Premio assicurativo


Il premio assicurativo è il costo della polizza di assicurazione posto a carico del cliente, cioè il prezzo pagato annualmente o mensilmente (se versato a rate) per ottenere il risarcimento da parte della compagnia al verificarsi dell’evento coperto.

Il premio assicurativo viene calcolato sulla probabilità, sul rischio che un determinato evento si verifichi (incidente stradale nelle assicurazioni Rc moto o RCA, imprevisto nelle polizza viaggio, decesso nelle assicurazioni vita e così via) e ai fini del calcolo delle probabilità concorrono numerosi elementi come:

  • l’età e la professione dell’assicurato,
  • la precedente responsabilità di sinistri,
  • la località di residenza,
  • la classe di merito se la polizza rientra nel sistema Bonus Malus (tipico delle assicurazioni Rca sui veicoli a motore),
  • il modello di veicolo, la sua alimentazione,
  • lo stile di guida del conducente.
Calcola la miglior polizza RC »Vai

Nel gergo assicurativo viene chiamato premio assicurativo lordo perché rappresenta la somma tra il premio assicurativo netto, ovvero la copertura del rischio, e altre spese, come quelle relative ai costi di acquisizione delle polizze, le imposte (12,5% di imposta e un 10,50% di contributo al Servizio Sanitario Nazionale) e i costi di gestione per la liquidazione del danno.

Le compagnie assicurative possono applicare tariffe molto diverse fra di loro, perché la legge impone soltanto che il premio assicurativo sia stabilito equamente e tenendo in considerazione tutte le variabili fin dal preventivo moto, auto o riguardante altri settori assicurativi.

Sul premio assicurativo si può risparmiare sfruttando le offerte e gli sconti formulati da assicurazioni online o da assicurazioni tradizionali, oppure riducendo il numero di garanzie accessorie e optando per la guida esclusiva nelle assicurazioni Rca.

Grazie alla Legge Bersani, il premio assicurativo Rca può essere ridotto ulteriormente ereditando la classe di merito più favorevole in famiglia.

 

Bonus Vacanze 2020: come richiederlo e spenderlo dal 1 luglio

A partire da oggi, 1° luglio 2020, è possibile richiedere e utilizzare il Bonus Vacanze 2020, l'incentivo che mira a sostenere le vacanze delle famiglie italiane che sceglieranno di alloggiare presso strutture ricettive del nostro Paese. Il Bonus Vacanze 2020 può essere richiesto da oggi, da tutte le famiglie che rientrano nei requisiti previsti dall'iniziativa, e speso entro la fine dell'anno in corso esclusivamente in Italia. Ecco, quindi, come richiedere e spendere il Bonus Vacanze 2020.

Bonus Vacanze 2020: come richiederlo tramite App IO

Il Bonus Vacanze 2020 è uno degli strumenti previsti dal Governo italiano per contribuire al rilancio dell'economia nazionale dopo il lockdown e l'emergenza sanitaria. Si tratta di un'agevolazione prevista dal decreto Rilancio che permetterà ai cittadini di ottenere un bonus da spendere per le proprie vacanze da trascorrere in Italia. Ecco come richiedere il Bonus Vacanze 2020 direttamente tramite l'app IO e chi può ottenere quest'agevolazione.

Intermediari assicurativi fisici e polizze online: impennata durante il lockdown

Durante tutto il periodo di lockdown dovuto alla pandemia, gli strumenti digitali offerti dal web, come ad esempio il comparatore online di SOStariffe.it, hanno dato un contributo notevolissimo agli intermediari assicurativi che hanno potuto mantenere un costante contato con i propri clienti, riuscendo così a minimizzare l'impatto del lockdown stesso. I dati raccolti da SOStariffe.it confermano una crescita della produzione del 310% ed un incremento del numero di partner aderenti alla sua rete che ora può contare anche su Genertel.
Scopri il prezzo della tua polizza
  • 1 Inserisci i tuoi dati una sola volta
  • 2 Confronta più preventivi contemporaneamente
  • 3 Acquista online e risparmia fino a 500€
Hai già calcolato un preventivo con SosTariffe.it?
Recupera preventivi »