Contraente


Si definisce contraente quel soggetto che firma e sottoscrive un contratto, un accordo con altro soggetto (detto allo stesso modo “contraente”) accettando le condizioni contenute nel foglio informativo o di sintesi e nel corpo contrattuale, comprese le clausole e gli allegati.

Confronta prezzi e contratti di più compagnie »Vai

Nel contratto di assicurazione moto o auto, o altra tipologia, il contraente è quel soggetto che si obbliga a corrispondere una somma di denaro detta “premio”, alla compagnia assicurativa, per ottenere il risarcimento del danno al verificarsi dell’evento coperto dal contratto di polizza (il sinistro stradale nelle assicurazioni auto e moto, il decesso o l’infortunio nelle assicurazioni vita, l’annullamento del viaggio nelle polizze viaggio e così via).

Il contraente può firmare un contratto elaborato di comune accordo e scritto con l’altro contraente, oppure sottoscrivere un accordo predisposto unilateralmente.

I contratti di assicurazione sono predisposti direttamente dalla compagnia assicurativa e non prevedono il coinvolgimento del cliente-contraente nella stesura del contratto, perciò quest’ultimo è tenuto ad accettare o non accettare le condizioni imposte, confermando il preventivo e apponendo o meno la firma sul contratto.

I contratti di assicurazione sono detti appunto per moduli o formulari perché riportano clausole contrattuali standard il cui contenuto diverge solo per alcuni dettagli di compagnia in compagnia. Anche la compagnia assicurativa ha precisi obblighi nei confronti del contraente, che oltre al risarcimento del danno (quando previsto), si sostanziano nel rispetto della diligenza professionale.

L’assicurazione deve tenere una condotta chiara e trasparente nei confronti del contraente, pena la denuncia all’Ivass, Autorità incaricata di gestire i casi di mala gestio (cattiva gestione del rapporto assicurativo).

Per migliorare la chiarezza nei confronti del contraente debole, che nei contratti assicurativi è il consumatore, è stata introdotta nel 2016 una nuova nota informativa di sintesi, allegata al contratto di assicurazione.

 

Auto vecchie: chi paga il bollo?

Il bollo auto è il nome comune della tassa automobilistica dovuta ogni anno per il possesso di un determinato veicolo. Si tratta, quindi, di uno dei principali "costi fissi" per i proprietari di auto e moto e deve essere tenuto in considerazione nella valutazione dei costi di mantenimento del veicolo. Non tutte le auto devono pagare il bollo o devono pagare la tassa per intero. La normativa prevede, infatti, condizioni agevolate per il bollo delle auto "vecchie". Ecco tutto quello che c'è da sapere.

Bonus 40% elettriche: che cosa è e come ottenerlo

Ci sono tante iniziative in arrivo per sostenere la diffusione delle auto elettriche. Tra le novità previste dalla commissione Bilancio della Camera, infatti, c'è anche un nuovo bonus riservato alle famiglie che rispettano determinati requisiti di reddito. Il nuovo bonus renderà l'acquisto delle auto elettriche ancora più conveniente, anche per le famiglie a basso reddito. Ecco cos'è e come ottenere il bonus del 40% per le auto elettriche.

Revisione Auto 2020: tutte le proroghe per Covid-19

La revisione auto 2020 sarà soggetta a una serie di proroghe che sono state introdotte dal Ministero dell’Interno per andare incontro all’emergenza sanitaria: la circolare n. 300/A/7923/201l O 1/3/3/9 del 22/10/2020 aveva già introdotto delle specifiche, ma il MIT è intervenuto nuovamente per creare ordine tra la confusione creatasi a causa delle diverse ordinanze emanate negli ultimi tempi. 
Scopri il prezzo della tua polizza
  • 1 Inserisci i tuoi dati una sola volta
  • 2 Confronta più preventivi contemporaneamente
  • 3 Acquista online e risparmia fino a 500€
Hai già calcolato un preventivo con SosTariffe.it?
Recupera preventivi »