Polizza Tutela Legale

Risparmia confrontando i preventivi di più assicurazioni

1Seleziona la polizza più adatta alle tue esigenze
2Ottieni il preventivo
3Acquista Online per tutelarti
Tutela te e la tua famiglia

Polizze di Tutela Legale: perché attivarle

Sito Web dell'Anno
SosTariffe.it offre ai suoi utenti
Servizio completamente gratuito
Servizio completamente gratuito
Nessuna commissione al cliente
Nessuna commissione al cliente
Nessun aumento del premio
Nessun aumento del premio rispetto ai preventivi calcolati direttamente sui siti delle compagnie

Tra le garanzie accessorie più richieste per completare la copertura assicurativa offerta dalla polizza RC Auto, obbligatoria per poter circolare, troviamo la polizza Tutela Legale. Si tratta di una garanzia aggiuntiva e opzionale che offre all'assicurato la possibilità di proteggersi, dal punto di vista legale, contro qualsiasi tipo di incidente incorso durante la guida.

 A seguito di un sinistro stradale, infatti, è sempre più frequente dover fare i conti con l’avvio di un procedimento legale che, oltre ad andare ad allungare i tempi di risoluzione del sinistro, con l’obiettivo di individuare i responsabili e chi ha effettivamente causato l’incidente, comporta la necessità di dover affrontare una lunga serie di costi extra.

Dover intraprendere un procedimento legale, per veder rispettati i propri diritti e proteggersi nei confronti di tentativi di ritorsione da parte di altre parti in causa, comporta delle spese notevoli. I costi legati al servizio di un avvocato, alle consulenze dei periti e le spese per ricorsi ed appelli di vario vanno a sommarsi traducendosi nel rischio che l’assicurato, anche solo per tentare di far valere i propri diritti, debba fare i conti con notevole esborso economico.

La polizza accessoria Tutela Legale rappresenta, quindi la soluzione ideale per poter ottenere il rimborso, totale o parziale a seconda delle caratteristiche del contratto assicurativo che si va a sottoscrivere, delle spese da affrontare per un procedimento di natura legale nato in seguito ad un sinistro stradale le cui dinamiche non risultino chiare

Considerando che il numero di incidenti che non vengono risolti in modo pacifico, tramite l’utilizzo del modulo di Constatazione Amichevole come previsto dalla normativa vigente, è in netta crescita, la garanzia Tutela Legale diventa un elemento essenziale da abbinare ad una polizza RC. Tra le tante assicurazioni auto disponibili, questa polizza si rivela un’opzione completa e particolarmente utile che, potenzialmente, può tradursi in un enorme risparmio per il proprietario di un veicolo.

Il rischio di dover far fronte a costi legali insostenibili, soprattutto per quanto riguarda i sinistri stradali più gravi e contorti, è davvero concreto. Scegliere la Tutela Legale diventa, quindi, una soluzione ideale per il completamento della propria tutela assicurativa complessiva. In molti casi, questa polizza può risultare un’opzione decisamente più conveniente rispetto a diverse altre polizze accessorie per completare la tutela assicurativa ed arricchire la copertura fornita dalla polizza RC.

Di seguito vedremo le caratteristiche di una polizza Tutela Legale relativa al settore auto, che comprende anche altre tipologie di veicoli, dalle moto ad altri mezzi di trasporto da assicurare. Molte compagnie assicurative, impegnate anche in altri settori, propongono polizze di tutela legale più articolate e personalizzabili con la possibilità di aggiungere anche altre tipologie di protezione per consulenze o per la copertura dei costi di procedimenti legali anche non correlati al proprio veicolo.

Polizza tutela legale: cosa copre?

La polizza Tutela Legale entra in gioco ogni qualvolta, a seguito di un sinistro stradale non risolto in modo amichevole dalle parti, prenda il via un procedimento legale che, come noto, comporta per tutti i partecipanti la necessità di affrontare spese notevoli, a partire dagli avvocati e dai costi delle perizie.

