Costo revisione auto: a quanto ammonta nel 2020


La revisione auto è uno degli obblighi che gli automobilisti devono adempiere per poter utilizzare, senza limitazioni, il proprio veicolo, insieme all'assicurazione auto e al bollo.

revisione auto

L’intervento di revisione periodica, infatti, è obbligatorio e il Codice della Strada fissa sanzioni molto elevate per gli automobilisti che non rispettino la scadenza e che continuino a circolare con il veicolo non revisionato.

Come prescritto dalla normativa, la revisione auto va eseguita periodicamente, seguendo tempistiche ben precise che non prevedono alcun periodo di tolleranza. Gli automobilisti hanno, invece, diverse opzioni tra cui scegliere per quanto riguarda il luogo dove effettuare l’intervento di revisione. A seconda della scelta effettuata, la revisione auto avrà un costo ben preciso.

L’intervento di revisione auto periodica rappresenta uno dei “costi fissi” che gli automobilisti devono sostenere per poter utilizzare un veicolo. A differenza dell’assicurazione auto e del bollo auto, da pagare ogni anno, il costo della revisione è decisamente inferiore. La revisione auto è però un obbligo da rispettare con estrema attenzione in quanto il mancato intervento comporta sanzioni molto pesanti per l’automobilista che non può circolare con un veicolo non revisionato.

Ecco, quindi, tutto quello che c’è da sapere sulla revisione auto e sui costi per eseguire tale intervento periodico.

Quanto costa la revisione auto

Gli automobilisti che devono effettuare il periodico intervento di revisione auto hanno la possibilità di scegliere tra diverse opzioni per quanto riguarda l’ente autorizzato a cui rivolgersi per l’esecuzione dell’intervento.

Il costo della revisione auto dipenderà principalmente da questa scelta. È possibile eseguire la revisione auto recandosi presso un ufficio della Motorizzazione Civile. In alternativa, l’intervento di revisione potrà essere eseguito presso un’Agenzia ACI o anche presso officine autorizzate o centri di revisione (in Italia sono disponibili quasi 10 mila punti abilitati per eseguire l’intervento).

Vediamo, qui di seguito, quali sono i costi per eseguire la revisione auto nel 2020:

  • per eseguire la revisione auto presso la Motorizzazione Civile è necessario il pagamento di importo totale di 45 Euro a cui si somma un contributo di 1,78 Euro per il corrispettivo versamento

  • per eseguire la revisione auto presso un’agenzia ACI è prevista una spesa complessiva di 65,25 Euro

  • l’intervento di revisione presso un’officina autorizzata presenta un costo di 66,88 Euro; l’importo dovrà essere versato integralmente al titolare dell’officina che si occuperà degli adempimenti normativi; l’importo che paga l’automobilista è composto da diversi con 45 Euro + IVA da versare al Dipartimento dei Trasporti Terrestri 10,20 Euro di diritti e 1,80 Euro del costo del bollettino postale

Gli automobilisti hanno a loro disposizione diverse opzioni per poter scegliere come effettuare l’intervento di revisione auto. In linea di massima, la Motorizzazione Civile, pur essendo più economica, comporta tempi di attesa più lunghi rispetto all’intervento di revisione da eseguire presso un’officina autorizzata.

Quando arriva il momento di eseguire la revisione auto è, quindi, molto importante valutare con attenzione le proprie opzioni e scegliere la soluzione più adatta per le proprie esigenze. Il fattore tempo rappresenta, in molti casi, un aspetto ben più importante rispetto ai costi considerando che tra eseguire la revisione alla Motorizzazione Civile e eseguirla in un centro autorizzato c’è una differenza di circa 20 Euro.

Come fare la revisione auto

L’intervento di revisione auto viene eseguito da personale specializzato e qualificato e prevede una serie di operazioni e controlli tecnici che vengono chiariti, in modo preciso, dalla normativa vigente. Si tratta di un’operazione standard che segue un procedimento definito in ogni minima parte.

Per poter eseguire la revisione è necessario, come prima cosa, scegliere l’ente che si occuperà dell’operazione. Successivamente sarà necessario:

  • se si sceglie di effettuare la revisione presso un’officina autorizzata è necessario prenotare un appuntamento e presentare la carta di circolazione e un documento che attesti l’effettiva proprietà del veicolo da revisionare

  • se si vuole eseguire la revisione presso la Motorizzazione Civile è necessario compilare il modulo TT2100 recandosi presso uno degli sportelli dell’ente sparsi su tutto il territorio nazionale; l’automobilista dovrà pagare il bollettino postale da 45 Euro su conto corrente n. 9001 e poi potrà rivolgersi al centro di revisione della Motorizzazione seguendo gli orari di apertura al pubblico per fissare un appuntamento per eseguire l’intervento

I risultati della revisione auto

A prescindere da dove è stata effettuata la revisione e dall’importo pagato dall’automobilista, il controllo sul funzionamento del veicolo potrà dare esito positivo oppure esito negativo. Ecco, quindi, quali sono i risultati possibili della revisione auto:

