Come pagare la bolletta Enel: la guida completa


Fino a qualche tempo fa, si potevano pagare le bollette Enel di luce e gas soltanto con il bollettino cartaceo, che prevedeva due limitazioni: il fatto di dover aggiungere una commissione al costo totale in fattura e l’obbligo di dover uscire di casa per poter procedere con il pagamento. 

Come pagare bollette Enel

Oggi le cose sono ben diverse ed esistono molte più possibilità a disposizione degli utenti: in questa guida abbiamo dunque deciso di raccogliere i vari metodi su come pagare la bolletta Enel

Pagare la bolletta Enel: fra cosa si può scegliere

I clienti Enel avranno a propria disposizione le seguenti modalità di pagamento relative alle proprie fatture di luce e gas:

  • addebito diretto;
  • area clienti;
  • applicazione;
  • Spazio Enel;
  • altre soluzioni più tradizionali, che prevedono il pagamento dal vivo. 

Vediamo di seguito quali sono le particolarità relative a ogni forma di pagamento esistente. 

Offerte Luce in evidenza
Offerte Gas in evidenza

Come pagare la bolletta Enel con l’addebito diretto

L’addebito diretto consiste nella domiciliazione delle bollette Enel direttamente sul proprio conto corrente: in questo modo il pagamento delle bollette avverrà in modo automatico alla scadenza. 

Si tratta di una modalità di pagamento che presenta vantaggi differenti. Da un lato è sicura e non si dovrà avere alcun timore che i soldi presenti sul proprio conto corrente possano essere sottratti indebitamente. Sarà infatti scalata soltanto la cifra corrispondente alla bolletta da pagare. 

Dall’altro lato è un metodo molto pratico, con il quale non ci si dovrà più preoccupare di dimenticare di pagare le bollette. Sarà anche possibile verificare l’importo versato e richiedere l’eventuale sospensione del pagamento al proprio istituto di credito, nel caso in cui si cambiasse idea. 

In aggiunta nel caso in cui sia stato versato un deposito cauzionale, lo si riceverà indietro, comprensivo di eventuali interessi maturati fino ad oggi. Chi sceglie di attivare l’addebito sul conto corrente entro il 30 aprile 2021 avrà diritto, inoltre, a un bonus di 5 euro sulla seconda bolletta utile. 

Come attivare la domiciliazione

L’addebito diretto sul conto corrente può essere attivato sulle seguenti tipologie di conti correnti:

  • conto corrente bancario italiano o estero in area SEPA (SDD);
  • conto corrente postale (SDD);
  • carta di pagamento dotata di codice PAN, emessa in Italia e nell’area SEPA, appartenente ai circuiti Visa, MasterCard, Maestro, American Express. 

Per i già clienti Enel che scelgono questa modalità di pagamento delle bollette, invece, per attivare l’addebito diretto si dovrà:

  • avere un conto corrente (bancario o postale) e una carta di pagamento;
  • accedere all’area clienti sul sito di Enel, oppure utilizzare l’applicazione Enel Energia;
  • cliccare sulla voce Modalità di Pagamento;
  • inserire il proprio IBAN o il numero della tua carta di pagamento. 

L’Area Clienti 

La seconda modalità che permette di pagare le bollette Enel direttamente da casa, tramite l’utilizzo di un PC (sarà dunque sufficiente una semplice connessione a Internet, che sia da fisso o da mobile è indifferente). 

Dopo aver effettuato l’accesso all’Area Clienti tramite le proprie credenziali, sarà possibile scegliere di pagare la fattura Enel tramite una carta di pagamento, tramite Paypal, MyBank, BancomatPay, Masterpass o PagoPa. 

Non sarà necessario inviare alcuna ricevuta ad Enel nella misura in cui il pagamento sarà registrato in modo automatico. 

Come funziona con l’applicazione Enel Energia

Il pagamento delle bollette con l’app di Enel Energia è praticamento molto semplice. Per prima cosa, sarà necessario effettuare l’accesso all’app, utilizzando le credenziali associate alla propria fornitura. 

Anche in questo caso non sarà necessario inserire alcuna ricevuta e sarà possibile effettuare il pagamento tramite carta di pagamento con PAN, appartenente ai circuiti Visa e MasterCard, PayPal e PagoPA. 

Inoltre, accedendo alla sezione Novità e Paga sarà possibile pagare le proprie fatture utilizzando la fotocamera del proprio smartphone, ovvero inquadrando il QR Code che si trova sulla bolletta. 

Cos’è Spazio Enel

Spazio Enel è uno spazio fisico presso il quale è possibile recarsi e pagare le proprie bollette tramite POS: in questa ipotesi, ci si dovrà presentare con il bollettino premarcato e conservare la ricevuta di pagamento. 

