alla realizzazione dell’ultima parte del collegamento. Quest’operazione richiede pochi minuti. Una volta terminata l’installazione, sarà sufficiente collegare anche il router e attendere la configurazione automatica (se il dispositivo viene fornito dall’operatore) oppure procedere con la configurazione manuale.

Come individuare la migliore offerta fibra ottica da attivare

Il mercato di telefonia fissa in Italia presenta tantissime soluzioni per sfruttare la fibra ottica. Il numero di operatori che propone tariffe con Internet tramite rete FTTH è in costante crescita. Orientarsi tra queste numerose offerte non è facile in quanto le differenze possono essere notevoli. Le proposte commerciali dei vari operatori, pur garantendo l’utilizzo della stessa tecnologia di connessione, si differenziano per altri fattori.

Ad esempio, è possibile attivare offerte che includono le chiamate gratis dal telefono di casa oppure, a fronte solitamente di un prezzo più basso, soluzioni che non includono tale opzione. Ci sono poi offerte convergenti fisso + mobile che abbinano all’abbonamento di rete fissa anche un’offerta di telefonia mobile per massimizzare i vantaggi. Da valutare anche le offerte che uniscono la fibra ad un abbonamento TV. Ogni operatore, inoltre, può proporre bonus aggiuntivi di vario tipo.

Per scegliere, con la massima precisione, la tariffa più adatta alle proprie esigenze è, quindi, consigliabile affidarsi alla comparazione online delle offerte. Tramite il comparatore di SOStariffe.it per offerte fibra ottica, disponibile anche tramite l’App di SOStariffe.it su dispositivi Android ed iOS, è possibile individuare facilmente le soluzioni tariffarie più vantaggiose da attivare direttamente online per sfruttare una connessione Internet tramite rete FTTH.

Una volta scelta la tariffa da attivare, si potrà raggiungere il sito web dell’operatore che la propone ed avviare la procedura di verifica della copertura. Il passaggio successivo, dopo aver controllato la tecnologia di connessione disponibile al proprio indirizzo, sarà la sottoscrizione online dell’offerta. Nel giro di pochi giorni lavorativi, il provider si metterà in contatto con l’utente per fissare l’appuntamento con il tecnico per l’installazione della fibra.

Cosa fare quando la fibra non è disponibile

La fibra ottica, come anticipato in precedenza, presenta una copertura ancora limitata (anche se in netta crescita rispetto a qualche anno fa) del territorio nazionale. Le aree suburbane e con una densità di popolazione non elevata, nella maggior parte dei casi, non possono utilizzare la fibra ottica FTTH e sono costrette a dover accontentarsi di altre soluzioni.

In linea generale, quando la fibra ottica non è disponibile, ci sono diverse tecnologie alternative a cui fare riferimento per la connessione Internet di casa. Le opzioni principali sono:

  • la fibra mista rame (FTTC) che consente una velocità massima di 200 Mega in download e 20 Mega in upload; questa tecnologia ha una copertura elevata e le sue prestazioni sono collegate alla lunghezza del tratto in rame che se è troppo esteso può causare un drastico calo delle velocità in download ed in upload
  • l’ADSL; si tratta della tecnologia più diffusa ma anche di quella più obsoleta attualmente disponibile; in questo caso, la connessione è realizzata interamente in rame e può raggiungere una velocità massima di 20 Mega in download e 1 Mega in upload; nella maggior parte dei casi, però, una rete ADSL presenta una velocità reale di connessione nettamente inferiore rispetto ai suoi valori massimi (già molto più bassi rispetto alla fibra ottica ed alla fibra mista); quando disponibile la fibra mista FTTC è, quindi, consigliabile scegliere questa tecnologia rispetto all’ADSL
  • Fixed Wireless Access (FWA); la tecnologia FWA è una tipologia di connessione che rientra nella categoria della fibra mista radio; con questa connessione, l’ultimo tratto, quello che collega la centralina dell’operatore all’abitazione dell’utente viene realizzato tramite un collegamento wireless grazie all’utilizzo di un modem fornito dall’operatore e, talvolta, supportato da un’antenna; le reti FWA garantiscono un’ottima copertura del territorio nazionale e possono rappresentare delle alternative eccellenti all’ADSL quando la fibra FTTH e la fibra mista FTTC non sono disponibili; in alcuni casi, le offerte FWA non prevedono un accesso ad Internet illimitato ma offrono un bundle dati mensile (come le offerte di telefonia mobile)

Molti operatori di telefonia fissa propongono tutte e quattro le tecnologie (FTTH, FTTC, ADSL e FWA) per i clienti interessati all’attivazione di un nuovo abbonamento Internet casa. Effettuando la verifica della copertura, il cliente potrà individuare la tecnologia migliore disponibile al suo indirizzo di casa ed attivare la tariffa che prevede l’accesso ad Internet con tale tecnologia. Per quanto riguarda le connessioni via cavo (FTTH, FTTC e ADSL) in molti casi non ci sono differenze di prezzo tra le varie offerte proposte da un singolo operatore. A cambiare, infatti, è solo la tecnologia di connessione.

Tutte le offerte TIM DAZN di settembre 2021

Per poter vedere tutte le partite di Serie A del campionato italiano devi abbonarti a DAZN, in questa guida vedremo quali sono le migliori offerte TIM che includono anche l'abbonamento alla pay tv con TIMVision a settembre. Ecco come attivare un piano Internet casa con inclusa la streaming tv per vedere gli eventi sportivi live

Fastweb Bonus PC: la situazione di Settembre 2021

Sta per terminare la fase 1 del bonus pc e Internet, se non hai ancora fatto domanda puoi attivare la tua connessione di casa e avere un nuovo dispositivo con uno sconto di 500 euro. Ecco qual è la migliore offerte in fibra di Settembre di Fastweb per i clienti che hanno diritto al bonus pc e tutti i dettagli su costi e condizioni proposti dal gestore

Velocità di connessione a confronto: i migliori provider di Settembre 2021

La velocità di connessione è un parametro centrale nella scelta dell'abbonamento Internet casa ed un confronto tra le varie proposte degli operatori è fondamentale per poter valutare la soluzione migliore. I provider del mercato di telefonia fissa mettono a disposizione diverse offerte per gli utenti. Scegliere la proposta migliore richiede un'analisi attenta della situazione. Ecco tutti i dettagli sulla velocità di connessione delle varie offerte dei provider di telefonia fissa a settembre 2021.
Verifica la copertura
del tuo indirizzo
Comune
Parla con un esperto
Gratis e senza impegno
Eccezionale
Basata su 3100 recensioni
18 ore fa
Veramente cortesi e dis...

Veramente cortesi e disponibili . Consigli disinteressati e precisi . Veramente un ot...

Giuseppe

Valutata 4.7 su 5 sulla base di 3100 recensioni su