Per proteggersi contro il rischio di un vero e proprio salasso derivante dall'avvio di un procedimento legale a seguito di un sinistro stradale è possibile affiancare alla polizza RC Auto anche la polizza accessoria denominata Tutela Legale che viene proposta, con caratteristiche leggermente differenti per quanto riguarda gli effetti costi coperti, da tutte le compagnie assicurative regolarmente autorizzate all’esercizio dell’attività in Italia.

La Tutela Legale è una delle polizze accessorie più richieste in assoluto nel nostro Paese. Questa copertura, come sottolineato in precedenza, permette all'assicurato di affrontare un eventuale procedimento legale con la certezza di avere la possibilità di poter difendere i propri diritti.

Spesso, infatti, a causa dei costi troppo elevati, si preferisce evitare di avviare un procedimento legale o comunque si cerca la strada più veloce per portarlo a compimento proprio per evitare di dover fare i conti con costi che potrebbero risultare anche superiore rispetto all'effettivo risarcimento ottenibile.

Da notare, inoltre, che con questa polizza verranno coperti anche i costi legati a diverse casi in cui si potrà aver bisogno di un’assistenza legale. Ad esempio, questa copertura può coprire i costi per l’istanza di dissequestro di un veicolo o per il ricorso contro il ritiro della patente.

I benefici della polizza Tutela Legale si estendono, oltre che al proprietario del veicolo assicurato, anche ad eventuali conducenti autorizzati, coinvolti a seguito di sinistri in eventuali procedimenti legali. Questa copertura può andare a coinvolgere anche parenti come il coniuge, i figli minori o altri conviventi (come indicato sullo stato di famiglia) che rimangano coinvolti in sinistri stradali, con relativi strascichi di natura legate, anche in veste di pedoni, ciclisti o passeggeri di un veicolo.

In linea generale, la polizza Tutela Legale garantisce all’assicurato una copertura completa di tutte le spese legate ad un procedimento legale, avviatosi in seguito ad un sinistro stradale, ed altre tipologie di procedimenti in cui può essere necessaria la presenza di un avvocato per tutelare i propri interessi. Potenzialmente, quindi, a fronte di una spesa tutto sommato contenuta per l’attivazione, questa polizza garantisce un rimborso considerevole permettendo all’assicurato di concentrarsi, esclusivamente, sulla difesa dei propri diritti.

Tutela legale: quando avvertire l'assicurazione?

La polizza accessoria Tutela Legale offre una copertura completa, al netto di alcuni dettagli contrattuali, delle spese legate ad un procedimento legale. E’ importante evidenziare che per fare ricorso ai vantaggi di tale polizza è opportuno seguire, con precisione, le modalità indicate dalla propria compagnia assicurativa.

Le tempistiche per richiedere l’avvio della tutela legale da parte della compagnia possono essere, in alcuni casi, anche molto ristrette. Di solito, infatti, il contraente della polizza ha tre giorni di tempo (al massimo) per poter contattare la propria assicurazione ed avvertirla di un potenziale caso che potrebbe sfociare in un procedimento legale.

E' opportuno, quindi, avvertire subito la propria assicurazione, limitando al minimo i tempi tra il sinistro stradale con possibili strascichi di natura legale e l’effettiva comunicazione dell’evento alla compagnia assicurativa.

Al momento della sottoscrizione del contratto assicurativo sarà necessario assicurarsi di avere, sin da subito, a disposizione tutti gli strumenti per effettuare un rapido contatto con la propria compagnia. Ad esempio, molte aziende mettono a disposizione un numero verde (da salvare e tenere sempre con sé) per effettuare comunicazioni rapide come, ad esempio, la necessità di dover far ricorso alla polizza Tutela Legale dopo essere stati coinvolti in un sinistro stradale che non si è risolto in modo amichevole e che, quindi, potrebbe sfociare in un vero e proprio procedimento legale.

Quando conviene attivarla?

Scegliere di completare la propria copertura assicurativa affiancando alla polizza RC ed alle altre garanzie accessorie anche la Tutela Legale rappresenta una soluzione particolarmente conveniente per un gran numero di automobilisti.

