Tempi risarcimento assicurazione casa: ecco quanto ci vuole


Una guida completa sull’assicurazione casa con un’analisi dei tempi necessari a ricevere il risarcimento dalla compagnia assicuratrice. Ecco quanto ci vuole per ottenere i rimborsi e da cosa vi proteggono le polizze sull’abitazione.

assicurazione casa tempo di risarcimento

La polizza casa è uno strumento che protegge l’assicurato sia se a subire danni è la propria abitazione, sia qualora un sinistro provochi disagi ad altri. Secondo le statistiche dell’Ania (Associazione nazionale fra le imprese assicuratrici) il 78% delle abitazioni italiane sarebbe esposto ad un rischio medio alto di danni legati a sismi o catastrofi idrogeologici.

Dal report annuale dell’associazione inoltre emerge che solo il 46% delle case è coperto da una polizza incendio. Questo significa che queste abitazioni non sono protette per i danni che un incendio potrebbe provocare e anche i beni presenti in casa non godranno di alcuna garanzia.

Perché è importante avere un’assicurazione casa

Le protezioni delle polizze casa possono essere diverse:

  • multirischio – furto, incendio, cristalli, infortuni, tutela legale, spese mediche e/o responsabilità civile verso terzi

  • responsabilità civile – copre i danni provocati a terzi dall’assicurato, la garanzia vale solo per sinistri colposi e si può estendere anche ai danni causati dai propri animali domestici

  • incendio – non si limita solo alla garanzia dell’abitazione in caso di danni provocati dal fuoco, ma copre anche alcuni incidenti quotidiani come i corto circuiti o problemi di tubature

  • catastrofi naturali – terremoto, ma anche allagamenti e altri danni causati da eventi atmosferici estremi

  • cyber security – furto dei dati contenuti nei dispositivi della famiglia, perdita di dati a seguito di incendio, danni provocati da un uso improprio dei social da parte dei minori

  • assicurazioni infortuni, assistenza e rottura lastre

  • polizza tutela legale

La polizza non serve solo a proteggere voi da un eventuale danno, ma possono anche salvarvi dal dover pagare conti esorbitanti al vicino a cui si dovesse allagare casa per un tubo esploso o per danni collaterali provocati dall’incendio di casa vostra.

Agevolazioni per chi stipula una garanzia contro le calamità

Nell’ultimo rapporto annuale dell’Ania è stato evidenziato un aumento delle polizze con coperture incendio (46%) e con estensione dell’assicurazione anche agli eventi calamitosi (8.5% nel 2019, a marzo 2016 la percentuale era del 5.1%).

È stato registrato tra marzo 2018 e marzo 2019 un incremento nel numero di polizze casa sottoscritte, +7% in un anno. Il numero di assicurazioni casa è quindi cresciuto fino a 9.7 milioni. Questo aumento è anche frutto delle agevolazioni fiscali introdotte dalla Legge di bilancio 2018, esenzione dell’imposta fiscale e detrazione al 19% dell’IRPEF per le polizze contro le calamità naturali.

Quanto costa la polizza casa

Ogni assicurato può sottoscrivere una o più garanzie, oppure stipulare una polizza multirischio che include già molte delle protezioni principali. Per procedere con le richieste di preventivo, e quindi poi con la scelta della migliore assicurazione casa, è necessario conoscere:

  • metratura abitazione

  • tipologia casa

  • numero stanze

  • sistemi di sicurezza e porte blindate o finestre rinforzate

  • dati dell’assicurato

  • indicare se si è in affitto o proprietari dell’immobile

Ci sono polizze a valore d’uso e altre a valore intero. Le prime sono delle polizze che vi garantiscono in caso di danni per il valore dei beni assicurati considerando il deprezzamento subito con agli anni e l’usura. Nel secondo caso invece il risarcimento sarà calcolato sul valore reale dei beni garantiti dalla polizza.

Massimali, franchigie e casi particolari

Come per le altre coperture assicurative anche le polizze casa prevedono franchigie, massimali ed esclusioni della protezione. Ad esempio, con Genertel Multirischio l’opzione Furto e rapina si sarà soggetti ad una franchigia di 150 euro, questo significa che per danni inferiori la compagnia non pagherà. Viene specificato che se l’immobile non è la dimora abituale del cliente si applicherà uno del 30%.

Un’altra sezione da leggere con attenzione prima di scegliere una polizza casa è quella sulle limitazioni. Se sottoscrivete un’assicurazione con copertura responsabilità civile per il vostro animale domestico dovete sapere che c’è una lunga lista di razze ritenute pericolose. Per questi animali, si tratta per lo più di cani, si dovrà pagare dei premi più elevati dato che le compagnie ritengono gli incidenti più probabili. L’elenco completo si trova sia sul sito del Ministero della Salute che tra le condizioni delle singole polizze.

Per i furti non sarete coperti dalla polizza casa se si tratta di eventi accaduti in seguito a sommosse popolari o durante eventi catastrofici. Non si riceverà alcun risarcimento neanche per danni indiretti provocati dalla rapina, ad esempio non saranno conteggiati nel rimborso i cosiddetti profitti sperati.

