Eni gas e luce bolletta digitale: vantaggi e come funziona


I gestori incentivano gli utenti che scelgono di passare dalle bollette tradizionali a quelle smart. Ecco quali sono i vantaggi per chi attiva Eni gas e luce bollette digitale e come funziona questo strumento. In associazione alle bollette intelligenti potrete anche contare su funzionalità delle app che vi offronto consigli per migliorare i consumi

Bolletta digitale

Eni Gas e Luce bolletta digitale non è solo una fattura online, ma anche uno strumento che vi permette di consocere meglio il vostro stile di consumo. Con i servizi online potrete pagare, consultare e archiviare i documenti delle utenze.Per spingere i clienti a scegliere delle soluzioni più attente all’ecosostenibilità, i gestori di forniture luce e gas stanno incentivando il passaggio dalle fatture cartacee a quelle 2.0. 

Ottimizzare i consumi di luce e gas per le famiglie è fondamentale sia per poter gestire al meglio le utenze che per ridurre le emissioni. Le bollette tradizionali sono molto più nocive per l’ambiente se si considera la carta su cui vengono stampate (in genere non sono meno di 2 pagine) e l’inquinamento legato al trasporto.

Per conoscere i vantaggi delle nuove offerte energia e gas proposte da Eni gli utenti possono utilizzare il comparatore di SOStariffe.it. Questo strumento permette di analizzare le promozioni, di conoscere le condizioni delle tariffe e di calcolare una stima delle bollette medie mensili e annuali delle forniture.

Come funziona il servizio di Eni Gas e Luce bolletta digitale

Con il servizio Eni Gas e Luce bolletta digitale i clienti ricevono una mail quando il documento è disponibile sul loro account My Eni e potranno procedere al pagamento in qualunque momento. I nuovi utenti che passano con questo fornitore potranno ottenere (se l’offerta prescelta lo prevede) uno sconto del 5% sul costo di energia e gas attivando la bolletta smart.

Anche se siete già clienti Eni potrete attivare gratuitamente il servizio di bollette elettroniche tramite l’Area personale o l’App del fornitore. Con questa opzione potrete inoltre avere un archivio delle ultime 24 fatture inviatevi dal vostro gestore.

Offerte Luce in evidenza
Offerte Gas in evidenza

Profilo personale My Eni

Per accedere alle bollette digitali dovrete avere attivo l’account My Eni, tra i menu principali è presente la sezione Le mie bollette e cliccando su questo menu troverete il pulsante Attiva il servizio.

Nell’Area privata potrete visualizzare l’anteprima delle bollette e potrete richiedere la notifica via mail o con sms se fornite anche il vostro numero di telefono. Per avere anche una copia delle fatture pagate o se volete effettuare i versamenti con bollettini postali potrete anche scaricare le bollette in Pdf.

Con le fatture 2.0 non avrete più il problema dei ritardi nella consegna delle bollette via posta e attivare questa tipologia di fattura smart non vi costringe a modificare lo strumento di pagamento. Le vostre bollette potrete comunque pagarle con domiciliazione bancaria, bollettini o con carte e altre forme di versamento online.

Accendendo al My Eni e al menu Le mie bollette potrete accedere all’archivio, controllare che i pagamenti delle fatture siano andati a buon fine. Sempre da questa pagina si potranno monitorare le fatture da saldare e modificare i dati relativi alla domiciliazione bancaria o alle carte utilizzate per i versamenti automatici.

Consumi, le funzioni per ridurre le bollette

Un'altra funzione digitale molto utile è quella relativa ai Consumi. Da questo menu è possibile confrontare l’energia e il gas utilizzati nella vostra abitazione e in una casa simile alla vostra. Questa opzione può aiutarvi a capire se sprecate le risorse e come migliorare le vostre abitudini nell'uso di elettrodomestici e risorse.

Nell’Area personale riceverete anche una serie di consigli su come aumentare l’efficienza energetica della vostra abitazione. Vi arriveranno notifiche su quali sono i migliori orari in cui utilizzare gli elettrodomestici e su quali sono i prodotti che consumano più energia.

Potrete anche richiedere il profilo energetico dell’appartamento per conoscere maggiori dettagli sulle forniture e le risorse utilizzate. Dalla stessa sezione è anche possibile comunicare l’autolettura per essere certi di pagare i consumi reali e non quelli stimati.

