Carta Verde


La carta verde è un documento rilasciato dalle compagnie di assicurazioni auto, moto e altri veicoli per circolare all’estero, fuori dall’Italia, nei Paesi che abbiano aderito al c.d. Sistema della Carta Verde.

Confronta compagnie assicurative »Vai

La carta verde consente di muoversi al di fuori dei confini italiani coperti da assicurazione della responsabilità civile (RC) come se il veicolo circolasse in Italia.

Si tratta in sostanza di un'estensione extra-territoriale della validità dell’assicurazione che permette di ottenere il risarcimento del danno in caso di sinistro per i danni provocati a terzi o per quelli subiti.

La carta verde viene rilasciata all’acquisto della polizza auto, moto o altri veicoli dalla compagnia assicurativa di riferimento, insieme all’attestato di rischio, ma può anche essere richiesta successivamente, quando si intraprende un viaggio all’estero.

La carta verde ha la stessa validità temporale dell’RC cui è legata (nella maggior parte dei casi 1 anno). In caso di sospensione dell’assicurazione, il documento deve essere restituito alla compagnia, e l’automobilista ne rientra in possesso solo alla riattivazione della polizza RC moto o auto.

Chi non possiede la carta verde e varca i confini italiani con un mezzo di trasporto, può acquistare comunque polizze temporanee alla frontiera, che comunque hanno un costo molto alto.

In virtù di accordi internazionali, la carta verde non è necessaria per circolare in Andorra, Austria, Belgio, Bulgaria, Cipro, Croazia, Danimarca, Estonia, Finlandia, Francia, Germania, Grecia, Italia, Irlanda, Islanda, Lettonia, Lituania, Lussemburgo, Malta, Norvegia, Paesi Bassi, Polonia, Portogallo, Repubblica Ceca, Regno Unito, Repubblica Slovacca, Romania, Serbia, Slovenia, Spagna, Svezia, Svizzera, Ungheria.

È invece necessaria per viaggiare in Albania, Bielorussia, Bosnia Erzegovina, Iran, Israele, Macedonia, Marocco, Moldavia, Russia, Montenegro, Tunisia, Turchia, Ucraina.

Incentivi auto ottobre 2020: tutte le agevolazioni del mese e su quali modelli

Il 2020 è stato sicuramente un anno diverso dal solito per il settore auto, ma le politiche di rilancio del mercato non si sono fatte mancare, con l’introduzione di diverse tipologie di contributi. Ecco quali sono gli incentivi auto disponibili nel mese di ottobre 2020 e quali i modelli sui quali saranno applicate le agevolazioni. 

Bonus riparazione auto: tutto sui 500 euro per la manutenzione dell'auto

Un nuovo incentivo per gli automobilisti, la proposta è di creare un bonus da 500 euro. Questo incentivo è destinato a riparazioni e alle operazioni di manutenzione dei veicoli per quei cittadini che non possono acquistare un'auto nuova. Il bonus sarà riconosciuto sotto forma di detrazione fiscale, ecco cosa si sa finora di questo contributo

Assicurazione Auto e Furto: la diffusione in Italia

Tra le garanzie accessorie più richieste in fase di sottoscrizione di una nuova polizza RC Auto troviamo, senza dubbio, l'assicurazione per il furto dell'auto. Tale copertura garantisce un risarcimento in caso di furto del proprio veicolo assicurato. SOStariffe.it, analizzando i preventivi rilasciati negli ultimi 12 mesi, ha realizzato una classifica delle auto più assicurate per furto e delle regioni dove tale copertura è più richiesta. Lo studio ha anche valutato l'effetto del lockdown sulle richieste di questa garanzia.
Scopri il prezzo della tua polizza
  • 1 Inserisci i tuoi dati una sola volta
  • 2 Confronta più preventivi contemporaneamente
  • 3 Acquista online e risparmia fino a 500€
Hai già calcolato un preventivo con SosTariffe.it?
Recupera preventivi »