In generale, infatti, i costi di un procedimento legale tendono ad essere sempre molto elevati ed il rischio di dover fare i conti con un vero e proprio salasso anche solo per poter far valere i propri diritti è davvero concreto. Con la Tutela Legale attiva all’interno della propria assicurazione auto, non si dovrà pensare ai costi di un eventuale procedimento legale ma solo ed esclusivamente alla natura stessa di tale procedimento, ovvero tutelare di fronte alla legge italiana i propri diritti.

Di conseguenza, è chiaro che scegliere di inserire la Tutela Legale all’interno della propria assicurazione auto è una soluzione che conviene alla stragrande maggioranza degli automobilisti. Anche gli automobilisti più prudenti e che utilizzano la vettura solo per brevi spostamenti corrono il rischio di dover fare i conti con un procedimento legale, potenzialmente estremamente costoso. Optare per l’attivazione della Tutela Legale, quindi, rappresenta una risorsa molto importante per tutti.

In particolare, tale garanzia accessoria risulterà particolarmente conveniente per gli assicurati che non hanno a disposizione notevoli mezzi economici in grado di sostenere un lungo e costoso procedimento giudiziario. In questi casi, la Tutela Legale può rappresentare davvero l’unica soluzione su cui puntare per poter far valere, in qualsiasi condizione, i propri diritti a seguito di un sinistro stradale irrisolto che, per l’individuazione delle colpe, necessità di un procedimento legale.

Anche chi può sostenere, dal punto di vista economico, un lungo ed economicamente dispendioso iter legale, in seguito ad un sinistro stradale, dovrebbe valutare con attenzione la possibilità di arricchire la propria assicurazione auto con l’introduzione di una polizza Tutela Legale.

Come detto in precedenza, i costi da affrontare potrebbero davvero considerevoli e la garanzia accessoria in questione potrebbe caratterizzarsi come una vera e propria ancora di salvezza ed una concreta occasione di risparmio.

Tra le valutazioni da compiere per il completamento della copertura assicurativa c’è, senza dubbio, quella legata alla possibilità di aggiungere la Tutela Legale al proprio contratto. Spesso, infatti, la Tutela Legale risulterà molto più comoda rispetto ad altre tipologie di garanzie accessorie anche molto diffuse, come la Kasko o la Furto e Incendio.

Se si ha un budget risicato per la composizione della propria assicurazione auto e si possono scegliere solo un numero limitato di garanzie accessorie, optare per la Tutela Legale come una delle prime opzioni sarà, senza dubbio, una scelta molto conveniente.

Spesso, infatti, rinunciare ad un’altra polizza accessoria per attivare una polizza di Tutela Legale è l’unico modo per poter contare sulla possibilità di tutelare i propri diritti di fronte alla legge a seguito di un sinistro. Come noto, infatti, i costi di un procedimento legale possono essere, per tantissimi automobilisti, del tutto insostenibili.

Massimale, franchigia, clausole di esclusione

Come tutte le garanzie accessorie, anche la Tutela Legale presenta precisi vincoli contrattuali da analizzare, con estrema attenzione, al momento della scelta di sottoscrivere o meno tale polizza. Questa garanzia accessoria offre un gran numero di vantaggi e la possibilità di ottenere una copertura delle spese legate alla consulenza ed ad un possibile procedimento di natura legale.

Nonostante ciò, c’è da considerare la possibilità di dover fare i conti con limiti e clausole specifiche come un massimale ed una franchigia, elementi che vanno a limitare (in misura legata alla loro entità) la convenienza della polizza. Da notare, inoltre, la possibile presenza di clausole di esclusione all’interno del contratto.

Andiamo con ordine e partiamo dal massimale. Come per tutte le coperture assicurative, il massimale rappresenta l’importo massimo del risarcimento offerto dalla compagnia. Solitamente, questa particolare tipologia di polizza presenta un massimale sufficientemente elevato per poter garantire un rimborso integrale nella stragrande maggioranza dei casi.