Monitorare le proprie offerte luce e gas

In My Eni è poi disponibile la sezioni I miei prodotti. In questo spazio sono conservate le informazioni sui dati catastali dell’abitazione: indirizzo della fornitura, potenza del vostro impianto e tipologia di risorse utilizzate. Accedendo a questa pagina potrete consultare o modificare i dati e richiedere eventuali cambiamenti.

Sotto la voce Il mio profilo potrete invece aggiornare i dati su intestatario e informazioni come il numero di telefono o la mail da associare a My Eni. Nella sezione sono anche riportati i dati su trattamento delle informazioni personali e sulla privacy.

Bollette digitali, archivio e costi

Il servizio di Eni gas e Luce bolletta digitale è stato introdotto ormai qualche anno fa, durante la pandemia è diventato il metodo privilegiato di invio delle fatture. Con questo strumento è stato possibile ridurre il numero di contatti e di spostamenti per le consegne.

Questo strumento può essere richiesto dai clienti senza costi e si può attivare tramite il sito o l’applicazione Eni Gas e Luce. Per poter sfruttare questo servizio si deve essere iscritti al portale del gestore e si riceverà la conferma dell’avvenuta attivazione delle bollette smart con una mail.

Richiedendo l’invio telematico delle bollette il fornitore avvisa il cliente che sospenderà la spedizione delle copie cartacee delle fatture. Una volta che avrete attivato le fatture digitali potrete però scaricarle agevolmente in Pdf ogni volta che ne avrete bisogno.

L’archivio delle bollette smart vi permette di conservare i documenti per 5 anni, a partire dal giorno di pubblicazione della fattura sulla pagina personale. Se per qualunque motivo avrete bisogno di una copia della fattura potrete farne richiesta ad Eni Gas e Luce.

I contro delle bollette digitali

Uno svantaggio legato alla bolletta digitale è rappresentato dalle notifiche. Se infatti è vero che questo servizio online prevede che il gestore vi inoltri un avviso quando sarà disponibile la fattura da pagare, è anche specificato nel contratto: “L’eventuale mancata ricezione da parte del Cliente di tale mail di avviso non libera quest’ultimo dall’obbligo di pagamento della fattura”.

Lo stesso servizio di notifica potrà essere associato al numero di cellulare che fornirete al gestore. Anche in questo caso la mancata ricezione del messaggio non vi dispenserà dal pagamento della fattura.
Da quando richiederete l’invio delle bollette digitali a quando il gestore renderà operativo il servizio passeranno pochi giorni. Se avete intenzione di ricevere la prossima fattura in formato telematico dovrete fare domanda prima della scadenza dei pagamenti.

Attivare e disattivare le fatture smart di Eni Gas e Luce

Come dicevamo, quando sottoscrivete una promozione energia e gas avete la possibilità di abilitare il servizio di bollette via mail oppure online. Per attivare questa opzione si dovrà scaricare l’app o registrarsi su My Eni.

Come l’attivazione del servizio è immediata e semplice, lo è altrettanto la disabilitazione delle bollette digitali. Si potrà procedere a disattivare l’invio telematico con My Eni o con l’app di Eni Gas e Luce. In alternativa potrete richiedere anche il supporto dei tecnici del fornitore rivolgendo la richiesta al Servizio Clienti Eni gas e luce tramite il numero verde 800.900.700.

Quando si procede a disattivare il servizio il fornitore provvederà ad inviarvi le fatture cartacee come previsto dalla vostra offerta e senza costi aggiuntivi per la spedizione delle bollette. Apportando questa modifica potrete poi modificare il metodo di pagamento a vostro piacimento.

Come leggere le bollette

Anche per chi sceglie le bollette digitali Eni Gas e Luce è importante saper leggere la propria fattura. La composizione del documento non cambia tra quella tradizionale e quella web. Nella prima pagina si trovano importi e consumi, i dati sull’intestatario della fornitura. In questa prima parte vengono anche evidenziate le informazioni utili a comunicare l’autolettura ad Eni.

Se siete alla ricerca del numero cliente da comunicare al gestore potrete trovarlo nella parte alta della prima pagina della bolletta (sia digitale che tradizionale). Sempre in alto nella bolletta viene inserito un simbolo che vi permette immediatamente di capire se l’offerta attiva è gas, luce o dual fuel.

Tra gli altri dati che il gestore vi fornisce ci sono il periodo di fatturazione. Nella parte finale della prima pagina sono riportati inoltre tutti i dati utili a contattare il gestore, a chiedere informazioni utili o per inviare reclami o altre richieste ad Eni.