  • se il controllo da esito positivo il veicolo potrà circolare liberamente in strada senza il rischio di incorrere in sanzioni; una volta che il controllo di revisione sarà stato completato con esito positivo verrà stabilita la nuova data di revisione in base all’età del veicolo stesso

  • se il controllo da esito negativo, invece, le opzioni sono due in base alla gravità dei problemi rilevati; se il risultato dei test è “Ripetere” sarà necessario effettuare tutte le dovute riparazioni al veicolo ed effettuare, successivamente, una nuova revisione auto entro un mese (in questi casi è ammessa la circolazione del veicolo non revisionato per un periodo non superiore a un mese solo dopo che è stata ripristinata l’efficienza del veicolo stesso); se il risultato del test è “Sospeso” sarà necessario avviare tutte le riparazioni del caso e presentare una nuova richiesta di revisione (ripetendo anche il relativo pagamento) in modo da poter verificare l’idoneità alla circolazione del mezzo (in questi casi non è ammessa la circolazione sino a quando il veicolo non avrà superato il test)

Certificato di revisione

Il certificato di revisione è un documento che viene rilasciato in forma cartacea al proprietario del veicolo revisionato da parte del centro che ha eseguito l’intervento di revisione. All’interno di tale certificato vengono riportati una serie di caratteristiche ben precise del veicolo e del controllo eseguito.

Ecco i dettagli:

  1. numero identificativo del veicolo (VIN o numero di telaio)

  2. numero di targa del veicolo e simbolo dello Stato di immatricolazione

  3. luogo e data del controllo di revisione

  4. indicazione del contachilometri al momento del controllo di revisione

  5. categoria del veicolo revisionato

  6. elenco delle eventuali carenze individuate dal controllo con indicazione del livello di gravità

  7. risultato del controllo tecnico

  8. indicazione della data del successivo controllo

  9. dati identificativi dell’organismo che ha eseguito il controllo

  10. eventuali informazioni aggiuntive

I centri che eseguono il controllo di revisione dovranno inviare i risultati del controllo stesso al Centro Elaborazione Dati del Ministero dei Trasporti (CED) che conserverà le informazioni per un periodo pari ad un massimo di 48 mesi. Tra le varie funzioni che caratterizzano il ruolo del certificato di revisione troviamo l’indicazione dei chilometri percorsi.

Grazie a questo certificato, in caso di acquisto di un’auto usata, sarà possibile verificare l’effettivo chilometraggio del veicolo che si sta acquistando riducendo il rischio di manomissione del contachilometri, una pratica molto diffusa nel settore delle transazioni di veicoli usati.

Revisione auto: ogni quanto tempo va fatta?

La normativa attualmente vigente chiarisce, in modo molto preciso, le tempistiche da rispettare per eseguire gli interventi di revisione per le auto e per gli altri veicoli a motore. È molto importante eseguire sempre con puntualità la revisione in quanto non è possibile circolare in strade pubbliche con un’auto che non ha effettuato l’intervento di revisione periodica.

La revisione va effettuata:

  • dopo 4 anni dall’anno di prima immatricolazione

  • ogni 2 anni dopo l’intervento di prima revisione effettuato dopo 4 anni dalla prima immatricolazione

Di conseguenza, nel corso del 2020 scatterà l’obbligo della prima revisione per le auto, i motoveicoli e i ciclomotori immatricolati per la prima volta nel corso del 2016. Sempre nel 2020 ci sarà l’obbligo di nuova revisione biennale per tutti i veicoli revisionati l’ultima volta nel corso del 2018.

Per calcolare il termine ultimo per eseguire la revisione auto è necessario conoscere:

  • il mese di rilascio della carta di circolazione (per la prima revisione successiva all’immatricolazione)

  • il mese in cui è stata effettuata l’ultima revisione

Un’auto nuova con carta di circolazione rilasciata nel gennaio del 2020 dovrà effettuare la prima revisione entro il 31 gennaio 2024. Successivamente, il secondo intervento di revisione dovrà essere eseguito entro il 31 gennaio del 2026 e poi entro il 31 gennaio del 2028 e così via.

Chi acquista un’auto usata, invece, dovrà rispettare le tempistiche di revisione previste in base alla carta di circolazione e a quanto riportato dal certificato di revisione. Al momento dell’acquisto di un’auto usata, uno dei primi elementi che l’acquirente deve verificare è proprio la data di revisione al fine di poter controllare se il veicolo deve eseguire tale intervento.

Da notare, inoltre, che consultando il certificato di revisione sarà possibile ottenere informazioni precise in merito al chilometraggio del veicolo al momento dell’ultima revisione. In questo modo, si potrà ridurre il rischio di truffe sul chilometraggio legate alla manomissione del contachilometri del veicolo. È, quindi, sempre molto importante consultare il certificato di revisione per accedere ad alcune informazioni fondamentale del veicolo che si sta acquistando.

