Kenya, quando andare: consigli per itinerari e sicurezza


Il Kenya è una delle mete turistiche più interessanti di tutta l’Africa e una delle scelte principali dei viaggiatori italiani più incalliti. Si tratta di uno Paese unico in grado di offrire esperienze di viaggio assolutamente indimenticabili. A seconda del tipo di vacanza che si preferisce, sarà possibile scegliere il Kenya per le sue meravigliose spiagge ed i tanti mesi di bel tempo oppure per i safari e le sue belle naturalistiche uniche.

viaggi kenya

Prima di organizzare un viaggio in Kenya è opportuno valutare, con molta attenzione, diversi elementi a partire dalla scelta di quando andare. Individuare il periodo giusto per andare in Kenya, in base alla tipologia di vacanza che si desidera vivere, è fondamentale per godersi appieno il viaggio.

Ci sono poi diversi altri fattori da considerare. In primo luogo bisogna assicurarsi di viaggiare in totale sicurezza, prendendo tutte le precauzioni del caso per poter vivere la vacanza in tranquillità. Naturalmente, sarà poi necessario analizzare gli itinerari per scoprire il Kenya in base a quelle che sono le proprie preferenze di viaggio.

Vediamo, quindi, come organizzare il proprio viaggio in Kenya, cosa fare prima di parte, quando andare e cosa vedere scegliendo con cura gli itinerari migliori per scoprire le bellezze del Paese.

Prima di partire: assicurazione viaggio e tutto quello che c’è da sapere sulla sicurezza

Il Kenya è una delle mete di viaggio più affascinanti in assoluto ma, nello stesso tempo, è un Paese non esente da pericoli che richiedono un certo livello di preparazione in modo da poter farsi trovare pronti per qualsiasi tipo di complicazione.

Prima di partire per il Kenya è, quindi, opportuno attivare un’assicurazione viaggio completa che garantisca una piena copertura delle spese mediche andando anche a coprire eventuali spese di rimpatrio. Senza una copertura assicurativa valida, infatti, si rischia di dover fare i conti con spese davvero molto elevate.

Per scegliere una polizza assicurativa per un viaggio in Kenya che sia completa ed economica è possibile consultare il comparatore di SosTariffe.it per assicurazioni viaggi che offre una panoramica completa di tutte le migliori soluzioni disponibili, permettendo all’utente di attivare online la polizza più adatta alle proprie esigenze.

Per quanto riguarda gli aspetti sanitari ci sono diversi elementi da considerare. Per i vaccini in Kenya bisogna sottolineare che non c’è l’obbligo di eseguire alcuna vaccinazione prima di partire. Dopo un consulto medico e per periodi di permanenza medio-lunghi può essere utile effettuare determinate vaccinazioni.

In generale, i costi delle cure sono molto elevati (almeno se si punta ad avere cure che rispecchino gli standard qualitativi europei) e, di conseguenza, è opportuno avere a disposizione un’assicurazione viaggio completa in grado di coprire qualsiasi tipo di spesa (preferibilmente senza che l’assicurato debba anticipare alcuna spesa).

Per poter entrare in Kenya è necessario essere muniti di un visto e di un passaporto in corso di validità (la scadenza deve essere successiva di almeno 6 mesi dalla data in cui viene richiesto il visto). Per quanto riguarda il visto, ci sono diverse opzioni tra cui scegliere.

Per una vacanza in Kenya è possibile considerare

  • Il visto turistico valido per un mese e rinnovabile sino a sei mesi

  • L’East African Tourist Visa, valido per 90 che consente di viaggiare in Kenya, Rwanda e Uganda

Per maggiori dettagli in merito alla sicurezza ed a tutte le informazioni da conoscere prima di recarsi in Kenya (non solo dal punto di vista sanitario) è consigliabile fare riferimento al portale viaggiaresicuri.it, il portale gestito dal Ministero degli Affari Esteri italiano che rappresenta un punto di riferimento per tutti gli italiani che devono recarsi all’estero fornendo informazioni complete ed aggiornate in tempo reale in merito alla sicurezza, ai documenti di viaggio, all’assistenza sanitaria e qualsiasi altro aspetto legato all’arrivo ed al soggiorno in un Paese straniero.

Quando andare in Kenya

La scelta delle date di viaggio è fondamentale per poter godersi appieno la vacanza ed è legata, in modo particolare, alle esperienze che si desidera intraprendere durante il viaggio stesso. Il Kenya, infatti, rappresenta la meta ideale per diverse tipologie di viaggio e si caratterizza per un clima che può cambiare, anche in misura significativa, in base alla regione ed al periodo dell’anno.

In linea di massima, il Kenya si suddivide in tre aree:

  • la zona costiera, che occupa l’area sud est del Paese, caratterizzata da un clima caldo e umido

  • l’area a nord caratterizzata da un clima più afoso

  • la zona sud ovest, dove si trova anche la capitale Nairobi, che presenta un clima più temperato

Per la scelta del periodo giusto per andare in Kenya è importante conoscere il clima e le stagioni che caratterizzano il Paese.