La seconda pagina delle fatture Eni Gas e Luce vi permetterà di osservare più in dettaglio i consumi rilevati nel periodo di fatturazione e nell’arco dell’anno. Subito sotto a questo primo schema troverete una tabella che riporta le diverse voci di spesa che vanno a comporre la vostra fattura finale.

Accanto potrete visionare l’andamento storico dei consumi ripartiti per mesi. Questo è un altro elemento che può aiutarvi a migliorare la vostra consapevolezza come consumatori e se unito ai consigli forniti con l’app contribuirà a farvi risparmiare.

I costi in bolletta

L’importo che si paga a fine mese non è infatti solo una moltiplicazione dei metri cubi di gas consumati o dei kWh che avete utilizzato. La bolletta si compone anche dei costi di trasporto, degli oneri di sistema e delle tasse nazionali e locali che si applicano alle utenze.

La voce che pesa di più sulla vostra spesa per le forniture è comunque rappresentata dal costo unitario di energia e gas. Con le offerte del libero mercato i gestori vi propongono un costo delle materie prime fisso per 1 anno (alcuni arrivano anche a 24 o 36 mesi di blocco del prezzo).

Fasce orarie, le fatture monorarie o biorarie

Le bollette delle forniture energetiche riportano anche un altro dato. Lo schema che riporta i vostri consumi infatti sarà differente a seconda che abbiate attivato una tariffa monoraria o bioraria. Nel primo caso infatti la definizione indica che avete optato per una promozione che vi garantisce lo stesso prezzo della luce a tutte le ore del giorno e per ogni giorno della settimana.

Le offerte biorarie d’altro canto sono dei piani che applicano diversi costi delle materie prime differenziandoli per le fasce orarie di consumo. La ripartizione oraria e di giorni è stata stabilita dall’ARERA e prevede le seguenti suddivisioni:

  • F1 - dalle 8 alle 19 dal lunedì al venerdì, sono esclusi i festivi
  • F2 - dalle 19 alle 8 tutti dal lunedì al venerdì e per tutto il giorno nei weekend e nei festivi

Le promozioni monorarie sono adatte a coloro che trascorrono la maggior parte delle loro giornate nella propria abitazione. Durante la pandemia tanti lavoratori abituati a passare molte ore fuori casa si sono ritrovati improvvisamente a lavorare e trascorrere il loro tempo libero in appartamento. In queste condizioni è molto più conveniente passare ad un’offerta bioraria, queste tariffe propongono dei costi delle materie prime più basse quando si usano gli elettrodomestici e l’energia di sera e nei weekend.

Passa a Sorgenia: risparmi e vantaggi delle offerte di maggio 2019

Sorgenia a maggio propone un gran numero di vantaggi per i nuovi clienti che attivano una nuova fornitura energetica (energia elettrica e gas naturale) garantendo considerevoli vantaggi in bolletta, grazie a prezzi dell'energia fissi e contenuti, ed arricchendo le sue offerte con una serie di bonus davvero molto interessanti. Ecco tutti i vantaggi di chi passa a Sorgenia a maggio 2019.

Aumenti bollette: come evitare i rincari di Ottobre 2021

Il governo sta lavorando per poter contenere gli aumenti bollette luce e gas annunciati dal ministro Cingolani nelle settimane passate. L'incremento previsto è del 40% per la luce e del 30% per il gas, un rincaro che preoccupa molto le famiglie e le imprese. Ecco cosa puoi fare per evitare gli aumenti in bolletta e quanto puoi risparmiare seguendo alcuni consigli

Aumenti bollette luce: il 40% delle tariffe del mercato libero offre un risparmio

In attesa dei preannunciati aumenti per le bollette di luce e gas in arrivo nel corso del mese di ottobre, la nuova indagine dell'Osservatorio SOStariffe.it e Segugio.it è andata ad analizzare la convenienza delle offerte luce del Mercato Libero. Secondo lo studio, circa il 40% delle offerte disponibili risulta essere più conveniente delle attuali condizioni economiche del servizio di Maggior Tutela. La seconda parte dell'indagine, inoltre, analizza il risparmio che registrerà nel 2021 un cliente che ha scelto il Mercato Libero lo scorso gennaio. Ecco i risultati completi dell'Osservatorio di SOStariffe.it e Segugio.it