Verifica ultima revisione

Gli automobilisti possono verificare la data dell’ultima revisione di un veicolo in modo molto semplice. Per effettuare tale verifica è, infatti, possibile affidarsi al servizio online disponibile tramite il sito ilportaledellautomobilista.it, un vero e proprio punto di riferimento per tutti gli automobilisti italiani che hanno la possibilità di verificare, tramite il portale, anche i punti disponibili sulla patente o la scadenza della copertura RC del proprio veicolo.

Per verificare la data di ultima revisione del proprio veicolo basta andare su Il Portale dell’Automobilista e consultare la sezione “Servizi Online”. Tra i tanti servizi che il portale mette a disposizione, in modo gratuito, per gli utenti troviamo anche l’opzione “Verifica Ultima Revisione”. Cliccando su quest’opzione si accederà al servizio di verifica.

Per effettuare la verifica della data di ultima revisione è necessario inserire:

  • la tipologia di veicolo (autoveicolo, motoveicolo o ciclomotore)

  • la targa del veicolo

  • il CAPTCHA, ovvero il codice raffigurato nell’immagine visualizzata all’interno della pagina

In pochi secondi, grazie al servizio online in questione, sarà possibile verificare la data di ultima revisione in modo da sapere con precisione quando sarà necessario effettuare il successivo intervento ed evitare le sanzioni collegate alla circolazione con auto senza revisione. È importante conoscere le data precisa della revisione in quanto le sanzioni per chi non effettua l’intervento sono molto salate.

Per avere sempre sotto mano la data in cui eseguire la revisione auto e tutte le altre scadenze dell’auto è possibile utilizzare la funzione Memo dell’app di SosTariffe.it, scaricabile gratuitamente su dispositivi Android e iOS.

Quali sono le sanzioni per chi non fa la revisione auto

Effettuare la revisione auto entro i termini previsti dalla normativa è fondamentale. Il Codice della Strada, all’articolo 80, fissa delle sanzioni molto elevate in caso di omessa revisione auto. L’automobilista che non rispetta i tempi per l’intervento di revisione, infatti, dovrà fare i conti con una multa da 169 a 679 Euro. Da notare, inoltre, che tale sanzione è raddoppiabile in caso di revisione omessa per più di una volta.

Nel caso in cui si circoli con un veicolo sospeso dalla circolazione in attesa dell’esito della revisione viene applicata una sanzione amministrativa che comporta il pagamento di una somma da 1941 a 7767 Euro a cui va a sommarsi la sanzione accessoria del fermo amministrativo per 90 giorni. In caso di attestazioni di revisione falsa si è soggetti a una sanzione amministrativa da 419 a 1.682 Euro con anche il ritiro della carta di circolazione.

Bisogna sottolineare, inoltre, che un veicolo non revisionato non può circolare in strade pubbliche. In modo del tutto analogo a quanto avviene con l’assicurazione auto, un veicolo non revisionato non può sostare su strade pubbliche se non revisionato rispettando le tempistiche previste dalla normativa.

In sostanza, non è possibile parcheggiare su di una strada pubblica un veicolo non revisionato. La sosta, in questo caso, equivale alla circolazione e farà scattare tutte le sanzioni previste per gli automobilisti che non hanno effettuato l’intervento di revisione entro i tempi previsti dalla normativa.

Quante persone possono viaggiare in auto? 

L’emergenza sanitaria da covid-19 ha comportato l’introduzione di tutta una serie di regole alle quali dovremmo essere ormai avvezzi: ecco quali sono quelle che riguardano i viaggi in auto, a prescindere dalle distanze da percorrere, in relazione al numero di persone che possono essere presenti a bordo durante uno spostamento. 

Dove costa meno fare il passaggio di proprietà auto?

Ogni automobilista cerca di risparmiare il più possibile sulle spese legate al proprio veicolo. Nel caso dei passaggi di proprietà dell'auto ecco come procedere e dove costa meno effettuare una nuova iscrizione della vettura

Costo RC Auto settembre 2020: la classifica regionale

Il nuovo studio di SOStariffe.it si concentra sull'andamento dei prezzi medi delle polizze RC Auto su tutto il territorio nazionale, aggiungendo poi un focus sulle variazioni su base regionale. Rispetto allo scorso anno, SOStariffe.it ha rilevato un calo generalizzato dei prezzi delle polizze RC Auto (-14,59%), un dato legato a doppio filo ai mesi di lockdown con parziale stop alla circolazione. Ecco i risultati del nuovo studio di SOStariffe.it.
Scopri il prezzo della tua polizza
  • 1 Inserisci i tuoi dati una sola volta
  • 2 Confronta più preventivi contemporaneamente
  • 3 Acquista online e risparmia fino a 500€
Hai già calcolato un preventivo con SosTariffe.it?
Recupera preventivi »