Le transazioni effettuate presso gli Spazi Enel distribuiti sul territorio nazionale saranno conteggiate per il Cashback di Stato, il programma con il quale si potrà ottenere il rimborso dei pagamenti effettuati con strumenti di pagamento elettronico (fino al 10%) e che sarà valido fino al giugno del 2022. 

Enel X Pay

La bolletta Enel può essere pagata anche con l’utilizzo di un’altra applicazione, ovvero Enel X Pay: tale app è davvero molto comoda in quanto permette di pagare in pochi minuti le proprie bollette, in modo estremamente semplice. In più, non prevede alcuna commissione

Nella pratica, si dovrà:

  • autorizzare il pagamento: sarà possibile pagare il bollettino inquadrando il QR Code con la fotocamera del proprio smartphone;
  • una volta completato, la transazione sarà salvata nella sezione riepilogo. 

Oltre alle bollette di luce e gas, questa applicazione permette di pagare anche il bollo auto, MAV e RAV, e gli avvisi PagoPa, in pochi minuti. Permette inoltre di effettuare bonifici nazionali e internazionali, scambiare denaro con amici e parenti e di acquistare online i sicurezza. 

Come pagare la bolletta Enel: le altre modalità di pagamento

Tra le altre modalità con le quali sarà possibile pagare la bolletta Enel (che analizzeremo nel dettaglio di seguito) ci sono:

  • il pagamento presso i punti Lottomatica, Sisal Pay e Coop abilitati;
  • il bonifico bancario;
  • i pagamenti presso CityPoste Payment e PayTipper;
  • il pagamento tramite CBILL;
  • il pagamento tramite Poste Italiane;
  • il pagamento presso gli sportelli di alcune banche, presso le quali non sarà necessario pagare alcun costo di commissione. 

Pagare la bolletta Enel con i servizi Lottomatica, Sisal e Coop

Dopo aver individuato il punto vendita Lottomatica, Sisal o Coop, sarà possibile pagare le fatture Enel seguendo la procedura seguente:

  • si dovrà, per prima cosa, presentare al ricevitore o alla casa il codice a barre che si trova stampato sulle bollette;
  • si dovrà, poi, ritirare e conservare la ricevuta di avvenuto pagamento. 

In questo caso specifico, è prevista una limitazione in quanto è possibile pagare solo fino a un massimo di 999,99 euro, nel caso di pagamento in contanti, mentre qualora si decidesse di utilizzare una carta di credito o il bancomat il limite sarebbe pari a 1.499,99 euro

Come funziona il pagamento tramite bonifico bancario

Per quanto riguarda il pagamento tramite bonifico bancario, sarà possibile effettualo:

  • indicando come beneficiario Enel Energia Spa;
  • mettendo come banca Intesa Sanpaolo SpA, Sede di Roma, via del Corso, 226, 00187, Roma;
  • inserendo come causale il numero di fattura (composto da 10 cifra), o il numero Cliente (composto da 9 cifre), oppure i propri dati fiscali, ovvero Codice fiscale o Partita IVA;
  • il conto corrente al quale inviare il bonifico è lo 051014470177, mentre l’IBAN è IT18Y0306905020051014470177
  • per quanto riguarda il codice BIC/SWIFT, che è obbligatorio soltanto nel caso di bonifici inviati fuori dall’area SEPA, si dovrà fare riferimento al codice BCITITMM700.

CityPoste Payment e PayTipper: di cosa si tratta

Nell’ipotesi in cui si decidesse di pagare le proprie fattura tramite CityPoste Payment e PayTipper si dovrebbe presentare il bollettino premarcato al ricevitore o alla cassa. Si dovrebbe in seguito:

  • conservare l’avvenuto pagamento, nel caso di PayTipper;
  • conservare il bollettino con il timbro di avvenuto pagamento, nel caso di City Poste Payment. 

Sul sito ufficiale di Enel è disponibile l’elenco completo di tutti i punti vendita City Poste Payment e Pay Tipper. 

Il pagamento tramite circuito CBILL

La fatture Enel possono essere pagate tramite circuito CBILL nei casi in cui il servizio messo a disposizione dal consorzio CBI sia disponibile tra i servizi di home banking della propria banca. 

Per pagare con questa modalità sarà necessario:

  • collegarsi al proprio Home Banking e cercare il logo CBILL;
  • digitare il codeline che è presente sul bollettino;
  • autorizzare il bonifico e attendere la ricezione della mail che arriverà come conferma dell’avvenuta transazione. 

Come pagare alle poste

Nel caso in cui si volesse pagare la bolletta Enel recandosi presso uno dei uffici di Poste Italiane, sarà necessario portare con sé il bollettino postale e allegare la fattura. Si potrà pagare anche presso uno degli ATM Postamat, oppure direttamente sul sito ufficiale di Poste Italiane. 

