Postepay o Hype: quale carta prepagata conviene?


Le carte prepagate, oggi, offrono moltissimi vantaggi rispetto ai più tradizionali conti correnti. Il meccanismo di ricarica permette infatti di tenere sempre sotto controllo il saldo, e per questo le prepagate sono ideali, ad esempio, per gli acquisti su Internet, visto che anche nella peggiore delle ipotesi si rischia di perdere soltanto quanto è stato caricato sulla carta

postepay-vs-hype

Con il passare del tempo, anche le carte prepagate si sono evolute e sono diventate carte conto, quasi sempre con un canone superiore rispetto alle versioni base: in altre parole, propongono all’utente nuove funzionalità prese dagli strumenti bancari più evoluti, come la possibilità di accredito di stipendio o di pensione, il pagamento di bollettini e utenze, i bonifici gratuiti.

In questo caso, mettiamo a confronto due tra le più diffuse prepagate italiane: da una parte la “storica” Postepay e dall’altra HYPE, messa a punto da Banca Sella. Per un confronto consapevole può essere utile confrontare anche le opinioni su HYPE e quelle su Postepay. Entrambe le proposte sono disponibili in diverse varianti caratterizzate da servizi inclusi, costi e limitazioni diverse tra loro.

Vediamo, quindi, se conviene puntare su Postepay o HYPE per fare pagamenti e gestire il proprio denaro. 

Le caratteristiche di Postepay

Postepay può a buon diritto vantare di essere stata la vera pioniera delle carte prepagate in Italia: questo strumento finanziario è infatti stato introdotto nell’ormai lontano 2003, conquistando un ottimo successo soprattutto tra i giovani e risultando per parecchi anni di fila la prima carta prepagata in tutta Europa. Alla versione standard, col tempo, si sono affiancati modelli diversi, che integrano nuove funzionalità e permettono di utilizzare la classica card gialla di Poste Italiane come un vero conto corrente.

1. Postepay Standard

Postepay Standard è la versione più classica di Postepay, la carta prepagata senza costi annuali di gestione e permette di fare shopping in Italia e all’estero, e sui siti internet convenzionati VISA, oltre a prelevare denaro presso gli sportelli bancari e Postamat.

Postepay Standard costa 10 euro al momento del rilascio e richiede una ricarica minima all’acquisto di 4 euro; ha un plafond massimo di 3.000 euro e autorizza a un massimo di 250 euro di prelievo giornaliero da ATM Postamat e bancario (quello mensile è illimitato). L’importo massimo di ricarica ammonta a un massimo di 50.000 euro annui, e tutti i pagamenti (uffici postali, POS Visa e Visa Electron, ricariche cellulari) sono gratuiti.

In più esiste anche Postepay Junior, pensata per bambini e ragazzi tra i 10 e i 18 anni, a condizioni molto simili (in particolare, la quota di rilascio è di 5 euro, il plafond massimo di 1.000 euro e il prelievo giornaliero massimo è di 100 euro).

2. Postepay Evolution

Più che una prepagata, Postepay Evolution è una vera e propria carta conto, sulla scia degli esempi più moderni che proprio in questi mesi stanno diventando sempre più popolari. A differenza della versione Standard, Postepay Evolution ha un canone annuo di 12 euro, ma permette di accreditare lo stipendio o la pensione direttamente sulla carta (che questa volta è dotata di IBAN), disporre e ricevere bonifici, domiciliare le utenze, pagare i bollettini, effettuare pagamenti direttamente contactless o online con uno smartphone Android tramite Google Pay.

In più Postepay Evolution permette di accedere al programma ScontiPosta, che offre prezzi particolarmente interessanti in una lunga lista di negozi convenzionati in Italia, sia fisici che online. Postepay Evolution può essere ricaricata presso gli sportelli automatici ATM, in oltre 12.000 uffici postali e in più di 40.000 punti vendita abilitati, oltre che dall’app Postepay o con la ricarica online sul sito di Poste Italiane.

