CID – Constatazione amichevole di incidente


Il CID - constatazione amichevole di incidente era l’acronimo di “Convezione di Indennizzo Diretto” fino al 2015, quando fu sostituito dall’accordo CARD “Convenzione tra Assicuratori per il Risarcimento Diretto”.

Confronta compagnie assicurative »Vai

Si tratta di un documento consegnato dalla compagnia all’acquisto dell’assicurazione, redatto e sottoscritto dalle parti coinvolte in un sinistro e contenente tutte le informazioni relative all’incidente, come nome e cognome degli automobilisti conducenti e dei proprietari dei veicoli, nome delle compagnie assicurative e numero di polizza, informazioni sui veicoli (targa, marchio modello), luogo ora e data del sinistro, descrizione delle modalità dell’evento.

Allegati al CID - constatazione amichevole di incidente, ci sono le pagine dedicate alle dichiarazioni dei testimoni del sinistro e al verbale delle Autorità intervenute sul luogo del sinistro e uno spazio dedicato alla rappresentazione grafica dell’incidente, in cui vanno indicate le parti danneggiate dei veicoli apponendo una croce.

Entrambe le parti devono firmare la constatazione amichevole di incidente ed inviarla alle rispettive compagnie entro 3 giorni dal sinistro per ottenere il risarcimento del danno.

Il risarcimento tramite Cid è legato alla possibilità di accedere alla procedura di risarcimento diretto, come descritta nel Decreto Legislativo 209/2015. Si può accedere al risarcimento diretto, ovvero all’indennizzo dei danni al veicolo da parte della propria compagnia assicurativa (quest’ultima, in base alla procedura, si rivale sull’assicurazione del colpevole) solo se il sinistro è avvenuto tra non più di due veicoli immatricolati in Italia (esclusi macchine agricole e ciclomotori) e solo per i danni materiali al mezzo o per le lesioni fisiche al conducente o ai passeggeri di lieve entità.

Il Cid-constatazione amichevole di incidente non vincola l’assicurazione al risarcimento, ma ha valore di confessione extra-giudiziale resa da un terzo in ordine alla responsabilità del sinistro. Allo stesso modo in Cid non vincola il giudice, in una causa avviata per il risarcimento del danno, se non limitatamente alla dinamica dichiarata del sinistro.

Auto elettriche 2020: modelli, prezzi e incentivi

Le auto elettriche stanno diventando il nuovo punto di riferimento del mercato delle quattro ruote. Le case costruttrici hanno iniziato ad investire tantissimo nell'elettrico e i modelli a zero emissioni presenti nelle concessarie dei vari brand sono in costante aumento. A rendere ancora più interessante l'acquisto di un'auto elettrica è la possibilità di sfruttare gli incentivi, statali e locali, che garantiscono un considerevole risparmio. Ecco tutto quello che c'è da sapere sulle auto elettriche nel 2020 con i modelli disponibili ed relativi prezzi oltre che gli incentivi a disposizione degli acquirenti. 

Bollo auto 2020, tutte le novità: calcolo, scadenze e agevolazioni

Dal 1° Gennaio 2020 il bollo auto dovrà essere pagato con il sistema PagoPa, ma questa non è l'unica novità introdotta rispetto alla tassa automobilistica. Ecco quali sono i nuovi sconti e le esenzioni decise dal Governo e come richiederli

RC auto familiare, decreto milleproroghe slitta al 16 febbraio 2020

Una delle principali novità degli ultimi mesi del settore assicurativo è, senza dubbio, rappresentata dalla nuova RC auto familiare, la nuova soluzione che permetterà ai nuclei familiari di rinnovare i contratti per i propri mezzi di trasporto (oltre alle auto sono conteggiati anche i mezzi a due ruote) adeguando tutte le classi di merito alla classe più favorevole. La nuova RC auto familiare è inclusa nel decreto Milleproroghe la cui entrata in vigore è ufficialmente slittata al 16 febbraio 2020. 
Scopri il prezzo della tua polizza
  • 1 Inserisci i tuoi dati una sola volta
  • 2 Confronta più preventivi contemporaneamente
  • 3 Acquista online e risparmia fino a 500€
Hai già calcolato un preventivo con SosTariffe.it?
Recupera preventivi »

Guide

FAQ