Difesa del Consumatore

Difesa consumatore

Risparmia confrontando i preventivi di più assicurazioni

1 Compila il modulo in 3 minuti
2 Confronta le compagnie in base alle tue esigenze
3 Acquista online e risparmia
Hai già calcolato un preventivo con SosTariffe.it?
Recupera preventivi »

Assicurazione Difesa consumatore

Sito Web dell'Anno
SosTariffe.it offre ai suoi utenti
Servizio completamente gratuito
Servizio completamente gratuito
Nessuna commissione al cliente
Nessuna commissione al cliente
Nessun aumento del premio
Nessun aumento del premio rispetto ai preventivi calcolati direttamente sui siti delle compagnie

Quando si parla di Difesa Consumatore, in materia di assicurazioni, ci si riferisce alla tutela legale dei diritti del consumatore nelle varie vicissitudini quotidiane.

La tutela del consumatore, insieme a quella per la circolazione stradale, rappresenta uno dei settori più importanti della categoria tutela legale.

I campi in cui l'esigenza di tutela dei consumatori si concretizza sono diversi. Pensiamo innanzitutto agli acquisti online. Gli e-commerce, i siti Internet da cui è possibile acquistare prodotti di vario genere sono tantissimi e le categorie di prodotti che si acquistano dal web sono le più varie.

È chiaro quindi che la protezione consumatori di fronte a potenziali frodi, prodotti difettosi, smarrimento delle spedizioni, diritto al rimborso della merce resa e quant'altro rappresentano eventualità da mettere in conto.

Nell'era di Internet, inoltre, dobbiamo prenderci cura dei nostri dati personali molto più che in passato, tutelandoci da abusi e usi non autorizzati degli stessi.

La tutela dei consumatori può rendersi necessaria anche nell'ambito della fornitura di servizi (quali telefonia, luce, gas, Internet, finanziamenti, etc.), per esempio quando non vengono rispettate delle clausole contrattuali o tramite addebito bancario vengono prelevate dal conto delle cifre non dovute per errore. Anche in caso di disservizi e dinieghi di diritti da parte delle pubbliche amministrazioni l’assicurazione per la difesa dei consumatori può semplificarci la vita: pensiamo al caso di rimborsi dovuti per legge al cittadino, ma non erogati per qualsiasi motivo non giustificato.

Tutela diritti consumatori: come fare?

consumatori hanno diversi modi per tutelare i propri diritti. Il classico, ma anche il più costoso, è quello di rivolgersi a un avvocato.

Un altro modo per tutelarsi è quello di avvalersi dei servizi per consumatori messi a disposizione dalle varie associazioni per consumatori.

In questi servizi possono rientrare anche le consulenze legali e l'assistenza nelle procedure di conciliazione e nelle controversie giudiziarie. Affinché un consumatore ne possa usufruire, normalmente occorre che sia iscritto all'associazione e questo comporta quantomeno il versamento della quota associativa, che in numerosi casi è molto modesta o addirittura simbolica (anche 1 euro).

Solitamente le associazioni per consumatori, in caso di assistenza legale, anticipano le spese rifacendosi poi su un’eventuale vittoria con una percentuale (“patto di quota lite”) sulla somma ottenuta, assumendosi il rischio di una possibile sconfitta. È chiaro quindi che gli esperti dell'associazione faranno a monte una valutazione delle probabilità che si hanno di vincere la causa, prima di intraprendere un'azione legale. Tuttavia le condizioni possono cambiare a seconda dell'associazione per consumatori che verrà consultata.

Una terza via, la più efficace in termini di tutela dei consumatori, è quella di stipulare un’apposita polizza assicurativa con assistenza legale, che normalmente prevede, in caso di contenzioso, la copertura di spese legali e processuali, ma anche consulenze telefoniche o tramite email per valutare le possibili azioni da intraprendere, con pareri resi da esperti del settore.

Le condizioni e la copertura assicurativa possono cambiare in base alla compagnia scelta e alla polizza stipulata.

Ultime notizie Assicurazioni

Seggiolini antiabbandono obbligatori da oggi, 7 novembre: i prezzi e cosa dice la legge
Quanti pensavano di avere ancora fino al 6 Marzo 2020 per adeguarsi all’obbligo dei seggiolini antiabbandono hanno avuto una brutta sorpresa. Il Ministero dell’Interno ha infatti entrare in vigore l’obbligo dal 7 Novembre. La novità ha colto di sorpresa sia gli automobilisti che i produttori dei dispositivi. C'è stata una corsa all'acquisto che ha fatto crescere i prezzi dei dispositivi
Costo Auto 2019: aumentano del 6,58% le spese per RC, carburante, bollo e revisione
Mantenere un'auto costa, in media, 1614 Euro all'anno agli automobilisti italiani con veri e propri picchi in Campania, dove si supera quota 2 mila Euro all'anno di spese per il mantenimento. Rispetto allo scorso anno, inoltre, i prezzi di gestione sono aumentati in quasi tutte le regioni italiane con un incremento medio del +6.58%. Questi sono i principali risultati dell'ultimo Osservatorio di SosTariffe.it che ha preso in esame tutti i costi, fissi e variabili, che gli automobilisti devono affrontare per il proprio veicolo in tutte le regioni del Paese. Ecco i risultati dello studio. 
Conti Correnti e tassi negativi: 6 consigli per evitarli
Una realtà già adottata all’estero da alcune banche danesi, tedesche e svizzere, i tassi negativi vedranno applicazione anche nel nostro Paese, a partire dal prossimo anno. Come funzionano di preciso i tassi negativi e quali sono le conseguenze sui conti correnti dei risparmiatori italiani, da sempre abituati a mettere da parte i propri soldi nello strumento finanziario del conto corrente? Ecco a cosa bisogna prestare attenzione e quali sono i motivi per i quali si potrebbe cercare una soluzione alternativa.