Sos Tariffe › Conti correnti ›
Guida conto corrente

Come scegliere il conto corrente ed evitare il Bail-in

Con l'entrata in vigore nel 2016 del Bail-in, per salvare le banche in dissesto o a rischio dissesto, si dovranno utilizzare risorse "interne" alla banca, come azioni, titoli emessi dallo stesso istituto di credito da salvare e conti correnti, ma solo a certe condizioni. L'obiettivo è quello di non fare gravare sui contribuenti e sui conti pubblici il salvataggio delle banche in crisi, ma i risparmiatori come possono tutelarsi? Ci sono dei modi per evitare il Bail-in.

Bail-in: significato e funzionamento Conti correnti

Il Bail-in è una procedura di risoluzione delle crisi bancarie che coinvolge gli azionisti e i creditori e (entro una certa soglia) i titolari di conto corrente della stessa banca in crisi. In questo modo le perdite e le spese di salvataggio delle banche in crisi non graveranno sui conti pubblici, sui contribuenti o sulla Banca d'Italia. Il Bail-in prevede degli esoneri a favore dei conti correnti con giacenze sotto soglia.

Come risparmiare in famiglia

Quando si tratta di risparmiare bisogna combinare sforzi per raggiungere un effetto significativo. Ridurre le spese al supermercato, adottare strategie per diminuire i consumi delle utenze, tagliare le bollette scegliendo le tariffe più vantaggiose, approfittare delle applicazioni mobili e i coupon e tanto altro: ecco come risparmiare in famiglia.

Viaggio all’estero: usare la carta sbagliata può costare caro

Per Natale e Capodanno molti italiani viaggeranno all'estero: quanto spenderanno per prelevare denaro e fare pagamenti con la carta? E cosa conviene di più usare, il bancomat o la carta di credito? SosTariffe.it ha cercato di rispondere a queste domande analizzando i costi di prelevare contanti e fare pagamenti con carta all’estero. I risultati? Meglio portare sempre con sé il bancomat, purché sia associato ad un conto online.

Risparmiare su tutto: guida alle migliori promozioni di Natale

Ci sono due momenti dell'anno in cui le spese salgono ma anche le possibilità di risparmio: l'estate e il Natale. In effetti, malgrado in questo periodo dobbiamo spendere di più in regali, cene, viaggi e acquisti in generale, è pur vero che è possibile risparmiare su tutto grazie alle migliori promozioni di Natale

Perché conviene cambiare conto corrente a fine anno?

Fine anno: da sempre, tempo di bilanci per tutti. Una controllata alle spese, alla ricerca di quelle superflue, che – magari come proposito per il 2017 – si vogliono eliminare. Per molti ci sono anche quelle relative al conto corrente, con un canone mensile che alla fine pesa sul bilancio familiare, soprattutto per chi ha più di una banca. Non sarà il caso di dare un’occhiata a quei conti correnti online, spesso del tutto gratis?

Conto Corrente Postale: perché è diverso dal bancario?

Ci sono differenze fra conti postali e bancari? La natura di un contratto di conto corrente non cambia. Tuttavia sotto certi aspetti i conti bancari sono più convenienti, mentre quelli postali hanno una reputazione migliore, collegata al referente unico Poste Italiane. Per scoprire in cosa e perché il Conto Corrente Postale è diverso dal bancario analizziamo pregi e difetti di entrambi.

Assicurazione del credito, quando farla e perché

Il settore assicurazioni copre davvero un'ampia gamma di esigenze di protezione. Le imprese ad esempio, nel corso della propria attività, rischiano sempre di andare in perdita, vuoi per i debiti contratti dai clienti vuoi per altri motivi. La soluzione per non andare incontro al fallimento e alla chiusura dalla società prende il nome di assicurazione del credito: ecco quando farla e perché. 
Sos Tariffe S.r.l. - P.Iva 07049740967 - È vietata la riproduzione, anche solo parziale, di contenuti e grafica. © 2008 - 2017