Come scegliere la migliore assicurazione casa

Procedere alla richiesta dei preventivi può diventare quindi un’operazione più lunga e noiosa del previsto, per non sprecare tempo e conoscere le migliori polizze casa potete usare degli appositi strumenti che confrontano per voi le proposte degli assicuratori. Il comparatore di SosTariffe.it è un’applicazione studiata per mettere a raffronto le diverse offerte e mostrarvi quali sono le più convenienti per la vostra casa.

Usare questo tipo di strumenti vi consentirà di inserire i dati dell’abitazione per cui intendete stipulare la polizza solo una volta. Tempi ridotti e risposte in pochi minuti. In ogni caso la raccomandazione è di leggere con attenzione il contratto e il Set informativo della polizza prima di sottoscriverla.

In quanto tempo riceverò il risarcimento dalla polizza casa

Polizza scelta e sottoscritta, ma quanto impiega la compagnia a rimborsarvi per eventuali danni subiti. Non ci sono dei tempi prestabiliti e certi per avere risposte sui risarcimenti delle polizze casa. Ci sono molte variabili da considerare (ingenza dei danni, assicurazione della responsabilità del dolo, indagini di polizia). Possono trascorre anche dei mesi tra la richiesta di pagamento e l’effettivo accredito delle somme dovute all’assicurato.

Le pratiche per un furto possono chiudersi in pochi giorni o protrarsi per mesi, soprattutto se dovessero emergere concreti dubbi sulla complicità dell’assicurato nell’evento, così come per gli incendi. È fondamentale in questo senso la prima perizia post danno e la rapidità con cui vengono chiuse eventuali indagini sull’accaduto.

I casi meno estremi, la rottura delle tubature dell’acqua del vicino e i danni provocati ad una parete di casa oppure il cane che rovina il divano del vicino o che dovesse mordere un estraneo. Si tratta di casi più semplici che, a meno di controversie tra le parti, si risolvono in tempi brevi.

Danni al patrimonio o danni immateriali

Ci cono dei casi in cui è anche complesso fornire dei precisi tempi per il risarcimento dei danni perché va chiarito se si tratta di danni patrimoniali o non patrimoniali. La differenza sta nel fatto che i primi sono dei danni tangibili e il cui rimborso può essere ricondotto ad un importo monetario.

Ci sono poi quelli non patrimoniali che invece sono di difficile stima dato che non riguardano un bene o il fabbricato e vanno ad intaccare la persona. Sono quei danni, diretta conseguenza dell’evento coperto da assicurazione, che riguardano per esempio la salute dell’assicurato. Una delle eventualità più complesse è quella legata ad esempio dal dover stimare un risarcimento per la morte di una persona.

Cosa fare in caso di sinistri

A volte anche dei piccoli cavilli procedurali possono precludere un cliente dal ricevere quanto gli spetta per i danni subiti. Il consiglio è di rispettare con attenzione ogni indicazione fornita dalla polizza su come comportarsi in caso di danneggiamento alla propria abitazione.

Si deve presentare una regolare denuncia, al massimo entro 3 giorni dall’evento. Avvisare in tempi brevi la propria assicurazione del danno subito e descrivere con molti particolari cosa sia accaduto, non lesinate sulla documentazione che allegherete alla domanda di risarcimento e inoltrate la regolare denuncia presentata alle forze dell’ordine. Tra le indicazioni delle associazioni consumatori è inclusa la raccomandazione di fotografare, filmare e produrre prove del danno, quando possibile.


Incentivi auto ottobre 2020: tutte le agevolazioni del mese e su quali modelli

Il 2020 è stato sicuramente un anno diverso dal solito per il settore auto, ma le politiche di rilancio del mercato non si sono fatte mancare, con l’introduzione di diverse tipologie di contributi. Ecco quali sono gli incentivi auto disponibili nel mese di ottobre 2020 e quali i modelli sui quali saranno applicate le agevolazioni. 

Bonus riparazione auto: tutto sui 500 euro per la manutenzione dell'auto

Un nuovo incentivo per gli automobilisti, la proposta è di creare un bonus da 500 euro. Questo incentivo è destinato a riparazioni e alle operazioni di manutenzione dei veicoli per quei cittadini che non possono acquistare un'auto nuova. Il bonus sarà riconosciuto sotto forma di detrazione fiscale, ecco cosa si sa finora di questo contributo

Assicurazione Auto e Furto: la diffusione in Italia

Tra le garanzie accessorie più richieste in fase di sottoscrizione di una nuova polizza RC Auto troviamo, senza dubbio, l'assicurazione per il furto dell'auto. Tale copertura garantisce un risarcimento in caso di furto del proprio veicolo assicurato. SOStariffe.it, analizzando i preventivi rilasciati negli ultimi 12 mesi, ha realizzato una classifica delle auto più assicurate per furto e delle regioni dove tale copertura è più richiesta. Lo studio ha anche valutato l'effetto del lockdown sulle richieste di questa garanzia.
Scopri il prezzo della tua polizza
  • 1 Inserisci i tuoi dati una sola volta
  • 2 Confronta più preventivi contemporaneamente
  • 3 Acquista online e risparmia fino a 500€
Hai già calcolato un preventivo con SosTariffe.it?
Recupera preventivi »