Come fare la constatazione amichevole e stimare i danni in caso di incidente?


Quando si viene coinvolti in un sinistro, al fine di semplificare e snellire al massimo le pratiche e tutto il processo di denuncia che poi andrà a coinvolgere le compagnie assicurative delle auto coinvolte, si può ricorrere al modulo CID noto come constatazione amichevole di incidente.

Il modulo di constatazione amichevole viene fornito da qualsiasi compagnia di assicurazioni RC e rappresenta il sistema migliore per risolvere rapidamente le pratiche correlate ad un sinistro. Compilare la constatazione amichevole è un processo semplice e abbastanza rapido, che richiede però l’inserimento di una serie di dati precisi.

Quando si circola in strada è sempre buona norma avere a disposizione, magari nel vano porta oggetti del proprio veicolo, alcune copie del modulo CID.

Per la compilazione del modulo di constatazione amichevole è necessario indicare, come prima cosa, la data ed il luogo del sinistro (comune, provincia, via e numero civico indicativo) e l’eventuale presenza di feriti, anche lievi, ad esso correlato. Il secondo passaggio della compilazione è rappresentato dall’indicazione della presenza di eventuali danni, sia ai veicoli coinvolti, che ad oggetti diversi dal veicolo stesso, a cui seguirà l’elenco di eventuali di testimoni del sinistro. Per quanto riguarda i testimoni è necessario inserire, nell’apposita sezione del modulo CID, tutte le informazioni richieste, sottolineando se si tratta di passeggeri di uno dei due veicoli.

Dopo aver completato la prima sezione del modulo di constatazione amichevole si dovrà passare alle sezioni dei veicoli, dove verranno inseriti tutti i dati delle vetture coinvolte nel sinistro, compresi i dati dell'assicurato, del conducente e della compagnia assicuratrice. Nella parte bassa del modulo CID è presente un’apposita sezione contraddistinta da un’area quadrettata dove potrà essere realizzato un disegno in grado di specificare al meglio le dinamiche dell’incidente che ha coinvolto i veicoli. 

Per concludere la compilazione del modulo di constatazione amichevole, i conducenti dei due veicoli possono inserire, nell’apposita sezione, le proprie osservazioni sul sinistro. Una volta completati tutti i campi richiesti, la compilazione del modulo termina con l’inserimento delle firme dei due conducenti.

Come effettuare la stima dei danni in caso di incidente

Fare un’accurata stima dei danni ai veicoli in caso di incidente è utile tanto per sapere a quali spese si va incontro per riparare il danno, che per vendere l’auto incidentata, ma anche naturalmente per ottenere un congruo risarcimento dall’assicurazione. Bisogna distinguere fra prova del danno e stima del danno. Alla prova del danno può – e deve - contribuire l’automobilista o il motociclista nei momenti successivi al sinistro. La raccolta di prove come foto, video, testimonianze e verbali dell'Autorità sul CID infatti, renderà più semplice ottenere l’indennizzo RC. Della stima del danno invece si occupano i periti assicurativi.

Il perito è un professionista indipendente e iscritto in apposito albo, che si occupa di valutare e quantificare i danni dei sinistri, per conoscere quanto la compagnia dovrà versare al cliente a titolo di liquidazione.

Confronta più preventivi RC Auto »Vai

Per fare la valutazione del danno materiale in caso di incidente, dopo aver ricevuto la denuncia di sinistro, la compagnia comunica al cliente la nomina e l’appuntamento con il perito per la stima del danno. La stima deve essere disposta entro 10 giorni dalla denuncia di sinistro. In sede di perizia il professionista ricostruisce la dinamica dell’incidente per stabilire le responsabilità dei conducenti, valuta il danno e la spesa per le riparazioni necessarie.

Se la riparazione è già stata effettuata presso l’officina di fiducia o convenzionata con la compagnia Rc auto o Rc moto, il perito quantifica l’ammontare delle riparazioni. In caso di controversia con il perito incaricato dalla compagnia, è importante per il cliente tutelarsi con una contro-perizia, nominando altro professionista privato (comunque indipendente). In alternativa si ricorre ad un perito nominato giudizialmente durante la causa in Tribunale.

Quanto alle lesioni fisiche, la valutazione del danno in caso di incidente viene effettuata entro 30 giorni dalla consegna dei certificati medici di guarigione, e per valutare l’entità dei danni, il perito confronta le risultanze mediche con le tabelle nazionali per la quantificazione del danno biologico (Tabelle di Milano).

Costo assicurazione moto, cresce al Sud: lo studio di SosTariffe.it

I motociclisti del Sud pagano di più per la propria assicurazione moto. La regione più dispendiosa per i centauri è stata la Campania, mentre quello più economica l’Umbria. Il costo medio dell'RC moto è salito del 6%

Preventivo assicurazione auto da acquistare: come fare

Ormai tutti siamo in grado di muoverci agevolmente tra le varie offerte per l’assicurazione auto messe a disposizione dalle diverse compagnie, quasi sempre risparmiando molte centinaia di euro rispetto a pochi anni fa. Ci sono però delle fattispecie in cui è bene fare ancora più attenzione, come per l’assicurazione per un’auto ancora non acquistata: qui di seguito, ecco come fare.

Assicurazione auto giornaliera: quanto costa?

Le assicurazioni auto giornaliere possono essere piuttosto costose, ma qualora si sappia con largo anticipo in quale periodo la propria vettura dovrà essere assicurata – ad esempio per portarla dal carrozziere o farla revisionare, anche se abitualmente non la si usa – la loro scelta può essere conveniente. Qui di seguito, tutti i dati a cui è necessario badare per non compiere scelte affrettate.
Mi piace
Scopri il prezzo della tua polizza
  • 1 Inserisci i tuoi dati una sola volta
  • 2 Confronta più preventivi contemporaneamente
  • 3 Acquista online e risparmia fino a 500€
Hai già calcolato un preventivo con SosTariffe.it?
Recupera preventivi »

Sos Tariffe S.r.l. - P.Iva 07049740967 - Corso Buenos Aires 54, 20124 Milano - È vietata la riproduzione, anche solo parziale, di contenuti e grafica. © 2008 - 2019
Il servizio di intermediazione assicurativa è offerto da Sos Broker srl con socio unico, broker assicurativo regolamentato dall'IVASS
ed iscritto al RUI con numero B000450117, P. iva 08261440963. PEC
Il servizio di mediazione creditizia per mutui e prestiti è gestito da FairOne S.p.A., iscrizione Elenco Mediatori Creditizi OAM n. M215, P. IVA 06936210969 TrasparenzaInformativa
Informativa precontrattuale SosBroker - Le informative precontrattuali delle Compagnie assicurative con le quali collaboriamo sono reperibili al seguente link.