Per i procedimenti più contorti e costosi, è possibile che l’assicurato debba far fronte ad una parte della spesa di tasca propria. Da notare, inoltre, che il massimale non è globale ma specifico per ogni singola causa. Ad esempio, se nel contratto viene indicato un massimale di 10 mila Euro, l’assicurato potrà contare su di un rimborso massimo pari a tale cifra per ogni procedimento legale in corso.

Per quanto riguarda la franchigia, invece, si tratta dell’importo minimo del rimborso che la compagnia erogherà al suo cliente. Se le spese legali risulteranno inferiori alla franchigia, infatti, la compagnia non procederà alla copertura di tali spese che dovranno essere saldate dall'assicurato di tasca propria.

La franchigia, considerando le elevate spese che solitamente caratterizzano un procedimento legale, ha un impatto decisamente minore sulla Tutela Legale rispetto a quanto avviene in altre tipologie di polizze accessorie.

La maggior parte dei contratti assicurativi che includono l’opzione Tutela Legale presentano specifiche clausole di esclusione. Di fatto, si tratta di casi specifichi in cui la compagnia assicurativa non coprirà le spese. Le clausole di esclusione vengono inserite in un contratto assicurativo a discrezione della compagnia. Il contraente della polizza, dopo aver scelto di aggiungere una garanzia di Tutela Legale, deve analizzare nel dettaglio tali clausole al fine di valutare l’effettiva convenienza del contratto che si sta sottoscrivendo.

Di solito, le clausole di esclusione riguardano procedimenti legali che coinvolgono casi come la guida in stato d’ebbrezza o sotto l’effetto di sostanze stupefacenti o ancora con patente scaduta o sospesa. Molte compagnie, inoltre, permettono di eliminare determinate clausole di esclusione dal contratto a fronte di un incremento del costo effettivo della polizza Tutela Legale.

Da notare che alcune tipologie di spese legali potrebbero non essere incluse nella copertura garantita dalla polizza. In questi casi, la scelta migliore è sempre quella di procedere con un’analisi dettagliata e approfondita di tutte le caratteristiche della polizza.

La scelta in merito alla convenienza di tale polizza, valutati i massimali, la franchigia e le clausole di esclusione, spetta al contraente che deve tenere in considerazione diversi aspetti al fine di poter contare su di un’assicurazione completa ed in linea con le proprie reali esigenze.

E’ chiaro che la polizza Tutela Legale offre una serie di vantaggi considerevoli al contraente ma la presenza di massimali molto bassi e numerose clausole di esclusione potrebbe rendere decisamente meno vantaggiosa la sottoscrizione di questa garanzia.

Tutela legale: la scelta dell'avvocato

Uno degli aspetti centrali della polizza Tutela Legale è rappresentato dalla scelta dell’avvocato che avrà il compito di difendere i diritti del contraente della polizza stessa di fronte alla legge. L’assicurato ha facoltà di scegliere, liberamente ed in base alle proprie esigenze, l’avvocato che dovrà tutelare i propri interessi.

La compagnia assicurativa con cui si è stipulato un contratto che include la garanzia Tutela Legale può comunque proporre al suo cliente la possibilità di consultare un legale di fiducia, magari specializzato nella gestione di casi legati a sinistri stradali, che potrebbe essere in grado di offrire una consulenza ed un supporto legale completo e più efficace.

E’ buona norma, in ogni caso, concordare, già al momento della stipula del contratto di Tutela Legale, la scelta dell’avvocato che, eventualmente, andrà a difendere l’assicurato. A sua volta, l’assicurato potrebbe trovare particolarmente conveniente affidarsi ad un avvocato indicato dalla compagnia che avrà tutto l’interesse di offrire un servizio completo ed affidabile al suo cliente.