3. Postepay Connect

Postepay Connect è la soluzione che unisce la telefonia mobile con i pagamenti digitali: ha un costo di 70 euro all’anno e nessun costo di attivazione, e offre la carta Postepay Evolution insieme alla SIM PosteMobile. In questo modo si può utilizzare un’unica app per gestire la telefonia e i pagamenti, con minuti ed SMS illimitati e 20 Giga in 4G e 4G+ al mese. La Postepay Evolution ha un costo annuo di 12 euro. La tariffa mobile, quindi, presenta un costo di 58 euro all’anno, pari a 4,8 euro al mese. Non sono previsti costi di attivazione.

Da notare, inoltre, la possibilità di richiedere Postepay Connect. Questa soluzione abbina una Postepay Evolution ad una SIM PosteMobile con 100 GB al mese. A disposizione degli utenti ci sono due diverse opzioni:

  • Postepay Connect Back mensile: la Postepay Evolution ha un canone annuo di 12 euro e la SIM PosteMobile ha un canone mensile di 10 euro
  • Postepay Connect Back annuale: la Postepay Evolution ha un canone annuo di 12 euro e la SIM PosteMobile ha un canone annuale di 100 euro (pari a 8,3 euro al mese)

La SIM PosteMobile può contare su di una tariffa con:

  • minuti ed SMS illimitati
  • 100 GB al mese in 4G e 4G+

Per entrambe le soluzioni è previsto un cashback mensile accreditato sulla Postepay Evolution. L’importo del cashback è legato al quantitativo di GB utilizzati nel mese precedente in base a questo schema:

  • 0 Giga: 4 euro
  • Fino a 25 Giga: 3 euro
  • Da 25 a 50 Giga: 2 euro
  • Da 50 a 75 Giga: 1 euro
  • Da 75 a 100 Giga: 0 euro

Le caratteristiche di HYPE

Come Postepay Evolution, anche HYPE è molto più di una semplice carta prepagata. Si tratta di un vero e proprio conto corrente con carta di debito abbinata che può rappresentare una soluzione per i pagamenti completa ed affidabile. A disposizione degli utenti ci sono tre piani tra cui scegliere la propria carta HYPE:

  • HYPE Start con canone gratuito
  • HYPE Next con canone di 2,90 euro al mese
  • HYPE Premium con canone di 9,90 euro al mese

Ecco i dettagli:

1. HYPE Start

HYPE Start è il piano base gratuito di HYPE. Si tratta di una soluzione ideale per chi è in cerca di una carta per effettuare pagamenti, in modo semplice, senza avere particolari necessità aggiuntive. Questo piano presenta un limite di 2.500 euro per il saldo massimo disponibile. Da notare, inoltre, che non è possibile ricaricare più di 2.500 euro nell’arco di un anno.

Sono comunque supportate varie modalità di ricarica, compresa la ricarica in contati (con commissione di 2,50 euro per transazione). Chi sceglie Start può inviare bonifici in area SEPA senza commissioni mentre i bonifici istantanei hanno una commissione di 2 euro. Da notare che già dal piano Start è possibile sfruttare la funzione per inviare e ricevere denaro da un altro cliente “hyper”.

Con HYPE Start è possibile effettuare pagamenti tramite Google Pay ed Apple Pay. Da notare, inoltre, che il prelievo all’ATM, sia in Italia che all’estero, è gratuito (le operazioni in valuta estera hanno una maggiorazione del 3% per il tasso di cambio).

2. HYPE Next

Per i clienti con cercando un prodotto più completo c’è HYPE Next che presenta un costo di 2,90 euro al mese. Con il piano Next vengono eliminati i principali limiti del piano Start. Con Next non ci sono limiti al saldo disponibile sul conto ed alla ricarica massima effettuabile. Questa soluzione è ideale anche per l’accredito dello stipendio. Da notare, inoltre, che questo piano aumenta il limite di ricarica in contanti (fino a 6.000 euro in un anno) e di prelievo per singola operazione, giornaliero e mensile.