  • tra gennaio e aprile si registrano temperature elevate e, in generale, questo periodo viene considerato come la stagione più calda in Kenya

  • tra marzo e maggio c’è la stagione delle grandi piogge mentre tra ottobre e dicembre c’è la stagione delle piccole piogge

  • tra giugno e settembre si registra una situazione in cui il clima è più mite e le piogge scarseggiano offrendo il mix ideale per diverse tipologie di vacanza

Andare in Kenya per vivere una vacanza tra spiaggia e mare, quindi, il periodo più indicato e quello che coincide con l’estate italiane e, in particolare, con i mesi di agosto e settembre in cui le piogge sono molto rare (la stagione più piovosa inizierà ad ottobre) e le temperature sono più sostenibili rispetto ai primi mesi dell’anno.

Una buona alternativa per vivere il Kenya con una vacanza di mare è rappresentata proprio dai primi mesi dell’anno e, in particolare, dal periodo compreso tra gennaio e febbraio. In questa fase, le temperature sono solitamente molto elevate ed il tempo è bello con le grandi piogge che arriveranno solo a partire dal mese di marzo.

Le prime settimane dell’anno, quindi, possono rappresentare un ottimo periodo per un viaggio in Kenya, soprattutto per chi è in cerca di una meta “calda” per scappare dall’inverno italiano. Bisogna sottolineare che il caldo, in questi mesi, può essere molto intenso ed è bene prepararsi ad affrontare temperature ben al di sopra i 30 gradi.

Per quanto riguarda i safari, una delle principali fonti di turismo in Kenya, è consigliabile puntare sull’estate italiana, ovvero i mesi che vanno da giugno a settembre. In questo periodo, caratterizzato da un clima più mite e sostenibile rispetto ai primi mesi dell’anno e da piogge quasi assenti, si svolgono le grandi migrazioni degli gnu nella riserva naturale Masai Mara.

L’alta stagione turistica in Kenya coincide solitamente con i mesi di gennaio e febbraio e con tutto il periodo compreso tra giugno e settembre. Durante le stagioni delle piogge (da marzo e maggio e da ottobre a dicembre) si vive un periodo di bassa stagione che può rendere il viaggio decisamente più economico anche se ci sarà da considerare il possibile impatto del clima su tutte le varie esperienze collegate al viaggio in Kenya.

In generale, quindi, se si deve scegliere quando andare in Kenya è possibile tenere in considerare un gran numero di elementi. È possibile organizzare viaggi ideali (dal punto di vista climatico) sia durante l’inverno che durante l’estate italiana. Quest’aspetto rende il Kenya una meta turistica molto versatile e completa, da valutare con molta attenzione quando si punta ad organizzare una vacanza.

Gli itinerari per un viaggio in Kenya

Il Kenya è una meta di viaggio che offre tantissime opportunità ai turisti. È possibile scegliere diverse tipologie di viaggio, optando per una vacanza “in spiaggia”, per un viaggio più naturalistico o per un misto di più esperienze diverse. Spesso i viaggiatori che si recano in Kenya si affidano a pacchetti “tutto compreso” che includono soggiorni in prossimità di una delle tante spiagge kenyote oltre ad un immancabile safari per scoprire le bellezze naturalistiche del Paese.

Come meta turistica, quindi, il Kenya è una scelta estremamente versatile oltre che un luogo affascinante che ha tutte le carte in regola per diventare la destinazione di un viaggio indimenticabile. Gli itinerari del Kenya tra cui scegliere sono tanti e rispecchiano le varie facce di un Paese dalle mille sfaccettature.

  • per una vacanza in riva al mare è possibile scegliere le bellissime spiagge di Malindi oppure di Watamu; il Kenya ha una lunga area costiera nella parte sud orientale del Paese; quest’area rappresenta un polo attrattivo per i tantissimi turisti che vogliono scoprire le bellissime spiagge del Kenya; le opzioni tra cui scegliere sono tantissime

  • per i safari e per entrare in contatto con la natura e la fauna locale la meta più gettonata è il Masai Mara, riserva faunistica che si trova nella parte occidentale del Kenya; nel Paese ci sono numerosi parchi e aree naturali protette che offrono la possibilità di scoprire i tanti elementi che costituiscono il mondo naturalistico kenyota

  • la capitale del Kenya è Nairobi; la città è situata nell’area sud occidentale del Paese (lontano quindi dalla costa orientale) ed è considerata come la “capitale mondiale del safari” rappresentando un vero e proprio hub turistico per i viaggiatori che arrivano in Kenya; Mombasa è, invece, la seconda città più grande del Kenya ed è situata sulla costa del Paese rappresentando, quindi, un punto di passaggio obbligato per tutti i turisti che vogliono raggiungere le spiagge del Kenya

La durata ideale del viaggio in Kenya è legata ad una lunga serie di fattori. Chiaramente, chi ha la possibilità di effettuare soggiorni di lunga durata avrà tutto il tempo per scoprire il Kenya nei minimi dettagli e seguire tutti i principali itinerari turistici che caratterizzano il Paese. Nella maggior parte dei casi, il soggiorno durerà poche settimane e sarà necessario selezionare, con attenzione, le cose da fare e le cose da vedere in Kenya.