La libertà di scelta dell’avvocato che dovrà seguire il proprio procedimento legale rappresenta un aspetto importante della polizza in quanto garantisce al contraente la possibilità di affidarsi, esclusivamente, a professionisti con cui è attivo un rapporto di fiducia. E’ chiaro, in ogni caso, che i servizi di consulenza offerti dalle compagnie assicurative rappresenteranno un fattore da tenere in considerazione per valutare, al meglio, tutte le caratteristiche della propria questione legale con l’obiettivo di procedere, quanto prima, ad una conclusione positiva.

Ultime notizie Assicurazioni

Compagnie

Confronto premi assicurativi auto 2019: la tabella con tutte le assicurazioni
Il costo dell'assicurazione auto dipende da un gran numero di fattori. Al momento dell'attivazione di una nuova polizza auto, infatti, le compagnie valutando un gran numero di parametri a partire dalla storia assicurativa del proprietario del veicolo, e quindi dalla sua classe di merito, e sino ad arrivare alla sua provincia di residenza. Ad influire sui costi finali dei premi assicurativi ci sono, inoltre, le varie offerte delle compagnie, che provano a conquistare nuovi clienti con soluzioni sempre più vantaggiose, e la scelta delle garanzie accessorie, polizze extra che il contraente della polizza può abbinare alla polizza RC Auto. 
Controllo targa auto: verifica assicurazione e bollo
Dalla targa di un'auto è possibile risalire a diverse informazioni relative ad aspetti fondamentali per gli automobilisti come la verifica della copertura assicurativa RC Auto, essenziale per poter circolare in strade pubbliche per un veicolo, e del pagamento del bollo auto, la tassa di possesso che tutti i proprietari di un'autoveicolo sono tenuti a pagare ogni anni. Ecco come verificare assicurazione e bollo grazie al controllo della targa dell'auto.
Le 7 migliori assicurazioni auto 2019 a confronto
Anche nel 2019 le assicurazioni RC Auto che si possono acquistare online via Internet propongono premi particolarmente convenienti e, in particolare, la possibilità di personalizzare le garanzie scegliendo liberamente solo quelle che servono davvero. Qui di seguito, ecco una panoramica sulle più convenienti offerte di quest’anno, da ConTe.it fino a Verti.

Compagnie partner

DAS
D.A.S. è la più importante organizzazione internazionale specializzata nella Tutela Legale. Le sue origini risalgono allo straordinario intuito di Georges Durand, padre della leggendaria 24 Ore di Le Mans, città in cui nel 1917 venne fondata la D.A.S. "Defense Automobile et Sportive" con lo scopo di offrire una copertura assicurativa agli automobilisti delle prime competizioni sportive dell’epoca. Da allora D.A.S. è diventata una società affermata nel panorama internazionale, detenendo in Europa la leadership di settore, con 12 milioni di clienti in 18 Paesi e una raccolta premi di 1,1 miliardi di euro.
ARAG
In Italia dal 1965, ARAG è la Filiale italiana del Gruppo Assicurativo ARAG. Oggi è la principale compagnia di Tutela Legale in Italia e leader di mercato in questo ramo assicurativo. Con oltre 140 dipendenti e quasi 1000 agenzie e broker su tutto il territorio, nel 2015 ha raccolto 107,3 milioni di Euro di raccolta premi. Inoltre, le principali compagnie di assicurazioni del mercato italiano la riconoscono come partner affidabile per la gestione dei sinistri di Tutela legale dei loro clienti.

Sos Tariffe S.r.l. - P.Iva 07049740967 - Corso Buenos Aires 54, 20124 Milano - È vietata la riproduzione, anche solo parziale, di contenuti e grafica. © 2008 - 2019
Il servizio di intermediazione assicurativa è offerto da Sos Broker srl con socio unico, broker assicurativo regolamentato dall'IVASS
ed iscritto al RUI con numero B000450117, P. iva 08261440963. PEC
Il servizio di mediazione creditizia per mutui e prestiti è gestito da FairOne S.p.A., iscrizione Elenco Mediatori Creditizi OAM n. M215, P. IVA 06936210969 TrasparenzaInformativa
Informativa precontrattuale SosBroker - Le informative precontrattuali delle Compagnie assicurative con le quali collaboriamo sono reperibili al seguente link.