Decorrenza polizza assicurazione


La decorrenza della polizza assicurazione è quel periodo caratterizzato da un estremo temporale iniziale che determina la validità dell’Rca, in base ai pagamenti effettuati dal contraente nei confronti della compagnia assicurativa.

Scopri la migliore alternativa se la tua RC sta per scadere »Vai

La decorrenza indica dunque l’inizio della copertura e viene trascritta sui principali documenti assicurativi, cioè il certificato di assicurazione e il contrassegno di assicurazione - oggi divenuti digitali -, affinché le Autorità possano verificare il quadro completo della situazione assicurativa dei veicoli a motore.

Se sul certificato di assicurazione non è indicata l’ora di decorrenza della polizza assicurazione, questa inizia dalle ore 24:00 del giorno del pagamento del premio, se invece sulla polizza viene indicata un’ora anticipata la garanzia assicurativa vale da tale momento.

Ogni compagnia assicurativa può stabilire liberamente momenti diversi per la decorrenza della polizza di assicurazione, in base agli accordi contrattuali.

La decorrenza della polizza assicurazione è strettamente legata alla sua scadenza e all’abolizione del tacito rinnovo Rca.

Dal 1 gennaio 2013 infatti è stato eliminato il rinnovo automatico della copertura e gli assicurati non sono più tenuti a presentare disdetta formale in caso di cambio compagnia assicurativa.

Alla scadenza dell’Rca, la validità e quindi la decorrenza iniziale della polizza assicurazione viene prorogata per 15 giorni (c.d. periodo di tolleranza) realizzando un fenomeno di ultrattività dell’Rca, che consente ad automobilisti e motociclisti di cercare una nuova offerta assicurazione in prossimità del termine e di confrontare nuovamente più preventivi.

Trascorso il 15° giorno la vecchia Rca non è più una valida copertura, per questo bisogna far attenzione ai termini di decorrenza della polizza assicurazione successivamente acquistata in modo da non circolare scoperti.

Auto vecchie: chi paga il bollo?

Il bollo auto è il nome comune della tassa automobilistica dovuta ogni anno per il possesso di un determinato veicolo. Si tratta, quindi, di uno dei principali "costi fissi" per i proprietari di auto e moto e deve essere tenuto in considerazione nella valutazione dei costi di mantenimento del veicolo. Non tutte le auto devono pagare il bollo o devono pagare la tassa per intero. La normativa prevede, infatti, condizioni agevolate per il bollo delle auto "vecchie". Ecco tutto quello che c'è da sapere.

Bonus 40% elettriche: che cosa è e come ottenerlo

Ci sono tante iniziative in arrivo per sostenere la diffusione delle auto elettriche. Tra le novità previste dalla commissione Bilancio della Camera, infatti, c'è anche un nuovo bonus riservato alle famiglie che rispettano determinati requisiti di reddito. Il nuovo bonus renderà l'acquisto delle auto elettriche ancora più conveniente, anche per le famiglie a basso reddito. Ecco cos'è e come ottenere il bonus del 40% per le auto elettriche.

Revisione Auto 2020: tutte le proroghe per Covid-19

La revisione auto 2020 sarà soggetta a una serie di proroghe che sono state introdotte dal Ministero dell’Interno per andare incontro all’emergenza sanitaria: la circolare n. 300/A/7923/201l O 1/3/3/9 del 22/10/2020 aveva già introdotto delle specifiche, ma il MIT è intervenuto nuovamente per creare ordine tra la confusione creatasi a causa delle diverse ordinanze emanate negli ultimi tempi. 
Scopri il prezzo della tua polizza
  • 1 Inserisci i tuoi dati una sola volta
  • 2 Confronta più preventivi contemporaneamente
  • 3 Acquista online e risparmia fino a 500€
Hai già calcolato un preventivo con SosTariffe.it?
Recupera preventivi »