Carta Verde


La carta verde è un documento rilasciato dalle compagnie di assicurazioni auto, moto e altri veicoli per circolare all’estero, fuori dall’Italia, nei Paesi che abbiano aderito al c.d. Sistema della Carta Verde.

Confronta compagnie assicurative »Vai

La carta verde consente di muoversi al di fuori dei confini italiani coperti da assicurazione della responsabilità civile (RC) come se il veicolo circolasse in Italia.

Si tratta in sostanza di un'estensione extra-territoriale della validità dell’assicurazione che permette di ottenere il risarcimento del danno in caso di sinistro per i danni provocati a terzi o per quelli subiti.

La carta verde viene rilasciata all’acquisto della polizza auto, moto o altri veicoli dalla compagnia assicurativa di riferimento, insieme all’attestato di rischio, ma può anche essere richiesta successivamente, quando si intraprende un viaggio all’estero.

La carta verde ha la stessa validità temporale dell’RC cui è legata (nella maggior parte dei casi 1 anno). In caso di sospensione dell’assicurazione, il documento deve essere restituito alla compagnia, e l’automobilista ne rientra in possesso solo alla riattivazione della polizza RC moto o auto.

Chi non possiede la carta verde e varca i confini italiani con un mezzo di trasporto, può acquistare comunque polizze temporanee alla frontiera, che comunque hanno un costo molto alto.

In virtù di accordi internazionali, la carta verde non è necessaria per circolare in Andorra, Austria, Belgio, Bulgaria, Cipro, Croazia, Danimarca, Estonia, Finlandia, Francia, Germania, Grecia, Italia, Irlanda, Islanda, Lettonia, Lituania, Lussemburgo, Malta, Norvegia, Paesi Bassi, Polonia, Portogallo, Repubblica Ceca, Regno Unito, Repubblica Slovacca, Romania, Serbia, Slovenia, Spagna, Svezia, Svizzera, Ungheria.

È invece necessaria per viaggiare in Albania, Bielorussia, Bosnia Erzegovina, Iran, Israele, Macedonia, Marocco, Moldavia, Russia, Montenegro, Tunisia, Turchia, Ucraina.

Coronavirus e viaggi: 13 cose da conoscere prima di partire

In poco meno di una settimana, la diffusione del Coronavirus in Italia ha fatto registrare diverse centinaia di contagi. Mentre le Autorità adottano le soluzioni necessarie per tenere sotto controllo la situazione ed evitare un ulteriore incremento della diffusione del virus, sono in tanti che si preparano a mettersi in viaggio, per lavoro o per piacere, e che avevano già effettuato nei mesi scorsi le relative prenotazioni. SosTariffe.it, con l'obiettivo di chiarire al massimo la situazione per chi viaggia, ha fatto il punto della situazione illustrando 13 cose da sapere in merito ai viaggi ai tempi del Coronavirus. 

Coronavirus in Italia, le ultime news e i sintomi: come distinguerlo dall'influenza

Il Coronavirus è arrivato in Italia. A partire da venerdì 21 febbraio, il numero di casi di contagio registrati nel nostro Paese è iniziato ad aumentare in modo esponenziale con diversi focolai in alcune aree del Nord italia. Ecco le ultime news sul Coronavirus e quali sono i sintomi e come distinguerlo dalla comune influenza. 

RC auto familiare, si parte oggi 16 febbraio: come funziona e quanto si risparmia

Il settore delle assicurazioni auto registra l'arrivo di una grandissima novità. Si tratta della nuova RC auto familiare, un'inedita misura normativa prevista dal decreto fiscale 2020 che va a rivoluzionare il settore assicurativo andando ad espandere il raggio d'azione della Legge Bersani ed offrendo un'importante occasione di risparmio alle famiglie italiane. La nuova RC auto familiare entra in vigore da oggi domenica 16 febbraio. Ecco, quindi, come funzione e quanto si risparmia affidandosi alla nuova RC auto familiare. 
Scopri il prezzo della tua polizza
  • 1 Inserisci i tuoi dati una sola volta
  • 2 Confronta più preventivi contemporaneamente
  • 3 Acquista online e risparmia fino a 500€
Hai già calcolato un preventivo con SosTariffe.it?
Recupera preventivi »

Guide

FAQ