Assicurazione geometri

Assicurazione professionale geometri: polizze a confronto

Richiedi una consulenza gratuita e senza impegno e trova la polizza più adatta alla tua attività.

1 Inserisci pochi semplici dati
2 Ottieni una consulenza mirata, gratis e senza impegno
3 Scegli la polizza e tutela la tua attività

Assicurazione professionale Geometri

Sito Web dell'Anno

Uno dei principali obblighi di un geometra per quanto concerne l’esercizio della propria attività professionale è rappresentato dalla sottoscrizione di un’assicurazione che garantisca la copertura di Responsabilità Civile.

Una polizza di questo tipo è essenziale per poter esercitare la propria attività e va, quindi, attivata quanto prima.

La copertura assicurativa offre al professionista una protezione contro le richieste di risarcimento danno in arrivo da terzi, danneggiati dal geometra nel corso della sua attività professionale.

Errori, omissioni e negligenze sul lavoro possono tradursi, per un geometra, nella necessità di dover far fronte a risarcimenti con importi anche molto elevati.

Grazie alla polizza RC professionale geometri è, quindi, possibile, per il professionista, proteggere il proprio patrimonio finanziario e lasciare che sia la compagnia assicurativa ad occuparsi, al netto delle immancabili limitazioni ed esclusioni contrattuali, del risarcimento da corrispondere a terzi.

Le assicurazioni professionali per geometri sono attivabili direttamente online scegliendo tra una vasta gamma di soluzioni disponibili. 

Se sei un geometra e vuoi ottenere una consulenza personalizzata, gratuita e senza impegno per aiutarti a scegliere la polizza più adatta alle tue esigenze professionali, compila il modulo presente in questa pagina. 

In linea di massima, le assicurazioni RC per geometri presentano caratteristiche ben definitive proponendo una tutela assicurativa “All Risk” in grado di offrire all’assicurato una protezione completa, al netto di precisi vincoli e limitazioni contrattuali.

Il mancato rispetto dell’obbligo di attivazione di un’assicurazione RC, inoltre, comporterà per il geometra la necessità di affrontare sanzioni anche molto gravose.

 

È obbligatoria?

La normativa vigente, in vigore dal 2013, prevede l’obbligo per i geometri iscritti all’albo della professione di sottoscrizione una polizza RC professionale per poter esercitare la propria attività lavorativa nel rispetto delle leggi.

Risulta, quindi, obbligatorio sottoscrivere un’assicurazione RC geometri per tutti i liberi professionisti che esercitano questa professione, in qualsiasi forma. Da notare, inoltre, che la polizza può essere sottoscritta anche da Associazioni e Studi professionali.

In questi casi, la copertura assicurativa attivata garantisce tutti i soci, i partner ed eventuali collaboratori ma solo per le attività professionali svolte per nome e per conto del soggetto (Studio, Associazione professionale etc.) che ha sottoscritto la polizza RC.

Si tratta di un vincolo contrattuale essenziale da tenere sempre in mente quando un professionista, assicurato ad esempio con uno Studio, esegue un lavoro come libero professionista indipendente.

 

Cosa copre la polizza RC professionale geometri?

Sottoscrivendo una polizza RC professionale, il geometra potrà contare su di una protezione completa contro le richieste di risarcimento danni avanzate da terzi e derivanti da errori, omissioni o negligenze del professionista.

Una copertura assicurativa di questo tipo, oltre ad essere obbligatoria come chiarito dalla normativa, risulta essenziale per tutelare il proprio patrimonio finanziario e proteggerlo contro eventuali risarcimenti che, considerando la particolare attività lavorativa dei geometri, potrebbero caratterizzarsi per importi molto elevati.