Pagamento in banca senza commissioni

Infine, uno dei metodi più tradizionale per procedere con il pagamento di una bolletta Enel consiste nel recarsi presso uno dei tanti istituti di credito convenzionati presso i quali sarà possibile portare a termine l’operazione di pagamento senza dover pagare costi aggiuntivi. Per consultare la lista degli sportelli bancari convenzionati, è sufficiente fare un salto sul sito ufficiale di Enel. 

Perché scegliere i pagamenti digitali

Sulla base di quanto detto finora, sono davvero tante le possibilità messe a disposizione da Enel ai propri clienti per procedere con il pagamento della utenze relative alle proprie forniture di luce e gas

Nonostante sia ancora possibile ricorrere agli strumenti di pagamento tradizionali, che richiedono l’utilizzo del bollettino cartaceo e il fatto di doversi recare fisicamente presso l’ente attraverso il quale finalizzare il pagamento, si consiglia di procedere con un pagamento da remoto. 

Il motivo è molto semplice: la digitalizzazione delle operazioni relative ai pagamenti - in questo caso specifico di quelli delle proprie bollette di luce e gas - è stato introdottoa proprio con l’obiettivo di semplificare la vita degli utenti, e non di complicarla. 

Per questo motivo, si consiglia di approfittare dei vantaggi offerti dalla modernità, che rappresentano una carta in più rispetto agli strumenti tradizionali, sia in in termini di sicurezza, sia dal punto di vista pratico: permettono, infatti, di non dimenticare mai le scadenze di una bolletta e di azzerare eventuali costi previsti per le commissioni. 

Contattare il servizio clienti Enel

Nell’ipotesi in cui si dovessero avere dei dubbi in merito al pagamento delle proprie utenze domestiche e si volessero avere dei chiarimenti sul tema, sarà possibile rivolgersi al servizio clienti Enel

Anche in questo caso, ci sono tanti metodi che permettono di mettersi in contatto con un operatore. Il primo è quello più tradizionale, ovvero il numero verde 800900860, che è disponibile dalle ore 7 alle ore 22, dal lunedì alla domenica, fatta eccezione per le festività nazionali. Tale numero è gratuito anche nel caso di chiamate da cellulare. Il servizio clienti può essere contattato anche dall’estero, al numero +39 0664511012, che è a pagamento sulla base del proprio piano tariffario. 

In alternativa, è possibile:

  • recarsi presso uno Spazio Enel;
  • contattare telefonicamente lo Spazio Enel più vicino alla propria abitazione. 

Enel si può contattare anche inviando un messaggio direttamente tramite l’Area Clienti, oppure approfittando dei servizi di assistenza su Facebook o Twitter, o ancora comunicando con Elena, l’assistente virtuale di Enel Energia. 

In aggiunta, Enel dà la possibilità ai suoi clienti di comunicare anche tramite la scelta di canali di comunicazione quali Telegram, WhatsApp e Messenger, i quali possono essere più apprezzati, soprattutto dagli utenti più giovani. 

Si può contattare Enel anche tramite un’altra applicazione, ovvero l’app Pedius, che è stata creato per consentire alle persone sorde di effettuare telefonate grazie alle tecnologie di riconoscimento e di sintesi vocale. 

Chi, invece, non fosse ancora cliente Enel e fosse alla ricerca di un contratto luce e gas più conveniente rispetto a quello proposto dal proprio fornitore attuale, potrà approfittare del comparatore di offerte di SOStariffe.it per mettere a confronto le migliori proposte del fornitore, al fine di individuare quella che si adatta meglio alle proprie esigenze. 

In fase di sottoscrizione della nuova fornitura, sarà possibile optare direttamente per una forma digitale di pagamento delle bollette, come per esempio l’addebito diretto sul conto corrente, che è una delle migliori soluzioni da mettere in pratica per risparmiare tempo e denaro. 

Passa a Sorgenia: risparmi e vantaggi delle offerte di maggio 2019

Sorgenia a maggio propone un gran numero di vantaggi per i nuovi clienti che attivano una nuova fornitura energetica (energia elettrica e gas naturale) garantendo considerevoli vantaggi in bolletta, grazie a prezzi dell'energia fissi e contenuti, ed arricchendo le sue offerte con una serie di bonus davvero molto interessanti. Ecco tutti i vantaggi di chi passa a Sorgenia a maggio 2019.

Rincari materie prime: perché incidono sulle bollette luce e gas

L’autunno sarà contrassegnato dall’aumento dei costi delle bollette di luce e gas, derivante dal rialzo dei costi delle materie prime. Vediamo di seguito qual è il motivo per il quale i rincari incidono sempre sul prezzo finale e quali sono le soluzioni da adottare per riuscire a rendere più sostenibili le ultime spese relative al 2021. 

Il canone Rai va pagato per la seconda casa? 

La normativa in vigore a proposito del pagamento del canone Rai prevede che siano previste alcune esenzioni, ovvero dei casi nei quali l’importo dovuto per il possesso di un televisore non dovrà essere corrisposto. Come funziona nel caso delle seconde case? Scopriamolo insieme.