Chi ha poco tempo a propria disposizione potrebbe trovare più conveniente puntare su un solo itinerario, per godersi appieno il viaggio e magari rimandare ulteriori esperienze ad un secondo viaggio in Kenya, una meta che grazie alla sua versatilità risulta la scelta per tante diverse tipologie di vacanza.

Come arrivare in Kenya

In qualità di meta gettonatissima per il turismo internazionale, il Kenya è ben collegato con l’Europa e con l’Italia anche per via dei tantissimi italiani che, ogni anno, scelgono il Paese per le loro vacanze. Arrivare in Kenya, quindi, è molto facile e non ci saranno grossi problemi a trovare il volo giusto per dare il via alla propria vacanza.

Il punto di riferimento principale per raggiungere il Kenya è, chiaramente, la capitale Nairobi con il suo Aeroporto Internazionale Jomo Kenyatta, situato a circa 15 chilometri dal centro della città. Nairobi è la meta principale per chi è interessato ai safari ed alle esperienze naturalistiche che solo il Kenya può offrire. Dalla capitale sarà facile raggiungere le altre zone del Paese grazie anche ad una fitta rete di voli interni.

Per quanto riguarda la costa e le vacanze più orientate al mare ed alla spiaggia, c’è da considerare il Moi International Airport di Mombasa, un punto di collegamento essenziale per raggiungere le tante mete turistiche sparse lungo la costa orientale del Kenya. Per Mombasa ci sono molti voli “stagionali”, organizzati dalle compagnie aree durante i periodi ad alto flusso turistico per le zone costiere del Paese.

Un volo diretto da Roma Fiumicino a Nairobi dura poco meno di 7 ore. Per Mombasa, sempre da Roma Fiumicino, i tempi si allungano di poche decine di minuti con una durata di viaggio di circa 7 ore e 15 minuti. In molti casi, soprattutto in determinati periodi dell’anno ed in base all’aeroporto di partenza, per raggiungere il Kenya può essere necessario effettuare uno scalo con la durata effettiva del viaggio che potrebbe allungarsi di alcune ore.

Da notare che il Kenya non presenta grossi problemi di fuso orario per i viaggiatori italiani. Da marzo ad ottobre, infatti, il Kenya è 2 ore avanti rispetto all’Italia mentre con l’entrata in vigore dell’ora legale italiane la differenza di orario si riduce ad appena 1 ora avanti, rendendo la gestione del viaggio, dal punto vista del fuso orario, ancora più semplice per i viaggiatori del nostro Paese.

Reale Mutua casa: cosa prevede l'assicurazione, pacchetti e protezioni

Casamia, Realmente Vicini ed Ecologica Reale sono le tre polizze pensate da Reale Mutua per proteggere la casa del contraente: dalle assicurazioni contro i terremoti e altri eventi catastrofici fino alle esigenze di chi ha scelto un impianto a energia solare, la compagnia propone un ventaglio completo di offerte che possono essere modulate secondo le proprie esigenze.

Proroga assicurazione auto scaduta: cosa prevede il decreto Cura Italia per il rinvio scadenza di 15 Giorni

Il recente decreto Cura Italia ha introdotto alcune importanti novità per il settore delle assicurazioni auto e moto. In particolare, tra le principali normative incluse nel decreto troviamo l'estensione del periodo di tolleranza successivo alla scadenza della polizza auto. Grazie a quest'estensione sarà possibile continuare a circolare con il proprio veicolo con assicurazione scaduta per un periodo di tempo doppio rispetto a quanto previsto dalla normativa vigente. Occasione di risparmio soprattutto per chi cambia compagnia. Ecco cosa prevede il decreto Cura Italia in materia di assicurazione auto. 

Assicurazione Auto Online: gli italiani alla ricerca della più economica e crollano i prezzi

Le limitazioni agli spostamenti e l'obbligo di stare a casa per contenere la diffusione del Coronavirus non fanno diminuire l'interesse degli utenti nei confronti del settore assicurativo auto. Come rilevato da SOStariffe.it, infatti, l'uso dei comparatori online per trovare la polizza più conveniente è in costante crescita. Il sito di comparazione, infatti, ha registrato un incremento dei tempi di permanenza sul comparatore (+20%) e del tasso di vendita (+10%). L'elemento più interessante dei dati rilevati da SOStariffe.it è la diminuzione del premio medio per la RCA. 
Scopri il prezzo della tua polizza
  • 1 Inserisci i tuoi dati una sola volta
  • 2 Confronta più preventivi contemporaneamente
  • 3 Acquista online e risparmia fino a 500€
Hai già calcolato un preventivo con SosTariffe.it?
Recupera preventivi »