 

Le polizze Claims Made, All risk e la clausola di retroattività 

La polizza RC professionale per geometri è di tipo “All Risk” garantendo, quindi, una tutela assicurativa completa che va a coprire qualsiasi tipo di danno, correlato all’attività professionale del geometra stesso, con le sole eccezioni che vengono specificate, in modo chiaro, nell’apposita sezione “esclusioni” del contratto assicurativo (da leggere sempre con estrema attenzione prima di procedere alla stipula della polizza).

Le assicurazioni professionali per geometri sono di tipo “Claims made” e, quindi, vanno a coprire qualsiasi tipo di richiesta di risarcimento (sempre al netto delle esclusioni) presentata durante il periodo di validità della polizza assicurativa. La copertura è garantita anche per un periodo precedente alla stipula del contratto grazie alla clausola di retroattività.

Con la retroattività, di fatto, si estende la validità della polizza e, quindi, la tutela assicurativa coprendo un periodo precedente all’attivazione dell’assicurazione.

L’estensione della retroattività dipende da molti fattori e, principalmente, è legata alle varie soluzioni che vengono proposte dalla compagnia con cui si andrà a sottoscrivere il contratto.

In alcuni casi, ad esempio, il contraente della polizza potrà contare su di una retroattività illimitata. Grazie a quest’opzione, in pratica, la copertura assicurativa garantita dalla polizza RC professionale verrà estesa andando a coprire tutta la carriera precedente del geometra e massimizzando così la tutela e la protezione contro eventuali nuove richieste di risarcimento per attività professionali svolte in passato.

Solitamente, le compagnie propongono un’assicurazione professionale per geometri con retroattività di 2 anni. Il contraente della polizza, a fronte di un costo maggiore per l’attivazione della copertura, ha la possibilità di estendere la validità della retroattività a 5 o 10 anni o, come sottolineato in precedenza, richiedere la retroattività illimitata, un’opzione che non viene sempre concessa dalle compagnie.

Gli errori e le omissioni che, potenzialmente, possono generare delle richieste di risarcimento da parte di terzi sono di diverso tipo. L’attività di un geometra copre diversi campi ed un errore è sempre dietro l’angolo.

Grazie alla sua natura “All Risk”, una copertura RC professionale per geometri risulta la soluzione ideale per un professionista che potrà proteggersi in modo completo da richieste di risarcimento in arrivo da terzi, tutelando così il suo patrimonio finanziario.

 

Limiti ed esclusioni

 La polizza RC professionale per geometri offre una copertura assicurativa completa (si tratta di una polizza “all risk”) che presenta, in ogni caso, limiti e clausole di esclusione ben precise che vengono chiarite, in modo esplicito, dalle condizioni contrattuali della polizza stessa. Per assicurazioni di questo tipo, quindi, è fondamentale richiedere tutte le informazioni su limiti e esclusioni della polizza e leggere, nel dettaglio, l’apposita sezione del contratto assicurativo.

Le assicurazioni professionali per geometri possono non coprono errori commessi dal professionista prima della stipula della polizza (anche se durante il periodo di retroattività) nel caso in cui l’assicurato era già a conoscenza dell’illecito commesso e della conseguente richiesta di risarcimento danni.

La copertura assicurativa garantita dalla polizza RC professionale è nulla nel caso in cui il professionista assicurato non sia iscritto all’Albo della sua professione.

L’iscrizione è un requisito fondamentale per poter esercitare la professione in base alla normativa vigente. Tra le esclusioni troviamo eventuali atti dolosi o di frode commessi dall’assicurato ed errori legati a contratti in cui il geometra è anche appaltatore edile oppure a opere ad alto rischio.

 

Massimale, franchigia e clausola scoperto per i geometri 

A limitare la tutela assicurativa della polizza RC professionale troviamo alcuni vincoli contrattuali a partire dal massimale del risarcimento. Il massimale è l’importo massimo che la compagnia assicurativa andrà ad erogare come risarcimento del danno.

In sostanza, nel caso in cui il risarcimento del danno risultasse superiore al massimale, l’importo eccedente dovrà essere coperto dal professionista che, quindi, andrà a subire un danno economico considerevole.