Con HYPE Next è possibile effettuare una ricarica del conto con un’altra carta di pagamento, direttamente dall’app, senza alcuna commissione (il piano Start presenta una commissione di 0,90 euro a transazione). Cala anche la commissione di ricarica in contanti (2 euro). Da notare, inoltre, la possibilità di effettuare bonifici agevolati SEPA e bonifici istantanei (10 al mese) senza commissioni.

3. HYPE Premium

Il piano più completo di HYPE si chiama Premium e presenta un canone di 9,90 euro al mese. Questo piano mette a disposizione un servizio ancora più completo, aumentando il limite di ricarica in contanti (15 mila euro in anno) e di prelievo per singola operazione, giornaliero e mensile.

Rispetto al piano Next si riduce la commissione di ricarica in contanti (1,60 euro) ed è possibile effettuare bonifici istantanei in area SEPA senza limiti. Vengono, inoltre, eliminate le commissioni per i pagamenti di bollettini, RAV, pagoPA e CBILL. Le operazioni in valuta estera non hanno una maggiorazione del tasso di cambio ed è possibile prelevare contanti senza commissioni in tutto il mondo.

A completare i vantaggi di HYPE Premium c’è anche un pacchetto di coperture assicurative in grado di tutelare, al massimo, il cliente. Nel pacchetto sono incluse polizze viaggi, acquisti e protezione furti.

Il verdetto: che cos’è meglio scegliere?

Come si può vedere da questa analisi, Postepay Standard e HYPE Start sono due strumenti simili e possono rappresentare delle ottime soluzioni per chi è in cerca di una prepagata. La proposta di HYPE offre diverse funzioni e, a differenza della Postepay Standard, non include costi iniziali. I limiti sul saldo e sulle ricariche rappresentano però un aspetto negativo di Start da tenere in considerare. La Postepay offre più margini di utilizzo.

Sono molto simili anche i due “tier” superiori, HYPE Next e Postepay Evolution che rappresentano delle ottime soluzioni per chi è in cerca di una carta conto completa, per effettuare pagamenti e prelievi di contante oltre che per accreditare lo stipendio e ricevere bonifici. La differenza tra le due proposte la possono fare i dettagli, come le modalità di ricarica, con le relative commissioni, ed il supporto alle app di pagamento. Ogni utente deve, quindi, analizzare le proposte in base alle proprie reali esigenze. 

La versione Premium di HYPE così come le offerte Postepay Connect, con SIM PosteMobile inclusa, sono soluzioni ancora più ricche. Per alcuni utenti possono rappresentare dei prodotti davvero molto vantaggiosi. Ad esempio, chi effettua molte operazioni in valuta estera potrà trovare particolarmente conveniente Premium, nonostante il costo mensile elevato. Allo stesso modo, le proposte Postepay Connect è possibile ottenere un risparmio netto per i costi della SIM dello smartphone.

Per un quadro completo in merito alle migliori opzioni disponibili è possibile consultare lo strumento di confronto carte di SOStariffe.it che consente di individuare, facilmente, le migliori prepagate e le migliori carte conto disponibili.

 

Carte di Credito American Express: le promozioni di maggio 2021

Le carte di credito American Express rappresentano senza ombra di dubbio una garanzia per chi fosse alla ricerca di una carta di credito da attivare direttamente online. Ecco quali sono le differenti tipologie attualmente disponibili in commercio e quali sono le loro caratteristiche. 

Bonifico da Postepay Evolution a conto corrente bancario: come fare

La carta prepagata ricaricabile Postepay Evolution permette di effettuare bonifici tramite l’utilizzo dell’app PosteMobile: vediamo di seguito come procedere con questa funzionalità nel caso in cui si volesse inviare un bonifico a un conto corrente bancario. 

Carte di credito con fido 3.000 euro: le promozioni di maggio 2021

Le carte di credito offrono il vantaggio di poter effettuare acquisti senza disporre del credito necessario e senza dover richiedere un prestito, grazie al fatto che gli istituti di credito anticipano i relativi importi, i quali dovranno poi essere rimborsati il mese successivo o a rate. Di seguito saranno presentati vantaggi e promozioni delle carte di credito con fido a 3.000 euro.