ISVAP (IVASS) Istituto Vigilanza Assicurazioni Private


L’ISVAP è stato sostituito dall’IVASS, odierno Istituto di Vigilanza sulle Assicurazioni Private con il decreto legge 6 luglio 2012 n° 95 (convertito in legge 7 agosto 2012 n°135).

L’ISVAP era composto dal Presidente, dal Vice-Presidente e da diversi uffici, le cui competenze in seguito alla riforma legislativa –attuata per ridurre i costi di gestione del 10%- sono passate in blocco all’IVASS.

L’ex Istituto di Vigilanza Assicurazioni Private, assorbito dall’ente IVASS acquisì già nel lontano 1998 tutte le funzioni in materia amministrativa prima attribuite al Ministero dello Sviluppo Economico e del CIPE, e divenne Autorità di settore indipendente dal Governo e dal potere delle lobby.

L’IVASS è oggi controllato dal Direttore Generale della Banca d’Italia e svolge tutte le funzioni attribuite in precedenza al vecchio Istituto di Vigilanza Assicurazioni Private ISVAP.

L’IVASS in particolare, vigila sulle imprese nazionali ed estere che esercitano l’attività di assicurazione e di riassicurazione in qualsiasi ramo e forma, emana i provvedimenti necessari alla tutela dei consumatori e delle imprese assicurative, rilascia le autorizzazioni per l’esercizio di attività assicurativa.

In più, non esistendo più l’ISVAP, l’IVASS Istituto di Vigilanza Assicurazioni Private svolge anche tutte le attività di segnalazione e proposta nei confronti del Parlamento e del Governo nell’ambito delle proprie competenze, compie ispezioni, indagini e report, stabilisce i regolamenti fondamentali per la correttezza del comportamento degli operatori ed esamina i reclami pervenuti dai consumatori e dalle associazioni di consumatori. L’IVASS detiene e aggiorna il Registro degli Intermediari Assicurativi (l’IVASS RUI).

Confronta le diverse compagnie RC »Vai

Bonus Vacanze 2020: come richiederlo e spenderlo dal 1 luglio

A partire da oggi, 1° luglio 2020, è possibile richiedere e utilizzare il Bonus Vacanze 2020, l'incentivo che mira a sostenere le vacanze delle famiglie italiane che sceglieranno di alloggiare presso strutture ricettive del nostro Paese. Il Bonus Vacanze 2020 può essere richiesto da oggi, da tutte le famiglie che rientrano nei requisiti previsti dall'iniziativa, e speso entro la fine dell'anno in corso esclusivamente in Italia. Ecco, quindi, come richiedere e spendere il Bonus Vacanze 2020.

Bonus Vacanze 2020: come richiederlo tramite App IO

Il Bonus Vacanze 2020 è uno degli strumenti previsti dal Governo italiano per contribuire al rilancio dell'economia nazionale dopo il lockdown e l'emergenza sanitaria. Si tratta di un'agevolazione prevista dal decreto Rilancio che permetterà ai cittadini di ottenere un bonus da spendere per le proprie vacanze da trascorrere in Italia. Ecco come richiedere il Bonus Vacanze 2020 direttamente tramite l'app IO e chi può ottenere quest'agevolazione.

Intermediari assicurativi fisici e polizze online: impennata durante il lockdown

Durante tutto il periodo di lockdown dovuto alla pandemia, gli strumenti digitali offerti dal web, come ad esempio il comparatore online di SOStariffe.it, hanno dato un contributo notevolissimo agli intermediari assicurativi che hanno potuto mantenere un costante contato con i propri clienti, riuscendo così a minimizzare l'impatto del lockdown stesso. I dati raccolti da SOStariffe.it confermano una crescita della produzione del 310% ed un incremento del numero di partner aderenti alla sua rete che ora può contare anche su Genertel.
Scopri il prezzo della tua polizza
  • 1 Inserisci i tuoi dati una sola volta
  • 2 Confronta più preventivi contemporaneamente
  • 3 Acquista online e risparmia fino a 500€
Hai già calcolato un preventivo con SosTariffe.it?
Recupera preventivi »