L’importo del massimale è legato a vari fattori e risulta modulabile sulla base delle esigenze del professionista e delle opportunità di personalizzazione della polizza concesse dalla singola compagnia assicurativa al contraente della polizza.

Al crescere dell’importo del massimale aumenterà la tutela assicurativa, in quanto la compagnia potrà erogare un importo maggiore come risarcimento dei danni causati dal professionista.

Nello stesso tempo, però, andrà ad aumentare anche il premio da pagare per l’assicurato. Riducendo il massimale, invece, la polizza sarà più economica ma la tutela assicurativa risulterà inferiore ed il rischio di dover coprire parte dell’importo complessivo di un risarcimento sarà decisamente più elevato.

Tra le altre limitazioni presenti in una polizza per geometri troviamo anche la franchigia, un valore che rappresenta l’importo minimo del risarcimento del danno che la compagnia erogherà.

Se il risarcimento risulterà inferiore alla franchigia, sarà compito del geometra coprire l’importo complessivo. La possibilità di dover fare i conti con una clausola di scoperto, una percentuale del risarcimento che, a prescindere dall’importo, verrà sempre pagata dall’assicurato.

Per analizzare vantaggi e svantaggi di una polizza è necessario valutare con attenzione, clausole e limiti legati al risarcimento erogabile dalla compagnia.

Un massimale troppo basso o una franchigia troppo alta, ad esempio, potrebbero rendere la polizza più economica ma, sicuramente, meno favorevole dal punto di vista assicurativo.

 

Sanzioni

L’assicurazione professionale per geometri è un obbligo per tutti i professionisti che esercitano questa professione. Chiaramente, il mancato rispetto di tale obbligo comporta per il geometra inadempiente una serie di sanzioni che vengono stabilite dall’Ordine professionale di riferimento che ha anche il compito di verificare l’effettiva attivazione della polizza RC per ogni singolo professionista.

La sanzionebase” prevista per i geometri che non attivano una polizza RC è di tipo pecuniario. L’importo di tale sanzione è correlato alla gravità della violazione. Per i casi più gravi è prevista anche la sospensione temporanea dalla professione e, infine, la radiazione dall’albo con l’impossibilità di tornare ad esercitare la propria attività

Ultime notizie Assicurazioni

RC auto, la proposta del M5S su Rousseau
Possibili novità normative in arrivo per il settore RC Auto in Italia. Il Movimento 5 Stelle, la principale forza politica attualmente al Governo, sta valutando una serie di modifiche al sistema delle assicurazioni auto e moto nel nostro Paese che potrebbero andare a modificare, radicalmente, il settore. Per ora, in attesa dell'arrivo in Parlamento, sul tavolo c'è una proposta di modifica al settore RC Auto sulla piattaforma Rousseau della deputata 5 Stelle Maria Soave Alemanno. Ecco i dettagli.
Aumenti pensioni 2020: tutto quello che c'è da sapere
Una nuova riforma delle pensioni in arrivo nel 2020, frutto della decisione del nuovo Governo Pd M5s: i sindacati chiedono un nuovo meccanismo di calcolo per aumentarne gli importi, il Welfare tornerà ad assumere un ruolo centrale, ci sarà un focus sui giovani con basso reddito per l’introduzione di una pensione di garanzia, la cosiddetta opzione donna e molto altro ancora: ecco di seguito quali saranno i cambiamenti cardine della riforma sulle pensioni.
Bollo auto non pagato, c'è il condono fino a 1000 euro per debiti precedenti al 2010
Indignazione tra gli utenti online alla notizia che nel Decreto fiscale è contenuta una sanatoria fiscale, fino all’importo di 1000 €, per chi non ha pagato il bollo auto tra il 2000 e 2010. Cosa sta succedendo? Chi non pagherà le cartelle esattoriali? E quali sono le sanzioni di norma applicate a chi non paga la tassa automobilistica?